Rick and Morty continuerà senza Justin Roiland: Adult Swim prende le distanze dall'autore

Arriva anche il comunicato di Adult Swim che taglia i ponti con Justin Roiland dopo l'accusa di violenze, ma Rick and Morty continuerà.

Rick and Morty continuerà senza Justin Roiland: Adult Swim prende le distanze dall'autore
NOTIZIA di Giorgio Melani   —   25/01/2023
72

In seguito all'accusa di violenze domestiche, anche Adult Swim ha preso le distanze da Justin Roiland, co-autore della serie Rick and Morty, annunciando che comunque la serie TV continuerà anche senza uno dei suoi creatori.

Praticamente in contemporanea con l'annuncio dell'abbandono di Squanch Games da parte di Roiland, arriva dunque anche la conferma che la casa di produzione della serie TV ha tagliato i ponti con l'autore di Rick and Morty, pur confermando che questa continuerà, come riferito nel messaggio affidato a Twitter e riportato qui sotto.

"Adult Swim ha concluso la sua collaborazione con Justin Roiland", si legge nel messaggio, "Rick and Morty continuerà. Il gruppo dedicato e talentuoso è al lavoro sulla Stagione 7". Inutile dire che l'assenza di Roiland avrà comunque un grande peso nella continuazione dei lavori sulla serie TV, la cui stessa esistenza poteva in effetti essere messa in dubbio dalla sua uscita di scena.

Oltre ad essere co-creatore e co-autore dei testi, Roiland è anche doppiatore di entrambi i protagonisti della serie, dunque la sua assenza porterà a degli inevitabili sconvolgimenti. Nel frattempo, sebbene non sia ancora stato riportato chiaramente, si suppone che Dan Harmon, l'altro ideatore e autore della serie, continui a lavorare sulla serie in modo da garantire comunque una certa continuità stilistica.

La comunicazione di Adult Swim è giunta a breve distanza da quella di Squanch Games, il team di sviluppo di High on Life, il quale ha comunicato di aver ricevuto le dimissioni di Justin Roiland nei giorni scorsi e che continuerà dunque a lavorare senza l'autore. Ricordiamo che Roiland è attualmente accusato di violenza domestica e "falsa detenzione dietro minaccia" da una ex-fidanzata e sotto processo nella Contea di Orange in California. Il suo avvocato ha riferito che Roiland si dichiara innocente, oltre ad aver precisato che la copertura dei media sul caso sarebbe "inaccurata".