Xbox Game Pass a quota 23 milioni di abbonati, l'effetto Bethesda si fa sentire?

Xbox Game Pass ha raggiunto i 23 milioni di abbonati, aumentando la propria base d'utenza in maniera sostanziale negli ultimi mesi: tutto merito di Bethesda?

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   21/04/2021
239

Xbox Game Pass ha raggiunto quota 23 milioni di abbonati nella giornata di ieri, 20 aprile 2021, secondo quanto riferito dal giornalista Jez Corden. Un risultato straordinario, sicuramente figlio dell'acquisizione di Bethesda, ma non solo.

I numeri parlavano infatti di 18 milioni di abbonati a Xbox Game Pass a gennaio 2021, e prima ancora 15 milioni di abbonati a settembre 2020. Insomma, la crescita che si può osservare è praticamente di un milione di abbonati al mese.

Xbox Game Pass, l'artwork ufficiale.
Xbox Game Pass, l'artwork ufficiale.

Il servizio in stile all you can play di Microsoft sta prendendo piede rapidamente, ma del resto c'era da aspettarselo se consideriamo la sua straordinaria convenienza; a maggior ragione ora che nel catalogo sono presenti anche i giochi di EA Play e quelli appunto di Bethesda.

Allo stesso modo, possiamo dedurre che Xbox Series X e Xbox Series S abbiano convinto gli utenti, che hanno l'opportunità di entrare nell'ecosistema di Xbox con una spesa davvero contenuta (senza neanche dover più pagare l'abbonamento a Xbox LIVE Gold per i free-to-play) e utilizzando diversi dispositivi, anche mobile.

Xbox Game Pass è disponibile anche in Cloud sui dispositivi mobile.
Xbox Game Pass è disponibile anche in Cloud sui dispositivi mobile.

Se davvero Xbox Game Pass è sostenibile, come ha sostenuto a più riprese Phil Spencer, allora è chiaro che la casa di Redmond ha trovato il proverbiale Uovo di Colombo: una piattaforma conveniente tanto per gli utenti quanto per gli sviluppatori, anche quelli meno conosciuti.

Con 23 milioni di abbonati fra Game Pass standard e Ultimate possiamo infatti stimare entrate mensili fra i 200 e i 300 milioni di dollari, più che sufficienti per finanziare interamente lo sviluppo di diverse produzioni tripla A ogni singolo mese.

Un gettito continuo di denaro che consente a Microsoft anche di ragionare in ottica futura, sulla base degli introiti su cui sa di poter contare per certo, pianificando i propri progetti e le proprie mosse con grande tranquillità.

Uno scenario, insomma, sostanzialmente diverso rispetto a quello tradizionale, in cui i costi di sviluppo sono un investimento che non si sa se verrà ripagato dopo il lancio e in quanto tempo, né quali saranno gli eventuali margini di profitto.

Voi che ne pensate di Xbox Game Pass? Siete abbonati? Il servizio ha cambiato la vostra percezione di acquisto a prezzo pieno? Parliamone.