Steam, Valve ha modificato il gioco dei saldi estivi dopo le polemiche 33

Il gioco dei saldi estivi di Steam ha generato moltissime polemiche tra utenti e sviluppatori, Valve lo ha modificato chiedendo scusa.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   28/06/2019

Valve ha modificato il gioco dei saldi estivi di Steam, dopo lo scoppio delle polemiche nate dalle lamentele di utenti e sviluppatori, in particolare quelli indipendenti.

Stiamo parlando dell'ormai famigerato Steam Grand Prix, in teoria un semplice meta gioco con cui accumulare punti per vincere premi durante i saldi, tra i quali dei giochi gratuiti, ma nella pratica un qualcosa di complesso, caotico e poco chiaro, che ha creato grande confusione e ha portato a situazioni paradossali come un corsa alla rimozione di giochi dalle liste dei desideri, che ha colpito in particolare gli sviluppatori indipendenti.

Tanto è stato il clamore generato da questo pasticcio digitale, che Steam Grand Prix è diventato oggetto di migliaia di meme e di racconti di situazioni paradossali, nonché di comportamenti incomprensibili del gioco stesso.

Insomma, vista la scontentezza generale e la confusione creatasi, Valve si è vista costretta a chiedere scusa, ammettendo l'eccessiva complessità di Steam Grand Prix e la poca chiarezza delle sue istruzioni. Valve: "Vogliamo chiedere scusa per la confusione creata e per le meccaniche non funzionante che hanno portato a degli squilibri."

Detto questo, Valve ha deciso di aggiornare il gioco e di redigere un regolamento più chiaro, cercando di recuperare la situazione. Ha anche spiegato meglio come vengono selezionati i premi nella lista dei desideri, anche se ormai, da questo punto di vista, il danno è fatto e purtroppo irreparabile. Secondo alcuni è peggio dell'indiepocalypse del 2018, perché renderà impossibile per molti team recuperare gli utenti interessati ai loro giochi, frenando enormemente le vendite.