Silent Hill ha cambiato studio ma è ancora in sviluppo, dice il solito insider

Silent Hill, il progetto che dovrebbe essere in lavorazione presso Sony per PS5, ha cambiato studio ma è ancora in sviluppo, dice il solito insider.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   12/04/2021
90
Silent Hills, a cui si riferisce l'immagine, è stato cancellato ma potrebbe esserci un nuovo Silent Hill in sviluppo
Silent Hills, a cui si riferisce l'immagine, è stato cancellato ma potrebbe esserci un nuovo Silent Hill in sviluppo

Silent Hill, il nuovo capitolo che ricorre ormai da anni nelle voci di corridoio, sarebbe ancora in sviluppo anche se avrebbe cambiato il team, secondo il solito insider che insiste con questa questione da diversi mesi a questa parte.

Si tratta sempre di KatharsisT, l'utente di ResetEra che da tempo porta avanti questa visione del nuovo Silent Hill in sviluppo, anche se ormai diversi elementi sembrano non sostenere più la teoria che era stata elaborata inizialmente. Tuttavia, è stato considerato insider affidabile in quanto "verificato" dal forum in questione, ovvero significa che ha fornito prove ai moderatori per giustificare il fatto che sia a conoscenza di determinate informazioni.

L'utente in questione ha proseguito mesi a riferire con sicurezza che un nuovo Silent Hill era in sviluppo, come esclusiva PS5, presso il Japan Studio di Sony. Il problema è che, com'è ormai noto, il team di sviluppo in questione è stato praticamente smantellato dalla compagnia ed è sostanzialmente chiuso, almeno nella sua forma originale.

Keiichiro Toyama, autore del Silent Hill originale, nel frattempo ha fondato Bokeh Game Studio e a quanto pare sta sviluppando un horror per conto suo, dunque tutto il costrutto di KatharsisT risulta a questo punto alquanto dubbio. In ogni caso, secondo l'insider il progetto è ancora in corso presso Sony ma ha cambiato studio, ovviamente.

Oltre a questo, viene inoltre ribadito anche il fatto che ci sono vari remake di Metal Gear Solid in corso presso BluePoint, dunque anche questi sarebbero probabilmente esclusivi per PS5, altra voce che ricorre da un po' di mesi a questa parte, cosa che potrebbe avere a che fare con la recente notizia sul fatto che Konami voglia far gestire in outsourcing la licenza della serie.