Resident Evil 7: la nostra recensione del DLC gratuito Nessun Eroe 21

Ritroviamo una vecchia conoscenza della serie nel nuovo contenuto pubblicato da Capcom

RECENSIONE di Rosario Salatiello   —   20/12/2017

Indice

Come promesso, siamo di nuovo qui a parlare di Resident Evil 7. Lo facciamo pochi giorni dopo esserci occupati della recensione di La Fine di Zoe, ultimo dell'elenco di contenuti aggiuntivi a pagamento messi a disposizione da Capcom per il più recente capitolo della sua serie survival horror. Per chi dovesse essere a corto di notizie, ricordiamo che il racconto dedicato alla figlia di Jack Baker è infatti andato ad affiancare i due DLC Filmati Confidenziali Vol.1 e Vol. 2 già pubblicati a inizio anno. Il pacchetto di cui parliamo oggi è invece gratuito, come promesso già da tempo dal publisher giapponese: inizialmente previsto per la primavera scorsa, Nessun Eroe è stato poi rinviato alla fine del 2017, per assicurare gli stessi standard qualitativi del gioco base. Dopo essere stati imprigionati da Marguerite, avere partecipato al compleanno di Jack e avere infine preso a pugni i micomorfi nei panni di Joe Baker, Nessun Eroe ci porta in compagnia di una vecchissima conoscenza della serie, incontrata alla fine di Resident Evil 7: inutile girarci intorno, sapete di chi si tratta!

Dove eravamo rimasti

Così come La Fine di Zoe, Nessun Eroe ha inizio dopo i fatti narrati in Resident Evil 7, riprendendo dal momento in cui il protagonista Ethan Winters viene tratto in salvo da una squadra di forze speciali guidata da Chris Redfield. Nel corso dei mesi si è parlato tantissimo dell'apparizione di questo personaggio, anche a causa del suo modello fisico completamente rivoluzionato rispetto a quello nerboruto a cui ormai eravamo abituati: c'era per esempio chi credeva che Redfield non fosse Redfield ma Hunk, agente segreto già visto nella serie. Un altro spunto di discussione è stato offerto dalla comparsa sull'elicottero di salvataggio di un logo Umbrella modificato, di colore blu invece che rosso. Possibile che Chris Redfield abbia iniziato a lavorare per la società contro la quale ha combattuto così a lungo? Senza svelarvi troppo sulla trama di questo DLC, possiamo dirvi che Nessun Eroe conferma innanzitutto l'identità del personaggio, così come del resto aveva già fatto Capcom mesi fa, spiegando il suo nuovo legame con Umbrella e il perché di quel cambio di colore. Questi aspetti sono probabilmente destinati a mettere le basi per il futuro della serie Resident Evil, offrendo indicazioni sulla parte dalla quale ci troveremo in occasione di quello che sarà il prossimo capitolo. Per il resto, in questo contenuto aggiuntivo l'obiettivo di Redfield è quello di trovare Lucas Baker, unico superstite della famiglia infettata da Eveline. Al di là dell'esposizione al mutamicete egli ha qualche segreto da nascondere, dando anche in questo caso probabili indicazioni su quello che vedremo in Resident Evil 8.

Trofei PlayStation 4

Tempi magri per i cacciatori di Trofei: Nessun eroe aggiunge infatti solo due nuovi obiettivi al gioco base, uno d'argento e uno di bronzo. Possono essere ottenuti completando il DLC a difficoltà facile o normale, ripetendo poi l'esercizio col livello che viene sbloccato dopo aver portato a termine l'avventura per la prima volta.

Scherzi in miniera

Se avete giocato a Resident Evil 7 - e se state leggendo ci auguriamo che lo abbiate fatto - conoscete Lucas Baker: il folle orrore che ha travolto la sua famiglia lo ha trasformato in una specie di Jigsaw, che ama sottoporre le sue vittime a folli giochi prima di torturarle. Rintanatosi nella miniera già vista in Resident Evil 7, Lucas si diverte a fare il gioco del gatto col topo con Chris Redfield, approfittando della cattura di alcuni compagni dell'agente avvenuta poco prima. Nel correre dietro a Lucas per porre fine alla sua fuga e salvare la propria squadra, Chris deve vedersela con gli immancabili micomorfi, presenti in larga quantità nella miniera anche in forma differenti rispetto a quelle a cui eravamo abituati. Esistono per esempio delle speciali creature che non possono essere annientate neanche con le pallottole, in quanto in grado di rigenerare i propri tessuti: questo obbliga Chris ad adottare tattiche differenti almeno nelle battute iniziali, prima di trovare le giuste munizioni per dare anche a questi brutti ceffi ciò che si meritano. A differenza di La Fine di Zoe, possiamo contare su un buon armamento composto da una pistola, un fucile e alcuni tipi di granate, ma soprattutto sulla speciale dotazione di Chris e della sua squadra. Per accedere ad alcune aree, bisogna infatti recuperare il filtro che permette al protagonista di non essere contaminato dall'infezione, così come le zone più buie possono essere affrontate solo trovando il dispositivo per la visione notturna. Anche se comunque più votato all'azione rispetto a Resident Evil 7, in termini d'atmosfera Nessun Eroe si avvicina di più a quest'ultimo rispetto a La Fine di Zoe, stravolgendo dunque quelle che erano le aspettative. Il modo spaccone con cui Joe Baker prende a cazzotti i micomorfi lascia spazio ad alcuni attimi di tensione nel girare dietro gli angoli bui della miniera, anche grazie all'ambiente claustrofobico di quest'ultima. Il ritmo è comunque elevato, e le munizioni sufficienti (anche se non abbondantissime) a garantire un livello d'azione sempre alto nella frenetica ricerca di Lucas. Complessivamente, Nessun Eroe tiene impegnati per circa due ore, rispondendo alle domande più rilevanti che erano rimaste sospese dopo aver completato Resident Evil 7. Un tempo che trascorre abbastanza velocemente grazie all'indubbia qualità di questo DLC, dal quale ci saremmo però aspettati qualcosina in più in termini di longevità: è vero che a caval donato non si guarda in bocca, ma alla fine il rimpianto è proprio quello di non poter trascorrere un pochino di tempo in più insieme a Chris Redfield.

Resident Evil 7: la nostra recensione del DLC gratuito Nessun Eroe

Con Nessun Eroe, Capcom conclude degnamente le vicende narrate in Resident Evil 7, rimandando forse la nostra vera rimpatriata col protagonista di questo pacchetto al prossimo capitolo della serie. Considerando che è disponibile a costo zero, vi consigliamo caldamente di giocarci se avete amato il gioco base.

Versione testata
PlayStation 4
Digital Delivery
Steam, PlayStation Store, Xbox Store
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

Lettori (14)

7.2

Il tuo voto

PRO

  • Risponde ad alcune domande sospese
  • Nuovi micomorfi all'orizzonte
  • Buon ritmo e atmosfera

CONTRO

  • Una durata un po' più elevata non ci sarebbe dispiaciuta