PowerA MOGA XP7-X Plus, la recensione di un controller Android completo ma non infallibile

La recensione di PowerA MOGA XP7-X Plus, ultimo nato di una serie di controller che punta dritto a chi gioca su dispositivi Android.

RECENSIONE di Fabio Palmisano   —   02/08/2022
21

Non è la prima volta che su queste pagine abbiamo a che fare con i prodotti PowerA e con la linea MOGA dedicata al mobile gaming: poco meno di un anno fa avevamo recensito XP5-X Plus, un controller utilizzabile su ecosistemi Windows e Android e dotato della licenza ufficiale Xbox che ci aveva favorevolmente impressionato, pur con qualche remora relativa a certe componenti e a un prezzo piuttosto elevato.

MOGA XP7-X Plus è un controller pensato per chi gioca con smartphone Android
MOGA XP7-X Plus è un controller pensato per chi gioca con smartphone Android

In questa recensione di MOGA XP7-X Plus, notiamo come PowerA si sia spinta con ancora più convinzione verso quella parte di pubblico che gioca intensamente sfruttando il proprio smartphone, offrendo una soluzione che consente sia di infilare il telefono nell'apposito alloggiamento al centro della periferica, sia di appoggiarlo sullo stand compreso nel pacchetto. Questa e altre caratteristiche rendono MOGA XP7-X Plus un prodotto particolarmente versatile, proposto però a un prezzo non esattamente popolare di 105,59€: andiamo a scoprire se si tratta di un investimento sensato.

Caratteristiche tecniche

La confezione di MOGA XP7-X Plus e i suoi contenuti
La confezione di MOGA XP7-X Plus e i suoi contenuti

Realizzato con materiali indubbiamente di buona fattura, MOGA XP7-X Plus ha un peso di 349 grammi e dimensioni pari a 104 x 205 x 57 mm nella sua posizione standard, ovvero senza smartphone incastonato nel vano centrale. Misure certamente importanti, che se da un lato conferiscono solidità al prodotto, dall'altro non lo rendono la periferica più agevole da portare con sé in mobilità.

Il volume considerevole di MOGA XP7-X Plus è dovuto anche alla presenza di una powerbank interna da 2000 mAh che permette di ricaricare il cellulare mentre si gioca, una funzione attivabile tramite un apposito slider sulla parte alta del dispositivo. Assente invece un qualsivoglia sistema di vibrazione, ma si tratta di una mancanza tutto sommato comprensibile.

Il controller si può collegare allo smartphone sia tramite Bluetooth sia in modalità cablata, sfruttando però la sola presa microUSB che serve anche come porta di ricarica: una soluzione un po' arretrata che stride con la cura del resto del prodotto. Nella confezione, oltre al pad, è compreso anche un cavo USB e un adattatore da microUSB a USB-C.

Da segnalare che MOGA XP7-X Plus è utilizzabile su piattaforme Android e PC ma non su console Xbox.

Scheda tecnica PowerA MOGA XP7-X Plus

  • Design analogici: asimmetrico
  • Compatibilità:
    • PC (Win 7+)
    • Android
  • Connettività:
    • Wireless (Bluetooth)
    • Cablata con cavo USB
  • Alimentazione: batteria al litio ricaricabile
  • Programmabile: sì, due tasti
  • Porte:
    • microUSB
  • Dimensioni: 104 x 205 x 57 mm
  • Peso: 349 grammi
  • Prezzo: 105,59 €

Design

Il design di MOGA XP7-X Plus ricorda quello di un controller Xbox ma con delle evidenti differenze
Il design di MOGA XP7-X Plus ricorda quello di un controller Xbox ma con delle evidenti differenze

Essendo realizzato su licenza Xbox, MOGA XP7-X Plus condivide con il controller della piattaforma Microsoft dettagli immediatamente riconoscibili come la forma dell'impugnatura, il tasto di accensione con l'iconica X verde su sfondo bianco e la disposizione e colorazione dei pulsanti frontali. Le similitudini si fermano però qui dato che l'alloggiamento per lo smartphone occupa la porzione centrale della periferica, rendendola decisamente più lunga rispetto a un controller normale, in particolar modo se si estende il meccanismo a pinza alla misura massima di 18,1 cm.

Il dorso di MOGA XP7-X Plus e i due tasti programmabili extra
Il dorso di MOGA XP7-X Plus e i due tasti programmabili extra

Il posizionamento degli stick analogici è asimmetrico proprio come nel pad Xbox, mentre è diverso il loro look, con la sommità nera che si staglia su una base verde creando un piacevole effetto visivo. Altre peculiarità rispetto a un controller classico sono il pulsante per lo stato della batteria (indicata tramite quattro LED verdi) sulla parte frontale, uno slider per passare dalla modalità cablata a quella wireless in basso e in alto i tasti per l'accoppiamento Bluetooth e quello per l'attivazione della powerbank integrata, oltre alla porta micro USB per la ricarica. Spiccano infine nella parte bassa del dorso del pad, i due pulsanti extra programmabili.

Esperienza d’uso

Un dettaglio degli ottimi stick analogici di MOGA XP7-X Plus
Un dettaglio degli ottimi stick analogici di MOGA XP7-X Plus

Nel nostro test che ha coinvolto giochi mobile e titoli Xbox in streaming via Game Pass, MOGA XP7-X Plus si è comportato decisamente bene, pur mettendo in mostra qualche piccola criticità. Nonostante le dimensioni non propriamente compatte, il controller di PowerA è sufficientemente leggero da tenere in mano senza fatica anche per sessioni prolungate con lo smartphone inserito nell'alloggiamento. Chi invece volesse usare lo stand di plastica integrato nel pad per sorreggere il telefonino dovrà fare i conti con un accessorio che non dà una grande sensazione di stabilità e sul quale non faremmo affidamento per situazioni appena più movimentate di un tavolo o una scrivania.

Per quanto riguarda il feeling dei tasti, gli stick analogici ci sono sembrati davvero ottimi, dotati di un buon grip e di una corsa fluida, e anche i pulsanti frontali hanno passato l'esame, con l'unica annotazione da fare a quelli di sistema che sono evidentemente più plasticosi sia nell'aspetto sia nella resa. Non ci hanno poi convinto pienamente i grilletti dorsali, duri quel tanto che basta da risultare fastidiosi quando vanno premuti con una certa frequenza (ad esempio quando si spara in uno sparatutto); volendo si può delegare la loro funzione ai due tasti programmabili, che però hanno un posizionamento del tutto diverso e che non è proprio l'emblema del comfort.

Ciò detto, MOGA XP7-X Plus rimane un prodotto molto valido nel suo complesso, le cui qualità in termini di ergonomia e versatilità vanno oltre ai difetti, tutto sommato lievi, che abbiamo descritto poco sopra.

Si può sfruttare lo stand incluso con MOGA XP7-X Plus per giocare in modalità tabletop
Si può sfruttare lo stand incluso con MOGA XP7-X Plus per giocare in modalità tabletop

Commento

Prezzo 105,59 €

Multiplayer.it

8.0

MOGA XP7-X Plus forse non è il miglior controller disponibile sul mercato per chi gioca su smartphone, ma è un'opzione senza dubbio consigliabile a chi cerca una periferica completa sotto molti punti di vista. Con un'ergonomia molto valida, un feeling dei tasti convincente (grilletti a parte), pulsanti programmabili, connettività anche via cavo, power bank integrata e la possibilità di infilare il cellulare all'interno del pad o appoggiarlo sullo stand incluso nella confezione, MOGA XP7-X Plus è in grado di soddisfare un ventaglio davvero ampio di esigenze. Peccato per un prezzo forse troppo elevato.

PRO

  • Buona solidità e qualità costruttiva
  • Utilizzo piuttosto versatile
  • Powerbank integrata
CONTRO
  • Dimensioni e peso importanti
  • Grilletti analogici un po' troppo duri
  • Prezzo elevato