Tutti i videogiochi in Cip e Ciop agenti speciali

Cip e Ciop agenti speciali è pieno di citazioni ed easter egg, tra cui alcuni sui videogiochi davvero gustosi: scopriamo quali sono!

SPECIALE di Christian Colli   —   26/05/2022
17

Approdato su Disney+ solo qualche giorno fa, Cip e Ciop agenti speciali è il film di cui non pensavamo di aver bisogno. Praticamente una specie di Chi ha incastrato Roger Rabbit? in salsa molto più pop, il film di Akiva Schaffer è una divertente, ma lucida riflessione sul meschino star system hollywoodiano e sul modo in cui l'animazione è cambiata nel corso degli anni. Nel film, Cip e Ciop hanno preso strade diverse dopo la chiusura della loro serie animata e dopo tanti anni si ritrovano a collaborare per salvare un vecchio amico in un vero e proprio buddy movie strapieno di folli citazioni che non si limitano all'universo Disney, né tanto meno alla sola animazione.

Nel film ci sono infatti alcuni gustosissimi easter egg videoludici: alcuni sono talmente fugaci che possono sfuggire allo sguardo di uno spettatore poco attento, altri sono invece molto più importanti ed espliciti. Questo non dovrebbe stupire nessuno, visto che Cip e Ciop agenti speciali ha un passato importante per quanto riguarda i videogiochi...

Il gioco per NES

Il gioco per NES della serie animata originale
Il gioco per NES della serie animata originale

Beh, lo stesso film è un po' un omaggio ai videogiochi fin dal titolo, visto che Cip e Ciop agenti speciali, noto anche col titolo originale Chip & Dale: Rescue Rangers, è stato uno dei giochi più venduti per NES negli anni '90. Sviluppato nientepopodimeno che da Capcom e in particolare dal team che aveva già lavorato a un altro titolo cult poco tempo prima, DuckTales, il gioco poteva contare sulla prestigiosa firma di Tokuro Fujiwara, una delle menti dietro Ghosts'n'Goblins e Mega Man 2. Il gioco, ovviamente, si ispirava all'omonima serie animata e sfidava uno o due giocatori ad affrontare svariati livelli platform. Si poteva scegliere in che ordine giocare i vari stage, ma la caratteristica più interessante, oltre alla grafica sopra gli standard del NES per il 1991, era il fatto che si potessero sollevare casse e altri oggetti per risolvere dei semplici puzzle ambientali.

Il successo di Chip & Dale: Rescue Rangers convinse Capcom a sviluppare un sequel, che uscì un paio di anni dopo - riciclando gran parte degli asset - col titolo poco fantasioso Chip & Dale: Rescue Rangers 2. Possiamo vedere la cartuccia originale sia nei titoli di coda del film, sia nel teaser trailer pubblicato qualche mese fa.

Ugly Sonic

Ugly Sonic
Ugly Sonic

Probabilmente è sbagliato definirlo un easter egg: Ugly Sonic non è solo in bella vista, ma è uno dei comprimari più importanti del film. Ciop lo incontra a una specie di Comic Con, dove Sonic - come Tigra e altri cammeo - mantiene un piccolo stand per promuovere la sua immagine. Il film scherza sul suo aspetto inquietante e possiamo capire se qualche lettore meno informato possa essere rimasto spiazzato, soprattutto ora che è uscito il secondo film su Sonic, in cui il porcospino appare molto diverso. Per fortuna ci siamo noi a spiegarvi questa divertente citazione.

Dovete sapere, infatti, che il primo teaser di Sonic the Hedgehog - Il film fu anticipato da massicci leak sull'aspetto decisamente umanizzato del porcospino SEGA, sollevando un polverone che divenne una vera e propria tempesta quando il suddetto trailer uscì ufficialmente il 30 aprile 2019.

Ma se c'era qualcosa peggiore di una polemica, erano i meme. Internet fu invaso da immagini che prendevano in giro l'aspetto del Sonic cinematografico e così il regista Jeff Fowler annunciò su Twitter, il 3 maggio seguente, che Paramount si sarebbe impegnata a cambiare il design di Sonic per accontentare i fan e per questo motivo il film sarebbe stato rimandato a data da destinarsi. Quando il film uscì, finalmente, nel 2020, Fowler si era riscattato agli occhi del pubblico, letteralmente: il nuovo design era molto più fedele a quello originale e tutti vissero felici e contenti. Anche perché il film andò benissimo e avviò una fortunata serie cinematografica che si appresta a vedere un terzo episodio.

Cip e Ciop agenti speciali ufficializza il nome di quel Sonic, che si chiama appunto Ugly Sonic e si scopre essere una specie di controfigura. In realtà, dietro ai due film c'è la stessa compagnia, Moving Picture Company, che avendo gli asset già bell'e pronti, ha potuto ripristinare il Sonic originale come una spassosa - e originalissima! - guest star.

Kingdom Hearts

La Catena Regale di Kingdom Hearts tra i pezzi degli altri cartoon
La Catena Regale di Kingdom Hearts tra i pezzi degli altri cartoon

A un certo punto del film, Cip e Ciop scoprono il magazzino in cui la famigerata Gang della Valle conserva i "pezzi" - letteralmente - dei cartoni animati che poi ricombina in veri e propri bootleg. Okay, sembra strano, ma vi assicuriamo che nel film ha molto più senso e anzi offre uno spunto di riflessione sullo stato dell'industria cinematografica. Il punto, comunque, è che questo deposito è una miniera di citazioni: osservando attentamente la scena, si intravedono, per esempio, il cappello di un Puffo e il corpo di Mr. Potato, ma anche... la Catena Regale di Sora! Il Keyblade è proprio al centro, a sinistra della tuba del Grillo Parlante, ed è una citazione che ha perfettamente senso visto che, come ben saprete, Kingdom Hearts è una collaborazione tra Square Enix e Disney.

Nella stessa scena si nota però anche un altro "pezzo": i capelli di Sora. Questo easter egg, tuttavia, ha sollevato un vespaio, in quanto sembra proprio che sia stato depredato da un'illustrazione amatoriale su Deviant Art, come vi abbiamo spiegato qualche giorno fa in un articolo dedicato. È bizzarro perché è probabile che gli artisti dietro al film avessero a disposizione una tonnellata di asset ufficiali, ma la cosa più grave è che l'autore dell'illustrazione - che nel frattempo è rimasto stranamente in silenzio - non è stato menzionato nei titoli di coda... Sarà finita così?

Super Smash Bros. e Pallottolo Bill?

Disney's Afternoon Fight Fest, il finto clone di Super Smash Bros. Ultimate
Disney's Afternoon Fight Fest, il finto clone di Super Smash Bros. Ultimate

Gli ultimi due easter egg sono lasciati all'interpretazione dello spettatore, ma sul primo non ci sono molti dubbi: compare durante i titoli di coda ed è la locandina di un videogioco chiamato Disney's Afternoon Fight Fest, sviluppato dall'immaginaria Bongo games. Il film non ci spiega che tipo di gioco sia, ma la disposizione dei personaggi - appartenenti a vari franchise - ricorda la locandina di Super Smash Bros. Ultimate, con Cip e Ciop al centro, circondati dalle illustrazioni di tantissimi eroi Disney come Goliath di Gargoyles, il Baloo di TaleSpin, Darkwing Duck, Abu e così via. Ovviamente questo gioco non esiste, ma se una software house decidesse di svilupparlo, noi di sicuro non ci opporremmo, anche perché sarebbe un degno avversario per Multiversus.

La paternità dell'ultima citazione è, invece, ancora dibattuta, ma il suo legame coi videogiochi è indiscutibile. Verso la fine del film... beh, qualcuno spara un proiettile che, a prima vista, somiglia tantissimo a Pallottolo Bill, un famoso nemico di Super Mario. Il problema è che il proiettile in questione è molto più arrotondato, ma il suo faccione corrucciato è inconfondibile e l'arma che il cattivo impugna è proprio il tipico cannone che troviamo negli stage della serie Nintendo. E voi, avete notato qualche altro easter egg videoludico che a noi è sfuggito? Fatecelo sapere nei commenti!