Sony Japan Studio sta per chiudere, è lo studio PlayStation più vecchio

Secondo molteplici report, Sony starebbe per chiudere Japan Studio, il suo più vecchio sviluppatore interno e il creatore di Ape Escape, Gravity Rush e Knack.

NOTIZIA di Luca Forte   —   25/02/2021
186

Secondo molteplici report raccolti da VGC, Sony starebbe per chiudere Japan Studio e licenziare la maggior parte dei suoi dipendenti. La chiusura avverrebbe il primo aprile, ovvero all'inizio del prossimo anno fiscale. Sony Japan Studio è lo sviluppatore first party più vecchio di Sony ed è il responsabile di serie quali Ape Escape, Gravity Rush e Knack.

Ancora non si sanno le motivazioni dietro questa scelta da parte di Sony, anzi, manca ancora l'ufficialità. VGC, però, cita molteplici fonti che confermerebbero la chiusura. La parte di localizzazione e lo staff business di Japan Studio verrebbero trasferiti all'interno dell'ASOBI Team, lo studio di Astro Bot, mentre parte del team licenziato è stata assorbita da Bokeh, il nuovo studio di Keiichiro Toyama, il director di Silent Hill e Gravity Rush.

Questa decisione non sembra avrà effetto sull'External Development Department, uno studio di supporto che recentemente ha collaborato, per esempio, allo sviluppo di Demon's Souls. Diversi sviluppatori hanno annunciato il loro addio a Japan Studio nei giorni scorsi, come il producer di Bloodborne Masaaki Yamagiwa, il video manager Ryo Sogabe e l'executive producer Masami Yamamoto.

Secondo alcune voci il motivo della chiusura sarebbe prettamente economico: Sony Japan Studio erano anni che non creava profitti e aveva avviato una sorta di braccio di ferro con la direzione dell'azienda. Lo studio voleva creare giochi con per il mercato giapponese, mentre Sony voleva delle hit globali. Che poi è il cuore del recente dualismo tra la divisione giapponese e quella americana, sempre più predominante nelle scelte strategiche e nel peso politico all'interno dell'azienda.