Xbox Game Pass: i numeri di Shawn Layden non tornano, dice Benji Sales

I numeri citati da Shawn Layden nella sua intervista circa la sostenibilità di grandi progetti via Xbox Game Pass non tornano, come spiega Benji Sales.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese —   27/07/2021
107

Shawn Layden ha rilasciato un'interessante intervista in cui parla, fra le altre cose, del fatto che sia difficile produrre giochi ad alto budget con un abbonamento da 9,99 dollari al mese come quello di Xbox Game Pass. I numeri, però, non tornano.

Ai microfoni di GamesIndustry, Layden ha detto che è dura produrre grandi giochi con 9,99 dollari, e che servirebbero qualcosa come 500 milioni di abbonati per riuscire nell'impresa. Un'enormità che fa pensare a un qualche tipo di errore contestuale nell'intervista, come sottolinea Benji Sales.

"Credo che nell'intervista a Shawn Layden si sia perso il contesto di alcune frasi", ha scritto Benji. "No, Xbox Game Pass non ha bisogno di 500 milioni di abbonati per essere profittevole: si tratta di un calcolo che non ha senso. Così il servizio genererebbe oltre 15 miliardi di dollari per trimestre! A Microsoft serve solo una frazione di quella cifra per la sostenibilità."

"Magari Layden si stava riferendo all'eventualità in cui l'intera industria passasse a un modello in abbonamento? 500 milioni di isscritti è più di Disney+ e Netflix sommati insieme, e ne avanzerebbero ancora 200 milioni. Entrambe le piattaforme streaming, peraltro, spendono molto di più di Microsoft per i loro contenuti originali."

"E i giochi da 120 milioni di dollari? Anche in questo caso i calcoli non hanno senso. Ripeto: Netflix e Disney+ stanno spendendo cire superiori per alcuni dei loro film e show, il tutto sulla base di una quantità di abbonati sostanzialmente inferiore rispetto ai numeri citati da Shawn Layden."

"Ribadisco: i ricavi generati da 500 milioni di iscritti non solo renderebbero Xbox Game Pass profittevole, ma porterebbero il servizio a fatturare circa un terzo di tutte le entrate di Microsoft per trimestre. Parliamo di una delle aziende più importanti del pianeta."