Xbox Series X|S, i prezzi dei giochi first party verranno annunciati a tempo debito

Xbox Series X|S avranno prezzi aumentati per i giochi first party? Lo sapremo solo a tempo debito, visto che Microsoft non ha ancora intenzione di parlarne.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   17/11/2020
157

Xbox Series X e Series S puntano forte sull'abbonamento Xbox Game Pass, ma questo ovviamente non significa che i giochi first party non vengano anche venduti singolarmente secondo i canali tradizionali, dunque attendiamo di conoscere i prezzi che Microsoft deciderà di praticare, cosa che a quanto pare verrà annunciata a tempo debito.

Questa è un'altra informazione derivata dalle dichiarazioni del CFO di Microsoft Xbox, Tim Stuart, alla conferenza finanziaria Jefferies Interactive Entertainment, durante la quale l'executive ha fatto intendere che la compagnia sta pensando alla decisione sul prezzo dei giochi.

D'altra parte, già Aaron Greenberg aveva fatto notare il mese scorso come il prezzo più alto dei giochi sia un problema complesso, facendo intendere come Microsoft stia prendendo molto seriamente la questione, ma nel frattempo non sappiamo se i costi siano destinati ad aumentare o meno con Xbox Series X e Series S.

Da parte di Sony sappiamo già che, come altri titoli third party, anche i first party raggiungeranno come standard la cifra di 70 dollari o 80 euro dalle nostre parti, e non è escluso che anche Microsoft attui una scelta del genere, ma al momento non si sbilancia.

"Non faremo ancora annunci specifici sui prezzi dei giochi first party ancora, li faremo a tempo debito", ha affermato Stuart, facendo anche notare come "i prezzi non sono aumentati in circa due generazioni a questo punto, dunque non è una cosa assurda che qualcuno inizi ad aumentarli adesso".

Il CFO di Microsoft ha sposato un po' la causa di altri publisher come Take Two e anche Sony, ribadendo come i costi di produzione siano aumentati e che quindi le compagnie possano decidere di compensare incrementando i prezzi, una tesi che peraltro continua a non tornare molto sul fronte dei dati effettivi, a dire il vero.

Tutto questo lascia quasi intendere che Microsoft possa pensare a un incremento dei prezzi per i titoli first party su Xbox Series X e Series S, nonostante questo possa sembrare ulteriormente controproducente pensando che gli stessi giochi possono essere scaricati gratis dagli abbonati a Xbox Game Pass, dunque attendiamo di conoscere le decisioni ufficiali.

Nel frattempo, possiamo prendere come esempio Gears Tactics che è uno dei primi titoli Microsoft per le nuove console, il cui prezzo a 69,99 euro è praticamente invariato rispetto alla generazione in chiusura, ma forse Stuart nel suo discorso vuole intendere i titoli sviluppati esclusivamente per le console next gen.

Fanmosaichero