Zenimax: dopo l'acquisizione da Microsoft, sciolto il consiglio d'amministrazione

Il consiglio d'amministrazione di Zenimax è stato definitivamente sciolto dopo la conclusione dell'acquisizione da parte di Microsoft, come di norma.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   19/03/2021
47

Con la conclusione dell'acquisizione di Zenimax da parte di Microsoft, si è sciolto il consiglio d'amministrazione della compagnia, ora entrata a far parte integrante della casa di Redmond e dunque con un diverso sistema di gestione.

L'acquisizione di Bethesda si è infine conclusa per 7,5 miliardi di dollari e la compagnia è entrata a far parte ufficialmente degli Xbox Games Studios, ovvero i team di sviluppo first party di Microsoft, e la chiusura della board of directors è la conseguenza naturale della nuova organizzazione assunta da Zenimax.

"Il consiglio di amministrazione di Zenimax Media è stato sciolto", ha riferito Pete Hines di Bethesda a GameSpot in una email, confermando dunque l'attuazione delle manovre di riorganizzazione standard in questo genere di affari, dunque nulla di eccezionale all'interno di una manovra che comunque ha una dimensione davvero notevole.

All'interno del consiglio si trovavano peraltro diverse personalità di spicco provenienti anche al di fuori dell'ambito videoludico: tra questi c'era Jerry Bruckheimer, producer cinematografico (quello dei Pirati dei Caraibi), l'avvocato Ernest Del, l'ex-star dell'MLB Cal Ripken Jr., l'ex-CEO di CBS Leslie Moonves, l'ex-CEO di MGM CEO Harry Sloan e l'executive Michael Dominguez. Tra i nomi celebri del recente passato c'era anche quello di Robert Trump, fratello dell'ex-presidente USA Donald, rimasto nella board of directors di Zenimax fino alla sua morte avvenuta nel 2020.

Da notare, dunque, come gli amministratori di Zenimax provenissero da diversi ambiti e molti di questi avessero collegamenti con vari rami dello spettacolo, tanto che, a detta di Hines, spesso e volentieri emergevano discussioni sulla possibilità di creare film o serie TV sulle varie proprietà intellettuali videoludiche.

A questo proposito, c'è una serie TV su Fallout attualmente in lavorazione presso Amazon con Jonathan Nolan e Lisa Joy di Westworld nel progetto. A questo punto, l'organizzazione di Zenimax cambia ma i vari team dovrebbero mantenere una notevole libertà creativa come assicurato da Microsoft a più riprese. Da notare che l'acquisizione da 7,5 miliardi non è la più costosa registrata in tempi recenti, essendo ancora superata da quella da 8,6 miliardi di dollari con cui Tencent ha acquisito Supercell, il team di Clash of Clans.

Bethesda è entrata a far parte di Microsoft e il vecchio consiglio d'amministrazione è stato sciolto
Bethesda è entrata a far parte di Microsoft e il vecchio consiglio d'amministrazione è stato sciolto