Ready at Dawn entra a far parte di Oculus Studios 67

Ready at Dawn, il team di The Order: 1886 e Lone Echo, entra ufficialmente a far parte di Oculus Studios, acquisito dunque dalla compagnia di Oculus Rift come team interno.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   22/06/2020

Ready at Dawn è entrata a far parte del gruppo Oculus Studios, ovvero i team interni a Oculus che si occupano principalmente di sviluppare giochi per i dispositivi VR della compagnia, come Oculus Rift, Quest e GO.

Il team in questione ha già grande esperienza nell'ambito, essendo autore di alcuni dei titoli più apprezzati per i dispositivi a realtà virtuale usciti di recente, come Lone Echo e relativi seguiti e spin-off. Non è forse la destinazione che ci saremmo aspettati per il team di Andrea Pessino, che peraltro con le sue recenti esternazioni sembrava propendere molto per PS5, facendo quasi pensare a un possibile riavvicinamento di Ready at Dawn a Sony, dopo il distacco in seguito a The Order: 1886.

L'entrata in scena di Oculus Studios coglie dunque un po' di sorpresa, ma nemmeno più di tanto se si pensa al successo riscosso dai titoli usciti in ambito VR per quanto riguarda l'etichetta in questione. A questo punto aspettiamo di conoscere i nuovi progetti in corso presso il team, che chiaramente sarà nuovamente studiato appositamente per la realtà virtuale, presso gli Oculus Studios.

"Siamo emozionati di condividere con voi il fatto che siamo entrati a far parte del team Oculus Studios!" Si legge nel tweet ufficiale di Ready at Dawn che comunica l'avvenuta acquisizione, "Insieme, continueremo a inseguire un futuro di contenuti ricchi, coinvolgenti e originali in realtà virtuale".

La questione è stata confermata da Oculus Studios, che a sua volta ha dato il benvenuto al team di Lone Echo e The Order: 1886 con un tweet. È probabile, a questo punto, che qualche novità da parte dell'etichetta possa emergere nel corso di questa lunga estate di novità videoludiche.