Star Wars Jedi: Fallen Order, ecco perché è stato scelto un protagonista maschile 37

Il game director Stig Asmussen ha motivato la scelta di propendere per un eroe maschile appartenente alla razza umana in Star Wars Jedi: Fallen Order.

NOTIZIA di Davide Spotti —   08/07/2019

Con Star Wars Jedi: Fallen Order Respawn Entertainment intende proporre un'esperienza di gioco rispettosa delle caratteristiche principali della saga, pur differenziandosi in alcuni elementi dai film. Nel corso di un'intervista realizzata da Game Informer, il game director Stig Asmussen ha parlato del protagonista Cal Kestis, spiegando che la scelta di propendere per un eroe maschile è stata intrapresa per proporre un approccio diverso da quello dall'ultima trilogia cinematografica, che vede al centro delle vicende la giovane Rey.

"Ci siamo confrontati sull'argomento e abbiamo preso questa decisione perché all'epoca Rey era al centro di Star Wars, quindi per noi era molto più sensato avere un protagonista di sesso maschile", spiega Asmussen.

Lo sviluppatore ha analizzato anche i motivi per cui il gioco non presenta un protagonista giocabile appartenente a una razza aliena. Asmussen dice che sarebbe stato interessante proporre un personaggio diverso dagli umani, tuttavia Respawn ha voluto proporre un soggetto con cui i giocatori potessero connettersi e relazionarsi.

"Alla fine abbiamo preferito non propendere per un razza aliena perché abbiamo pensato che avrebbe finito per allontanare molte persone. Volevamo che ci fosse una vera connessione umana con il personaggio che abbiamo inserito nel gioco".

Star Wars Jedi: Fallen Order debutterà il 15 novembre su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Recentemente il team di sviluppo ha ritoccato il design della spada laser del protagonista in seguito alle critiche di alcuni fan della serie. Qui di seguito riproponiamo la versione completa della demo mostrata a EA Play.