Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4

Questa settimana vi spieghiamo come impiegare al meglio il rinnovato completo Aculei dell'Invocatore

SPECIALE di Christian Colli   —   04/03/2016
20
Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4

Fino alla scorsa stagione, il completo Aculei dell'Invocatore condivideva con il Baluardo Benefico di Krelm e la Dotazione Bellica di Rovonero la nicchia dei completi inutili, oggetti leggendari da smontare per le Anime Dimenticate senza nemmeno badare alle loro statistiche, regolari o antichi che fossero. Se gli ultimi due completi sono tutt'ora decisamente trascurabili, il discorso è completamente diverso per gli Aculei dell'Invocatore, un completo che è stato praticamente ridisegnato ed è diventato esclusivo del Crociato: non è un caso se questo eroe lo troverà aprendo il Dono di Haedrig, la ricompensa implementata con l'aggiornamento 2.4 che si ottiene raggiungendo determinati obiettivi del percorso stagionale. Per saperne di più, vi suggeriamo di consultare il blog ufficiale di Blizzard o di leggere il nostro box centrale poco più sotto. Vi ricordiamo altresì che le nostre guide sono pensate soprattutto come prima infarinatura per i nuovi giocatori, perciò se volete sapere come scalare le classifiche o costruire le migliori configurazioni, vi suggeriamo di visitare i siti specializzati o il forum ufficiale di Diablo III.

Il completo Aculei dell'Invocatore non è più uno scherzo: ecco come usarlo nella 2.4 di Diablo III

L'equipaggiamento

Il completo Aculei dell'Invocatore è formato da sei pezzi, ma uno di questi non è la protezione del torso come ci si aspetterebbe normalmente: prende infatti il suo posto la protezione per i polsi, e per questo motivo dovrete cercare in particolare due corpetti leggendari. La Corazza dell'Aquila ridurrà i danni che subite finché la vostra risorsa primaria supera il 90%, mentre il Cuore di Ferro aumenta il valore delle vostre spine. Quest'ultimo potere leggendario dovrebbe farvi intuire, insieme ai bonus degli Aculei dell'Invocatore, che la configurazione in questione si basa praticamente tutta sulle spine, un valore che finora non ha mai trovato una collocazione ben precisa nel gameplay di Diablo III. Per questa ragione dovrete cercare di riforgiare l'equipaggiamento cercando di aumentare valori come le spine, appunto, ma anche la velocità d'attacco e, soprattutto, la riduzione dei tempi di recupero.

Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4
Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4
Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4

Cercate di indossare il migliore tra i due corpetti leggendari che avete trovato e registrate l'altro nel Cubo di Kanai: vi serviranno infatti entrambi i poteri leggendari. Tenete presente che se state giocando a un livello di difficoltà più permissivo, potete sostituire il potere della Corazza dell'Aquila con quello degli Scavatori del Profondo per infliggere più danni o degli Stivali Ingannevoli per muovervi facilmente tra i nemici. Questa configurazione concede molta libertà a seconda dell'equipaggiamento che state indossando, perciò in certi casi potrete sbizzarrirvi. Un altro oggetto che vi consigliamo di indossare, per esempio, è la Cintura della Collezione per danneggiare automaticamente i nemici. È inoltre imperativo recuperare il completo Cammino Infinito composto dall'amuleto Pegno del Viaggiatore e dall'anello Rosa dei Venti: cercate di trovare l'amuleto con un incremento ai danni delle abilità fisiche, un bonus alla velocità d'attacco e un castone. Il secondo anello sarà necessariamente la Lanterna della Giustizia per via dell'innato bonus alla parata e per il potere leggendario che migliora le vostre capacità difensive. Nel Cubo di Kanai, invece, imposterete Unità se avete bisogno di mitigare i danni (equipaggiando il vostro seguace con un anello Unità a sua volta) o il Raduno degli Elementi per aumentare i danni. Le gemme leggendarie che dovrete incastonare negli accessori saranno la Rovina dei Prigionieri, la nuovissima Scaglia di Boyarsky e, a scelta, il Gogok dell'Agilità o la Rovina degli Affranti. L'ultima gemma, infatti, dipende ancora una volta dal vostro equipaggiamento. Se avete raggiunto un buon livello complessivo di riduzione ai tempi di recupero, potete incastonare la Rovina degli Affranti, poiché vi aiuterà a sbarazzarvi più facilmente dei guardiani dei Varchi, soprattutto quando li affrontate nei Varchi Maggiori. Questo significa che nel resto dell'equipaggiamento dovrete incastonare i Diamanti per ridurre i tempi di recupero e aumentare la vostra resistenza a tutti gli elementi. Nell'arma, invece, incastonerete un Topazio per incrementare ulteriormente le spine. La questione dell'arma è piuttosto spassosa e si abbina decisamente bene all'originalità di questa configurazione dato che vi servirà... il pugnale Sgozzaporci! Proprio così, considerato uno degli oggetti più ridicoli di Diablo III (come da potere leggendario: grugnisce... e basta!) lo Sgozzaporci in realtà è una delle poche armi a sfoggiare ben cinque statistiche primarie. È inoltre velocissimo, essendo un pugnale. Non importa che sia normale o antico; anzi, a dirla tutta dovreste riforgiare la portata dei danni in una statistica utile come riduzione ai tempi di recupero, velocità d'attacco e vita per colpo. L'arma che registrerete nel Cubo, ancora una volta, dipende dal vostro equipaggiamento o dal vostro stile di gioco. Se avete problemi a restare in vita, impostate la spada a due mani Fratello di Sangue, che offre al contempo un buon effetto difensivo e un discreto bonus all'attacco. Se invece avete problemi a sconfiggere i nemici, optate per l'ascia a una mano Abbattimento, che incrementa i danni delle spine. Infine, anche sullo scudo vi si presenta una scelta. Il nostro consiglio, tendenzialmente, è il Risveglio di Akarat per via del suo potere leggendario che riduce i tempi di recupero in base alla parata, ma lo Scudo Spinato di Vo'Toyias è un'ottima alternativa: vi spiegheremo tra poco perché.

Il Dono di Haedrig

Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4

L'aggiornamento 2.4 implementa una ricompensa chiamata Dono di Haedrig cui si può accedere completando alcuni obiettivi del nuovo percorso stagionale. Ciascuno di questi obiettivi garantisce un Dono per posta (cliccate sull'icona in basso a sinistra, quando appare) che contiene due pezzi ben precisi di un determinato completo. Attenzione, però: potete ricevere ciascuno dei tre Doni una volta soltanto, e il completo in essi contenuto dipende dall'eroe che aprirà i Doni. I completi in questione sono: Potenza Terrestre (Barbaro), Aculei dell'Invocatore (Crociato), Coltre dell'Ombra (Cacciatore di demoni), Indumenti del Re Scimmia (Monaco), Panni del Raccoglitore di Giada (Sciamano) e Manto della Fenice (Mago). Gli obiettivi, invece, sono: Oltre ogni limite (Capitolo III), Misericordia (Capitolo IV) e Grandi speranze (Capitolo IV).

La build

Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4
Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4
Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4

Basta dare un'occhiata ai bonus del completo degli Aculei dell'Invocatore per intuire che la nostra configurazione ruota tutt'intorno alla sinergia tra il valore delle spine e le abilità Punizione e Squarcio. In questo caso, sceglieremo come abilità primaria Punizione per il potenziamento Sensi Affinati che aumenta la parata e la runa Celerità per incrementare ulteriormente la nostra velocità d'attacco. Tenete presente che le spine non possono infliggere danni critici, perciò più velocemente attacchiamo e più velocemente accumuliamo il bonus ai danni inferti dalle nostre spine. Questa sinergia incide anche sulla scelta delle altre abilità, che andremo a selezionare con un occhio di riguardo al potenziamento delle spine. Consacrazione è un'abilità difensiva che si sposa benissimo col bonus offerto dal Cammino Infinito, il quale ci obbliga a combattere da fermi; inoltre, la runa Letto di Spine, come suggerisce il nome, infligge danni basandosi sul valore di spine che abbiamo accumulato. La stessa logica vale per Scorza Ferrea, un'abilità difensiva che useremo in concomitanza con la runa Scorza Riflettente, la quale aumenta ulteriormente i danni da spine che infliggiamo ai nemici: in effetti, abbiamo accumulato il valore di riduzione dei tempi di recupero proprio per poter usare Scorza Ferrea il più spesso possibile e, soprattutto, in determinati momenti. Ci torneremo tra poco. Come dicevamo, questa configurazione concede una discreta libertà di scelta anche in termini di abilità, e noi abbiamo optato per Legge della Giustizia con la runa Forza Mancante per debilitare i nemici e potenziare le nostre capacità difensive. In realtà, potreste scegliere al suo posto Istigazione con una runa che aumenta la parata, Spavalderia, ed equipaggiare lo Scudo Spinato di Vo'Toyias al posto del Risveglio di Akarat per infliggere danni da spine in più. Questo significa rinunciare a una concreta accelerazione dei tempi di recupero, ma se avete raggiunto una soglia confortevole tramite l'equipaggiamento è sicuramente una variante da provare. Un'ultima abilità difensiva e offensiva al tempo stesso è, neanche a dirlo, il solito Campione di Akarat abbinato alla runa Profeta per mitigare più danni ed eventualmente sopravvivere ai colpi potenzialmente mortali. Chiude il cerchio delle abilità attive Carica del Destriero, che userete per spostarvi velocemente da un gruppo di nemici all'altro: in questo senso, la runa vigore è comoda perché incrementa la durata dell'effetto, ma Bardatura Spinata vi permetterà di infliggere un bel po' di danni anche mentre vi state spostando. Per quanto riguarda le abilità passive, il solo fatto che vi dobbiate concentrare tanto sul valore delle spine non può che spingervi a scegliere Vergine di Ferro per potenziarlo ulteriormente, ma anche Fervore per aumentare la velocità d'attacco e ridurre i tempi di recupero mentre impugnate un'arma a una mano, Raffinatezza per aumentare la tempra e Legittima Difesa per pompare un altro po' la parata. Tutto chiaro?

I nostri speciali sull'aggiornamento 2.3

Conquistare Sanctuarium col Monaco nella 2.3
Conquistare Sanctuarium col Barbaro nella 2.3
Conquistare Sanctuarium con lo Sciamano nella 2.3
Conquistare Sanctuarium col Mago nella 2.3
Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.3
Conquistare Sanctuarium col Cacciatore di demoni nella 2.3

In azione!

Questa configurazione incarna in maniera plateale il concetto del "tank" nei videogiochi di ruolo fantasy, letteralmente il "carro armato" fermo sul posto che assorbe i colpi dei nemici sul suo scudo possente e li respinge mulinando la propria arma. Nel nostro caso, è assolutamente vero. Usando Carica del Destriero, dovrete muovervi agilmente per la mappa in cerca di un gruppo di nemici composto preferibilmente anche da uno o più élite, trascinandovi dietro un trenino di mostri.

Conquistare Sanctuarium col Crociato nella 2.4

Una volta individuato il bersaglio, tuffatevi nella mischia, gettate Consacrazione ai vostri piedi, attivate Legge della Giustizia e cominciate a menare fendenti a destra e a manca. Dovreste cercare di attivare Campione di Akarat il più spesso possibile, ma c'è un momento preciso ancora più importante in cui dovreste assicurarvi di averlo pronto, e cioè il turno dei danni fisici nella rotazione innescata dal Raduno degli Elementi impostato nel Cubo di Kanai: quando sta per attivarsi (immediatamente dopo il turno dei danni da fulmine) assicuratevi di avere pronto Campione di Akarat e, soprattutto, Scorza Ferrea. È in quella brevissima finestra che la vostra configurazione darà il meglio di sé, spazzando via i nemici circostanti a colpi di spine grazie anche al potenziamento accumulato restando fermi del completo del Cammino Infinito. Una volta eliminati i nemici e gli élite di turno, saltate in sella al vostro cavallo fantasma e galoppate verso il prossimo gruppo, preparandovi a ripetere il ciclo di abilità con un occhio alla rotazione del Raduno degli Elementi. In tutto questo, ogni sei secondi la vostra Cintura della Collezione innescherà un Bombardamento su un nemico a caso: il danno inferto da questo attacco è trascurabile, ma il secondo bonus offerto dagli Aculei dell'Invocatore si attiva ogni volta che usate Bombardamento, e vale anche per quello automatico della cintura. Affinando l'equipaggiamento e imparando le tempistiche delle abilità, con questa configurazione riuscirete a superare facilmente anche i Varchi Maggiori di livello 60 o più.

I nostri speciali sull'aggiornamento 2.4

Conquistare Sanctuarium col Monaco nella 2.4
Conquistare Sanctuarium col Mago nella 2.4
Conquistare Sanctuarium con lo Sciamano nella 2.4
Conquistare Sanctuarium con il Barbaro nella 2.4