Splinter Cell, il creative director Maxime Beland si dimette dopo le accuse 70

Maxime Beland, creative director di Splinter Cell, si è dimesso dalla propria posizione in Ubisoft dopo le accuse che gli sono state rivolte nelle ultime settimane.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   04/07/2020

Maxime Beland, creative director degli ultimi due episodi di Splinter Cell, ha deciso di dimettersi dopo le accuse di molestie che gli sono state rivolte nelle scorse settimane.

Tornato in Ubisoft solo qualche mese fa dopo un'esperienza in Epic Games, Beland è rimasto coinvolto nello scandalo che ha colpito la dirigenza della casa francese, con particolare riferimento a lui e al collega Tommy Francois.

La decisione di Beland, maturata durante un periodo di sospensione, non ha fatto che anticipare le intenzioni di Ubisoft, determinata a licenziare i dirigenti accusati di abusi sessuali e maltrattamenti.

Naturalmente non è dato sapere se il creative director stesse lavorando a un nuovo episodio di Splinter Cell, né se il suo allontanamento andrà in qualche modo a influenzare l'ipotetico progetto.

Di certo tagliare i ponti con Beland e Francois rappresentava una priorità per la casa francese, a maggior ragione visto l'imminente evento Ubisoft Forward, che si svolgerà il 12 luglio.

Maxime Beland