Twitter, Elon Musk ci ripensa: vuole ritirare l'offerta per l'acquisto della piattaforma

A quanto pare Elon Musk ha deciso di ritirare l'offerta per l'acquisto di Twitter, adducendo come motivazione dichiarazioni ingannevoli fatte dall'attuale dirigenza in fase di negoziazione.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   08/07/2022
71

Elon Musk ci ha ripensato: vuole ritirare l'offerta da 44 miliardi di dollari per l'acquisto di Twitter, adducendo come motivazione il fatto che l'attuale dirigenza non abbia rispettato gli accordi presi e si sia resa autrice di dichiarazioni ingannevoli in fase di negoziazione.

Alcune settimane fa sembrava proprio che Twitter fosse diventato di proprietà di Elon Musk, ma il miliardario CEO di Tesla non ha mai perfezionato l'acquisizione, anzi a maggio l'ha messa in pausa perché intenzionato a verificare quanti account fasulli fossero presenti sulla piattaforma.

Pare sia proprio quello il pomo della discordia: "Per quasi due mesi il signor Musk ha richiesto i dati necessari per ottenere una stima indipendente sulla prevalenza di profili fake o spam sulla piattaforma Twitter, ma l'azienda non ha fornito tali informazioni", ha dichiarato il team dell'imprenitore.

Elon Musk
Elon Musk

Sebbene all'inizio Musk sia sembrato assolutamente convinto delle proprie intenzioni, le operazioni si sono rapidamente arenate attorno alle questioni legate alla verifica degli account.

Non è tuttavia chiaro il CEO di Tesla abbia al momento l'effettiva possibilità di recedere da un accordo che ha comunque sottoscritto, adducendo come motivazione delle verifiche che avrebbe potuto compiere prima.