TikTok assume impiegati di Facebook e Google: l'espansione negli USA ha inizio?

A quanto pare TikTok è pronta ad assumere un numero elevato di nuovi dipendenti, molti dei quali provenienti da Facebook e Google: cosa significa?

NOTIZIA di Simone Pettine   —   26/07/2020
3

Il mondo della tecnologia va così: la scorsa settimana si parlava del ban di TikTok dagli Stati Uniti, anzi lo si dava quasi già per scontato; e quella successiva si apprende che la società ha iniziato con le assunzioni di massa. Almeno stando al più recente report di CNBC.

TikTok ha confermato di aver pianificato l'assunzione di 10.000 dipendenti nei soli Stati Uniti, entro i prossimi tre anni; attualmente gli uffici che si ingrandiranno hanno sede a Mountain View, California e New York. Ad oggi TikTok, cioè ByteDance, che ne è la società fondatrice, ha all'attivo negli USA 1.400 dipendenti; somma che dunque triplicherà nei prossimi tre anni. Se il ban minacciato da Trump non arriverà davvero.

Ma il fatto interessante è che pare che TikTok stia assumendo impiegati di Google e Facebook (beh, ex impiegati, a dire il vero). Incalzati da CNBC, TikTok e Facebook hanno rifiutato di commentare la vicenda, ma i dati forniti da LinkedIn non mentono: TikTok ha già assunto 79 dipendenti di Google e altri 79 di Facebook, con una simmetria troppo sospetta per essere casuale. Certo, molte di queste persone non lavoravano più presso Facebook e Google ormai da anni; ma altre hanno detto addio ai datori di lavoro proprio per passare a TikTok.

Non mancano nomi noti, come Blake Chandlee, vice presidente delle partnership globali di Facebook fino a pochi mesi fa (la separazione risale a gennaio 2020). L'espansione di TikTok negli USA ha inizio, insomma. Ma siamo sicuri che proseguirà senza alcun intoppo?

Tiktok