Steam: l'autore dell'indie Summer of 58 si ritira per l'abuso di richieste di rimborso

Emika Games, autore di Summer of 58, ha deciso di lasciare il mondo dello sviluppo videoludico a causa dei troppi rimborsi richiesti dagli utenti su Steam.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   27/08/2021
90

La politica di rimborsi di Steam, che consente agli utente di richiedere la restituzione del denaro per qulasisi gioco si sia usato per meno di due ore entro due settimane dall'acquisto, è sicuramente una funzionalità molto a favore dei consumatori, ma può diventare un'arma a danno degli sviluppatori, come dimostra in questo caso Emika Games, autore di Summer of 58, costretto a chiudere per l'abuso di questo sistema.

A farne le spese sono infatti spesso gli sviluppatori indie che pubblicano giochi più piccoli e brevi, i quali possono anche essere completati all'interno del limite di tempo imposto per richiedere il rimborso. Molti utenti senza scrupoli, a quanto pare, sfruttano questo sistema per finire i giochi brevi, o comunque provarli molto a fondo, per poi chiedere il rimborso e ottenere i soldi da Steam, di fatto giocando a costo zero a spese degli sviluppatori.

Questa situazione ha spinto a conseguenze estreme il team Emika Games, autore di Summer of 58, il quale ha deciso di abbandonare il mondo dello sviluppo proprio a causa dell'abuso di questa pratica. Il gioco è un horror in prima persona basato sull'esplorazione e sulle atmosfere lugubri e inquietanti, un thriller psicologico che può essere completato in circa 90 minuti.

La breve durata, a quanto pare, ha spinto molti utenti ad acquistarlo, completarlo e poi richiedere il rimborso, cosa che sembra legata solo al fatto di poter giocare "gratis", visto che le recensioni del gioco sono in gran parte molto positive. Si tratta di un fenomeno che purtroppo sembra essere alquanto diffuso su Steam e che in questo caso ha spinto Emika Games addirittura a chiudere i battenti e lasciare il mondo dello sviluppo di videogiochi, nonostante il titolo in questione costi poco più di 7 euro.

"Lascio il mondo dello sviluppo videoludico per un tempo indefinito in modo da poter raccogliere un po' di idee. Il fatto che il mio gioco Summer of 58 non raggiunga le due ore di gioco ha portato, su Steam, a un enorme quantità di richieste di rimborso, nonostante le recensioni positive, e non riesco a guadagnare abbastanza per creare un nuovo gioco. Grazie comunque a tutti per avermi supportato, sono molto felice di vedere che il gioco sia apprezzato, ma mancando le condizioni per poter andare avanti, sono costretto a fare altro".

Questo è quanto riporta lo sviluppatore su Twitter, spiegando peraltro che anche il suo nuovo progetto annunciato, From Day to Day, verrà cancellato. Steam al momento non ha commentato la questione, anche se una revisione delle regole relative al rimborso potrebbe essere auspicabile per evitare casi del genere.