Returnal e il "problema" salvataggi, Housemarque ascolta la community

Returnal, per alcuni, ha il "problema" dei salvataggi, ovvero la limitazione imposta per design durante i loop del gioco, ma Housemarque ascolta la community.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   30/04/2021
175

Returnal è stato generalmente accolto in maniera molto positiva dalla critica, ma un elemento sembra essere risultato piuttosto critico e pare emergere come problematico anche da parte di alcuni videogiocatori, ovvero l'impossibilità di salvare la partita durante i loop temporali del gioco, elemento su cui Housemarque ha fatto comunque sapere di essere in ascolto dei feedback.

Intendiamoci: si tratta di un elemento che si può considerare costitutivo del gameplay in stile roguelike (o meglio rogue-lite) di Returnal, in quanto rimarca il concetto di loop temporale e di gioco, oltre a rappresentare un elemento ulteriore di sfida in un gioco che fa della difficoltà una sua caratteristica cardine.

Fedelmente al genere di appartenenza, dunque, Returnal pone una limitazione alla possibilità di salvare dei giocatori. Tuttavia, può essere un limite un po' stringente per molti utenti, considerando anche come il gioco punti a un pubblico ampio come respiro e produzione, essendo un titolo di punta per PS5.

Insomma, è comprensibile come un titolo che si rivolge a molti possa generare delle perplessità per una scelta piuttosto radicale rispetto a come funzionano normalmente i giochi standard. Per questo motivo, un utente ha scritto una sorta di rimostranza, dai toni particolarmente corretti, nel subReddit dedicato a Returnal, facendo presente come alcuni giocatori abbiano necessità di poter salvare più spesso di quanto non conceda il gioco.

Visto anche il carattere pacato della richiesta, Housemarque ha risposto a questo topic di Reddit con un breve tweet nel quale fa presente di essere in ascolto nei confronti dei feedback, pur non avendo "nulla da annunciare per il momento". A dire il vero, il messaggio è un invito a prendere parte alla sfida, ma il fatto che risponda direttamente al topic di richiesta sembra piuttosto indicativo del fatto che Housemarque sia in ascolto su questo aspetto. Per saperne di più sul gioco, vi rimandiamo alla recensione di Returnal, che secondo Digital Foundry spinge al massimo la GPU di PS5.