Trust GXT 834 Callaz, la recensione della tastiera da gaming con un prezzo accessibile

Le tastiere meccaniche da gaming sono troppo costose? Ecco allora un'alternativa accessibile, in formato TKL: la recensione della Trust GXT 834 Callaz.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   25/06/2022
13

Quando puntiamo ad una tastiera da gaming di tipo meccanico le opzioni sono molteplici ed è ormai possibile soddisfare davvero le esigenze più disparate, ma con un'antipatica costante: il prezzo tutt'altro che accessibile. Intendiamoci: è del tutto normale che un dispositivo così specifico, caratterizzato da componenti e tecnologie molto sofisticati, costi parecchio.

Un'alternativa è però possibile, a patto di accettare di rinunciare a qualcosa: switch meno blasonati però reattivi e precisi, una sensazione generale di minore solidità controbilanciata da un design efficace, la mancanza di software per le regolazioni e di profili memorizzabili ma, come dicevamo, un prezzo di appena 49,99€, che peraltro diventano ancora meno su Amazon.

Quanto ha senso un compromesso simile? Ve lo spieghiamo nella recensione della Trust GXT 834 Callaz.

Caratteristiche tecniche

Trust GXT 834 Callaz con retroilluminazione attiva
Trust GXT 834 Callaz con retroilluminazione attiva

Trust GXT 834 Callaz è una tastiera meccanica da gaming in formato TKL, tenkeyless, ovverosia priva del tastierino numerico e dunque più compatta rispetto a una keyboard estesa. Il layout è in questo caso il QWERTY italiano e le caratteristiche tecniche del prodotto rispecchiano soluzioni votate a contenere i costi, ma con qualche sorpresa inaspettata.

Gli switch, ad esempio, sono degli Outemu Red di tipo lineare, decisamente meno noti dei Cherry MX ma tuttavia dotati di un'aspettativa di vita pari a 50 milioni di battute, una forza di attuazione di 47 grammi, una corsa di 4 millimetri e il supporto per la tecnologia anti-ghosting n key rollover. Insomma, sulla carta non gli mancherebbe nulla.

La confezione, quasi interamente in cartone, include un estrattore per la sostituzione dei copritasti, anche se immaginiamo che chi sceglie una Callaz per il suo prezzo aggressivo approfitterà di tale feature unicamente per rimediare a eventuali ma improbabili rotture. La tastiera è ovviamente cablata, il terminale è USB 2.0 e il filo ricoperto di nylon è lungo 180 centimetri.

Scheda tecnica Trust GXT 834 Callaz

  • Formato: Ten Key Less
  • Layout: QWERTY italiano
  • Interruttori: Outemu Red
  • Copritasto: PBT
  • Programmazione: no
  • Connettività: cablata via USB
  • Illuminazione: RGB programmabile
  • Software: no
  • Dimensioni: 367 x 137 x 35 millimetri
  • Peso: 659 grammi
  • Prezzo: 49,99€

Design

Trust GXT 834 Callaz, vista laterale
Trust GXT 834 Callaz, vista laterale

Lato design, la Trust GXT 834 Callaz ha sicuramente il suo perché nelle soluzioni minimali adottate dai progettisti, con la plancia metallica (ma dobbiamo dirlo: al tocco sembra di plastica) grigio scuro che crea un piacevole contrasto con i tasti neri e il piccolo logo della linea gaming dell'azienda serigrafato in grigio chiaro sopra le frecce direzionali. Le luci RGB valorizzano discretamente il tutto, ma è la compattezza a fare la differenza.

Parliamo infatti di una tastiera con dimensioni pari a 367 x 137 x 35 millimetri per un peso di soli 659 grammi, dunque davvero minuta e leggera: un vantaggio non da poco laddove esista l'esigenza di spostarla da un posto all'altro. Peccato per i piedini, che non possiedono l'ormai tradizionale doppio step e consentono dunque di inclinare il dispositivo soltanto in un modo.

È presente un sistema di illuminazione RGB che tuttavia va pilotato esclusivamente tramite i tasti funzione, visto che non esiste un software a corredo e dunque neppure la possibilità di memorizzare configurazioni e profili: un limite che va tenuto ben presente al momento dell'acquisto.

I LED vantano venti preset e le lettere sui copritasti sono trasparenti, dunque fanno passare la luce, cosa che (assurdamente!) non avviene sulla ben più costosa NZXT Function che abbiamo recensito di recente.

Esperienza d'uso

Trust GXT 834 Callaz corredata da dita umane, non incluse nella confezione
Trust GXT 834 Callaz corredata da dita umane, non incluse nella confezione

Abbiamo utilizzato la Trust GXT 834 Callaz per alcuni giorni, anche in questo caso alternando un uso normale (scrittura e navigazione web) ad alcune sessioni di gaming in cui il prodotto ha espresso al meglio il proprio potenziale. Gli switch lineari restituiscono purtroppo una sensazione di plasticosità e di leggerezza (specie sui tasti più grandi) che però non sembra influire sulle prestazioni, che abbiamo trovato sorprendenti.

Tanto nei frenetici scontri di Call of Duty: Warzone (con alcune sortite nella modalità Operazione Monarch) quanto in quelli di Apex Legends, la tastiera si è rivelata precisa e puntuale, affidabile e versatile. Certo, la mancanza di profili potrebbe pesare, ma tutto sommato si tratta di un compromesso accettabile in considerazione delle altre caratteristiche presenti e di un prezzo davvero, davvero basso.

Commento

Prezzo 49,99 €

Multiplayer.it

7.8

Trust GXT 834 Callaz è una tastiera meccanica da gaming dal prezzo molto aggressivo, che si pone senza dubbio come una scelta interessante per chi dispone di un budget ridotto ma desidera in ogni caso elevare la propria esperienza di gioco su PC. Ci sono alcuni compromessi, è chiaro: gli switch non sono fra i più blasonati, non c'è un software a corredo né profili memorizzabili, ma per il resto il prodotto è solido e preciso, compatto e leggero. Dateci retta: potrebbe sorprendervi.

PRO

  • Eccellente rapporto qualità / prezzo
  • Design compatto e leggero
  • Pressione precisa, anti-ghosting efficace
CONTRO
  • Sensazione di plasticosità
  • Niente software, niente profili
  • La differenza rispetto alle tastiere più costose si vede e si sente