Cosa vorremmo in... Mass Effect

Un nuovo Mass Effect sarebbe in lavorazione presso gli uffici canadesi di BioWare. A "confermarlo" diverse voci di corridoio e la volontà espressa dallo sviluppatore di creare altri episodi. Ma quale potrebbe essere l'ambientazione di un futuro capitolo? Un seguito di Andromeda o della saga di Shepard? Proviamo a immaginarlo insieme

RUBRICA di Massimo Reina   —   23/12/2019
91

Indice

Cosa vorremmo in... è una rubrica a cadenza mensile dedicata ai giochi più attesi dal pubblico. Ma rispetto alle tradizionali anteprime, essa tratta l'argomento in maniera più diffusa, immaginando come potrebbe essere un titolo, o come si vorrebbe che fosse, piuttosto di come sarà.

Un nuovo Mass Effect sarebbe in lavorazione presso gli uffici di Edmonton di BioWare, sotto la direzione di Mike Gamble. A svelarlo qualche settimana fa è stata la popolare rivista Kotaku. Durante un report su Anthem, il loro inviato, Jason Schreier, sostiene di aver ricevuto informazioni esclusive da parte di tre fonti anonime vicine allo sviluppatore su questo progetto che sarebbe però ancora in fase embrionale.

La notizia ha fatto ovviamente presto il giro del mondo, scatenando un certo hype tra i fan della saga, già eccitati da una serie di rumor sul tema, e da un messaggio al pubblico in occasione delle celebrazioni per l'N7 Day, nel quale la stessa BioWare anticipava di voler lavorare al un nuovo capitolo. Anche noi ovviamente non siamo rimasti insensibili alla notizia, e speranzosi di avere presto qualche conferma ufficiale, abbiamo iniziato a fantasticare sui possibili scenari nei quali ci piacerebbe "muoverci" in un nuovo Mass Effect. Che, lo diciamo subito, vorremmo fosse più un Mass Effect 4 che un Mass Effect Andromeda 2.

Un prequel di Mass Effect 3

Diverse in questo senso le possibili strade che BioWare potrebbe intraprendere per il suo Mass Effect 4, anche se noi ci siamo focalizzati su quattro, due per parte: la prima potrebbe infatti essere quella di un prequel che racconti molti dei fatti che nei capitoli precedenti abbiamo avuto modo di conoscere solo tramite qualche accenno dei protagonisti oppure attraverso codex, libri e fumetti. In questo modo i videogiocatori, con eventuali "spostamenti" temporali nella trama, avrebbero modo di vivere in prima persona la scoperta delle Cittadella da parte delle Asari e il loro primo incontro con i misteriosi e innocui Custodi, la Guerra dei Rachni che rischiò di sterminare tutte le altre razze della galassia. O ancora, la guerra del Primo Contatto fra terrestri e Turian o quella fra i colonizzatori umani e i Batarian culminata poi nel famoso Assalto di Skyllian del 2176, con l'attacco alla colonia di Elysium, capitale umana della regione.

Cosa vorremmo in... Mass Effect

Insomma, di materiale da cui attingere elementi narrativi di un certo livello di sicuro non mancano nello sconfinato universo di Mass Effect. La seconda opzione per gli sviluppatori, sempre all'interno di un possibile prequel di Mass Effect 3, non sarebbe dissimile da quanto fino a ora descritto, se non per epoche, personaggi e situazioni: in sostanza si potrebbe sempre trattare di un antefatto in termini narrativi, ma stavolta il focus della trama sarebbe incentrato sulle figure principali che hanno accompagnato poi Shepard nella sua lotta contro i Razziatori. Insomma, nel gioco si potrebbero impersonare a vario titolo alcuni tra i vari Garrus (a partire dalle fasi pre e post arruolamento come agente per il Servizio di Sicurezza della Cittadella), Wrex (dalle sue divergenze col padre, Signore della Guerra, Jarrod, che lo porteranno a vagare nello spazio come mercenario), oppure l'assassino Thane.

Gli effetti dell'indottrinamento

La seconda coppia di scenari possibili per un eventuale Mass Effect 4 riguarderebbe invece un sequel vero e proprio di Mass Effect 3. Il primo potrebbe per esempio ripartire dalla battaglia finale contro i Razziatori. Shepard viene estratto vivo dalle macerie dove nel finale si sente respirare, ma questi non sono : tutto ciò che succede dalla carica finale di Shepard verso il conduit fino alle fasi sulla Cittadella sono stati in realtà un'illusione generata dai Razziatori grazie all'indottrinamento. Come ricorderete la prima fase di questa forma di influenzamento forzato è caratterizzata proprio dall'apparizione di strani sogni, mentre successivamente si riscontrano poi la presenza di voci e allucinazioni (ricordate la matriarca Benezia?). BioWare potrebbe quindi sfruttare alcuni elementi originali del gioco Mass Effect 3 proprio per dare credito e spinta a questo soggetto.

Cosa vorremmo in... Mass Effect

Per esempio, dimostrare che i Razziatori stessero iniziando a controllare le menti dell'equipaggio ricordando le frasi che James Vega riporta nel gioco durante un dialogo con il suo comandante, quelle dove sostiene di sentire dei mormorii attraverso le pareti della Normandy. Oppure la sequenza l'attacco verso il condotto di luce, quando Shepard, se si volta e si guarda attorno, può vedere lo stesso ambiente che c'è nei suoi incubi: stessi alberi, stesso paesaggio, ma niente corpi di militari, macerie, edifici della città di Londra. A quel punto la storia potrebbe prendere un altro sviluppo e portare a nuovi scenari nella battaglia contro i Razziatori, magari con il coinvolgimento a sorpresa di una nave Leviatana rimasta nascosta per secoli in un'orbita segreta in attesa che il suo equipaggio ibernato si risvegliasse per bloccare e interrompere definitivamente il loro ciclo di distruzione.

Cosa vorremmo in... Mass Effect

Un seguito diretto di Mass Effect 3

Altra strada percorribile da BioWare per il quarto capitolo della serie invece lasciar perdere indottrinamento e affini, confermare uno dei finali di Mass Effect 3 ripartire invece per raccontarne gli eventi successivi. In tal senso bisognerebbe ripartire dalla conclusione che vede i Razziatori completamente sconfitti e le varie razze della galassia in ginocchio a causa del conflitto, con delle ingenti perdite in termini di vite e risorse, sopportate per gli eventi correlati. Mass Effect 4 potrebbe quindi fornire delle risposte a tutti coloro che si chiedono come sarà plasmata la nuova galassia dopo la fine dei Razziatori, cosa ne sarà dei vari equipaggi alieni sulle navi coinvolte nella guerra e cosa faranno i Krogan ora che la genofagia è stata sconfitta del tutto.

Cosa vorremmo in... Mass Effect

Protagonista, ovviamente, il mitico Shepard, sopravvissuto miracolosamente all'esplosione del Crucibolo e pronto a rimettersi in moto sulla Normandy. Dopo i finali un po' rielaborati dal DLC Extended Cut di Mass Effect 3, sappiamo che i portali sono rimasti danneggiati e non distrutti. Immaginate quindi che man mano che questi vengano riparati consentano ai vari vascelli spaziali di ripartire verso le colonie o i pianeti di origine, ma che al contempo alcuni equipaggi decidano di rimanere nei pressi della Terra, e i loro occupanti di vivere sul nostro pianeta generando nuove comunità miste fra alieni e umani. Si potrebbe pensare quindi che in tale contesto inizino però delle divisioni fra le popolazioni non solo sui singoli pianeti ma anche sui vari sistemi, su come e se riorganizzare un governo galattico sul modello del Consiglio presente sulla Cittadella, sulla suddivisione dei pochi beni rimasti, e così via.

Cosa vorremmo in... Mass Effect

In tale contesto si riaccendono inevitabilmente focolai di guerra in tutto l'Universo per accaparrarsi le poche risorse rimaste. Non ci sono più nazioni o razze, ma gruppi che lottano fra di loro: i fratelli combattono contro i fratelli, gli amici contro gli amici, nascono alleanze fino a poco tempo prima inimmaginabili e all'orizzonte si prospetta, come accennato poc'anzi, la minaccia di una enorme invasione Krogan. Come vedete in questo articolo ci siamo concentrati solo sull'aspetto narrativo del gioco, che lo ribadiamo immaginiamo come un Mass Effect 4, mentre non abbiamo fatto alcun accenno al gameplay. Questo perché pensiamo che a livello di meccaniche il nuovo titolo dovrebbe ispirarsi ai tre predecessori della saga di Shepard, ma con in più una serie di ottimizzazioni e bilanciamenti vari alle armi, ai poteri e in generale al gameplay, e con una maggiore componente GDR a impreziosire il tutto. E voi? Come vi piacerebbe un nuovo Mass Effect?

Cosa vorremmo in... Mass Effect