USB-C su iPhone e smartphone Android: la Commissione Europea vuole un solo standard

iPhone potrebbe dover adottare USB-C per il caricabatterie, così come qualsiasi altro smartphone, per volere della Commissione Europea.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   23/09/2021
29

Prosegue il progetto per la riduzione delle tecnologie a un unico standard per quanto riguarda i caricabatterie di smartphone come iPhone e i vari Android, con la Commissione Europea che ha proposto l'adozione globale dell'USB-C per tutti i dispositivi.

Al momento si tratta ancora di una proposta che deve seguire il suo iter prima di diventare un regolamento europeo ufficiale, ma la Commissione Europea sembra piuttosto intenzionata a proseguire e imporre il connettore USB Type-C come nuovo standard universale per tutti gli smartphone.

Sebbene gran parte dei dispositivi Android adotti già questo tipo di standard, si tratterebbe di un cambiamento piuttosto radicale per quanto riguarda iPhone, visto che Apple ha proseguito finora, compreso anche il recente iPhone 13, con il formato proprietario Lightning.

Nella giornata di oggi, la Commissione ha presentato una proposta per uniformare le tecnologie di ricarica degli smartphone e altri dispositivi elettronici ad un solo standard, cosa che dovrebbe diminuire gli sprechi e i disagi per gli utenti, proponendo in particolare l'adozione generale dell'USB-C.

Presente dal 2014 sul mercato, il connettore Type-C è ormai ampiamente diffuso presso la maggior parte dei dispositivi Android ma anche per tablet e console da gioco, oltre ad essere usato da computer portatili e fissi.

Il cavo USB Type-C potrebbe dover essere adottato da tutti per legge
Il cavo USB Type-C potrebbe dover essere adottato da tutti per legge

L'unificazione totale verso questo standard, secondo la Commissione Europea, dovrebbe portare "maggiori vantaggi per i consumatori e una riduzione dell'impronta ambientale associata alla produzione e allo smaltimento dei caricabatterie".

La proposta in questione deve passare al vaglio del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'Unione Europea, ma nel caso venisse approvata costringerà tutti i produttori ad adeguarsi a questa decisione entro 24 mesi dall'adozione ufficiale del nuovo regolamento.

C'è da dire che anche Apple ha dimostrato una certa apertura nei confronti dello standard USB-C di recente: sebbene questo non sia ancora adottato da iPhone 13, l'iPad mini 6 che è stato annunciato da Apple, con nuovo design e 5G, ha un connettore USB-C, così come iPad Pro e iPad Air di quarta generazione. È possibile, dunque, che anche il prossimo iPhone 14 possa adottare USB-C come standard per la ricarica.