Valve: codice sorgente rubato per Counter-Strike: GO e Team Fortress 2, rischi per i giocatori? 7

Il codice sorgente di Counter-Strike: GO e Team Fortress 2 è stato apparentemente trafugato e riportato online, Valve spiega ai giocatori che non c'è da temere.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   23/04/2020

Il codice sorgente di Counter-Strike: GO e Team Fortress 2 è stato rubato da entità ignote, ma la questione viene resta nota dalla stessa Valve a conferma delle prime voci, ponendo dei quesiti sui possibili rischi in cui potrebbero incappare i giocatori, ma la compagnia ha chiarito questi aspetti della vicenda con un comunicato.

Il timore per i giocatori è soprattutto legato all'utilizzo online di Counter-Strike: GO e Team Fortress 2 più che al possibile sfruttamento di dati sensibili personali, visto che non hanno a che fare con il codice sorgente, ma trattandosi di due titoli ancora molto attivi e popolati in ambito online, una questione del genere potrebbe portare alla creazione di cheat o anche exploit in grado di modificare le dinamiche del gioco online, rovinare l'ambiente e mettere in qualche modo a rischio l'esperienza.

In particolare, i community creator, che gestiscono i server privati legati ai giochi in questione, hanno temuto l'utilizzo di qualche ingegneria inversa sul codice sorgente che avrebbe potuto mettere a rischio i server stessi, portando dunque a uno spegnimento generale per precauzione.

Valve ha però rassicurato tutti su questi aspetti: "Abbiamo controllato il codice trafugato e sosteniamo che sia una riproposizione di un engine code limitato di Counter-Strike: GO che avevamo rilasciato ai partner nel 2017, trapelato online già nel 2018", si legge nel comunicato di Valve. "Da questa revisione, non abbiamo trovato alcuna ragione di temere per rischi riguardanti le build attuali dei giochi (anche se, come sempre, raccomandiamo di giocare sui server ufficiali per la massima sicurezza). Continueremo ad investigare sulla situazione e pubblicheremo ulteriori aggiornamenti se dovessi trovare qualcosa di nuovo".

Nel frattempo, Valve ha invitato tutti coloro che dovessero scoprire qualcosa di nuovo a segnalarlo alla pagina ufficiale sulla sicurezza di Valve.

Counter-Strike: Global Offensive ha peraltro fatto registrare di recente il record di giocatori su Steam, tanto per capire quanto ancora sia attiva la community online, dopo aver raggiunto il milione di giocatori contemporanei il mese scorso.