Natale 2018: videogiochi e giochi da regalare 8

Natale si avvicina a grande velocità: avete già pensato ai regali che farete e che vi farete? Tranquilli, vi aiutiamo noi: ecco un elenco dei migliori giochi da trovare sotto l'albero per tutte le piattaforme.

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   05/12/2018

Natale 2018 è letteralmente a un passo, e benché si tratti di un periodo dell'anno a cui generalmente si pensa con entusiasmo e nostalgia, gli ultimi giorni possono trasformarsi letteralmente in un incubo nel caso in cui ci si attardi a fare i regali. Il che capita praticamente sempre, lo sappiamo bene. Per questo ecco la nostra tradizionale guida agli acquisti, con una selezione dei migliori giochi da regalare a Natale (o da farsi regalare) per tutte le piattaforme, in rigoroso ordine alfabetico ma rimanendo focalizzati sulle pubblicazioni di quest'anno.

Guida ai regali per un giocatore Nintendo Switch

I possessori di Nintendo Switch non hanno potuto godere quest'anno di tante esclusive effettivamente inedite come accaduto nel 2017, ma non sono mancati i titoli di grande valore. Il primo che vi suggeriamo, se apprezzate il genere action, è senz'altro Bayonetta 2: la straordinaria esperienza realizzata da Platinum Games, che include nella confezione anche una copia del primo episodio e si pone dunque come un pacchetto davvero completo, ci mette nei panni di una potentissima strega guerriera alle prese con eserciti di angeli e demoni nel tentativo di difendere il mondo dalla distruzione. Fluido, convincente, spettacolare: tutti attributi che calzano a pennello al gioco, che di recente è tornato a far parlare di sé quando si è scoperto che anche Lady Gaga è una grande fan di Bayonetta.

Spostandoci invece sulle produzioni Nintendo più tradizionali, spicca senza dubbio Donkey Kong Country: Tropical Freeze: pubblicata originariamente su Wii U nel 2014, l'avventura "on the rocks" del simpatico gorilla ci vedrà difendere l'isola tropicale del protagonista dall'attacco di un'orda di vichinghi, che hanno portato con sé le atmosfere glaciali delle terre del nord, trasformando lo scenario in un'insolita landa innevata. Insieme al fedele Diddy Kong, alla letale Dixie Kong, all'anziano ma arzillo Cranky Kong e al folle Funky Kong, introdotto appositamente per questa edizione, dovremo superare livelli man mano più complessi e sfruttare le abilità peculiari di ogni componente della squadra per ottenere la vittoria finale.

Se il freddo vi mette a disagio e preferite riscaldarvi, magari con un'attività fisica di tipo agonistico, un altro bel titolo uscito quest'anno è Mario Tennis Aces. Si tratta di un grande ritorno per l'idraulico baffuto, che riprende in mano la racchetta per cimentarsi con la formula tradizionale della serie, fatta di meccaniche arcade, tiri speciali, un roster di personaggi molto ricco e tanto, tanto divertimento. Un interessante extra è rappresentato in questo caso dalla possibilità di utilizzare la rilevazione di movimento dei controller Joy-Con per poter eseguire in maniera diretta dritti e rovesci, per un'azione ancora più coinvolgente. Del resto a Natale si può anche sudare, no?

Ecco, restando in tema, cosa c'è di più sudato di una preda catturata dopo un lungo inseguimento e un'estenuante battaglia? Possiamo scoprirlo con Monster Hunter Generations Ultimate, l'ultimo capitolo "classico" della serie Capcom, che ha fatto il proprio debutto ad agosto su Nintendo Switch per sopperire in qualche modo alla mancanza di Monster Hunter: World, che sulla console ibrida della casa giapponese non potrà purtroppo arrivare. Action survival di razza, con quattordici tipologie di armi differenti, stili di combattimento variegati, una mappa di generose dimensioni e un bestiario enorme, il gioco non potrà che conquistare gli appassionati del franchise alla ricerca di nuove sfide.

A proposito di caccia ai mostri, e se si trattasse di creature simpatiche, dai tratti fumettosi, che però sanno farsi valere al momento del bisogno? Il riferimento è naturalmente a Pokémon: Let's Go, Pikachu! e Pokémon: Let's Go, Eevee!, duplice edizione di un remake molto atteso, che ci riporta all'interno di ambientazioni piuttosto note per metterci nuovamente alla prova come allenatori di Pokémon. Utilizzando i Joy-Con o il peculiare controller Poké Ball Plus, da soli o in cooperativa con un amico, potremo vivere una grande avventura che non mancherà di coinvolgerci ed emozionarci, anche grazie ad alcune interessanti novità introdotte dagli sviluppatori rispetto alla struttura originale di Pokémon Giallo.

Per il nostro ultimo suggerimento andiamo sul sicuro, visto che proprio a dicembre arriva nei negozi Super Smash Bros. Ultimate: dotato di un roster straordinario, che vanta tutti i personaggi mai comparsi nella serie insieme ad alcune new entry di grande valore, il brawler per eccellenza debutta su Switch con la solidità e la concretezza di sempre, il suo gameplay entusiasmante e nuove modalità che promettono grande spettacolo; come lo story mode World of Light, in cui dovremo controllare il piccolo Kirby in una disperata missione di salvataggio. Completa l'offerta un comparto multiplayer di pregio, pensato anche per gli eSport, in cui potremo sfidare amici o perfetti sconosciuti all'interno dei tantissimi stage disponibili nel pacchetto.

Guida ai regali per un giocatore PC

I survival game sono ormai diventati parecchio popolari, e Conan Exiles non è che l'ultima produzione in grado di interpretare al meglio questo tipo di esperienza. Basato sull'affascinante universo creato da Robert E. Howard, il gioco per PC sviluppato da Funcom ottimo come regalo di Natale non ci mette al comando del leggendario guerriero, bensì nei panni di un criminale esiliato e condannato a morte, che però viene liberato proprio dal cimmero. Avendo ricevuto una seconda possibilità, dovremo fare in modo di non sprecarla, cercando cibo e risorse all'interno dello scenario e costruendo man mano degli avamposti sempre più elaborati, con l'obiettivo finale di riscattarci e venire nuovamente accolti fra le mura della città. Un percorso lungo e complesso, scandito da una progressione molto interessante e da un sistema di combattimento solido: se amate il genere e l'ambientazione, si tratta di un eccellente regalo di Natale.

Laddove le tre piattaforme basate sulla medesima architettura siano per lo più sovrapponibili quando si parla dei giochi migliori usciti quest'anno (e infatti vi invitiamo a controllare tutte le liste per trarre spunto da titoli collocati da una parte o dall'altra), su PC è importante parlare anche delle produzioni indipendenti, e in questo elenco ne abbiamo volute inserire due: Dead Cells e Return of the Obra Dinn. Il primo rappresenta una moderna e affascinante interpretazione del genere metroidvania, abbinata in questo caso a un sistema di generazione procedurale dei livelli che rende ogni partita diversa dall'altra, insieme a un gameplay coinvolgente e ben rifinito, pieno di tocchi di classe.

Il secondo segna invece il ritorno di Lucas Pope, l'autore di Papers, Please, con un'avventura caratterizzata da uno stile grafico e da un comparto narrativo davvero originali. Ispirata a fatti realmente accaduti, il gioco ci mette al comando di un ispettore assicurativo che deve far luce su quanto accaduto alla Obra Dinn, una nave salpata per l'oriente nel 1802 e scomparsa nel nulla fino a cinque anni dopo, quando è stata ritrovata senza però alcuna traccia del suo equipaggio e delle merci che trasportava. Scoprire cosa sia successo richiederà un lavoro di investigazione attento e scrupoloso, con i vari indizi che andranno a ricostruire gli eventi in tutta la loro drammaticità.

I fan dei giochi di ruolo gradiranno certamente di trovare sotto l'albero di Natale una copia di Kingdom Come: Deliverance, l'eccellente RPG ad ambientazione medievale realizzato da Warhorse. Il gioco racconta la storia di un ragazzo di umili origini che, in seguito alla perdita della famiglia, viene accolto da una casata nobile e diventa col tempo un abile guerriero, uno scaltro stratega e finanche un abile oratore, determinato a impiegare le proprie abilità e le proprie risorse per vendicarsi di chi ha ucciso senza pietà i suoi genitori. Fra una battaglia e l'altra, il titolo ci catapulta in una serie di situazioni verosimili e interessanti, nell'ottica di un mondo ricco di sfaccettature e di contrasti, che per alcuni suoi aspetti non ha mancato di scatenare feroci polemiche.

L'ultimo titolo per PC che vi suggeriamo è uscito anche su console, ma vanta per i possessori di schede NVIDIA RTX un valore particolare visto l'ottimo supporto al ray tracing in tempo reale: stiamo parlando di Battlefield 5, nuovo capitolo della serie sparatutto targata DICE, che riprende lo scenario della seconda guerra mondiale ma lo fa andando a rappresentare gli eventi meno noti del conflitto bellico, che trovano posto in una campagna single player spettacolare e coinvolgente. Il comparto online è come al solito parecchio ricco, e trae grande giovamento dalle nuove modalità e dalle playlist delle Operazioni su Larga Scala, a cui si aggiungerà fra qualche settimana anche l'atteso battle royale.

Guida ai regali per un giocatore PlayStation 4

A chi non piacciono i draghi? I nostri primi due suggerimenti per i regali di Natale rivolti agli utenti PS4, ma che possono tranquillamente essere estesi alla platea dei possessori di tutte le piattaforme, hanno qualcosa a che fare con queste creature leggendarie, visto che parliamo di Dragon Ball FighterZ e Dragon Quest XI: Echi di un'Era Perduta. Il picchiaduro a incontri sviluppato da Arc System Works riporta il celebre brand ai tempi delle prime trasposizioni, ma lo fa forte di uno stile impareggiabile, che riproduce in maniera mai così spettacolare le sequenze dell'anime per consegnarci combattimenti frenetici ma profondi, caratterizzati da un ottimo bilanciamento dei personaggi e da tante sfaccettature che ben si prestano a un'interpretazione eSport dell'esperienza. Tali elementi vengono coadiuvati da una campagna in single player divisa in tre differenti storyline, i cui eventi risultano del tutto inediti e si incastrano in modo interessante nella continuity dell'opera creata da Akira Toriyama.

Dragon Quest XI: Echi di un'Era Perduta è invece l'ultimo, atteso episodio della celebre serie RPG prodotta da Square Enix, che in questo caso ha impiegato un bel po' per approdare in occidente. Nel gioco ci troveremo ancora una volta a vestire i panni di un eroe leggendario (o, meglio, della sua giovane reincarnazione) con il compito di difendere il regno di Erdrea dal ritorno del malvagio e potentissimo Signore Oscuro. Un'avventura di ampio respiro, che ci vedrà incontrare numerosi personaggi e creare una squadra formidabile, con cui dar vita a battaglie impegnative contro le tante creature che troveremo lungo il cammino. Dotato di un sistema di combattimento solido, di un cast validissimo e di una gran bella grafica, il gioco non mancherà di appassionare i tanti fan del franchise.

Veniamo quindi a un regalo perfetto per tutte le stagioni ma particolarmente azzeccato a Natale, vista la disponibilità di sconti e promozioni sull'acquisto di FIFA 19. Il calcio di EA Canada torna con un'edizione all'insegna della sostanza, forte di licenze ufficiali di grande valore come la UEFA Champions League, di numerose novità sotto il profilo del gameplay e della terza e ultima parte dello story mode Il Viaggio, che conclude la saga di Alex Hunter con l'approdo del calciatore tra le fila del Real Madrid. Ci troviamo insomma di fronte a un prodotto mai così ricco e variegato, che punta anche sull'immancabile modalità FIFA Ultimate Team e su di una serie di rifiniture e miglioramenti per ribadire il vantaggio nei confronti del suo diretto (e comunque validissimo) rivale, PES 2019.

Sono uscite alcune importantissime esclusive Sony quest'anno, e due di esse spiccano in particolar modo, dunque ci sarebbe risultato impossibile non includerle nell'elenco dei regali di Natale perfetti. La prima è God of War, l'action adventure esclusivo PS4 sviluppato da Santa Monica Studio che si pone come un sequel della trilogia originale ma adotta un approccio profondamente diverso rispetto alle origini, più votato alle atmosfere e a una narrazione adulta e coinvolgente, con personaggi molto ben caratterizzati. Assolutamente straordinario sul piano tecnico, il gioco diretto da Cory Barlog stupisce per un sistema di combattimento strategico e ragionato, in cui il senso della posizione e la gestione dei singoli avversari diventano elementi chiave per la vittoria. Sullo sfondo, uno scenario nordico tremendamente affascinante, con tante nuove sfide per Kratos e suo figlio Atreus.

La seconda esclusiva di grandissimo valore che non può mancare sotto l'albero di Natale è Marvel's Spider-Man, il tie-in che proietta finalmente l'arrampicamuri nell'olimpo dei videogame grazie a una produzione fantastica, che segna la nascita di un nuovo universo videoludico disegnato appositamente attorno all'Uomo Ragno e ai suoi numerosi avversari, che ci troveremo ad affrontare nell'ambito di un'avventura open world in grado di rappresentare le strade e gli edifici di New York in maniera mai così convincente. Impegnati a combattere i vari Kingpin, Electro, Rhyno, Shocker e Mr. Negative, utilizzando un sistema di combattimento in stile freeflow senza dubbio ispirato agli episodi di Batman: Arkham, vivremo un'avventura emozionante e visivamente strepitosa, con numerose variazioni sul tema, potenziamenti, gadget e costumi da sbloccare.

Guida ai regali per un giocatore Xbox One

Cominciamo dalle esclusive (che facciamo presto, direbbero i maligni), perché il regalo di Natale perfetto per i possessori di Xbox One quest'anno è Forza Horizon 4, o in alternativa un abbonamento annuale a Xbox Game Pass. Il servizio Microsoft sta a suo modo rivoluzionando le dinamiche con cui i possessori della console accedono ai contenuti first party, ma la cosa più interessante è che nonostante ciò le vendite delle esclusive Xbox si confermano solide. Tornando al racer di Playground Games, si tratta di uno dei titoli visivamente più impressionanti che si siano visti nel 2018, specie laddove lo si faccia girare su Xbox One X o su di un PC di fascia alta. L'ambientazione britannica vanta un grande fascino, ma sono soprattutto il gameplay spiccatamente arcade e la ricca struttura open world a rendere il gioco un'esperienza di grandissimo impatto, che nessun appassionato dovrebbe lasciarsi sfuggire.

Giochi multipiattaforma da regalare

Veniamo quindi alle produzioni multipiattaforma, che spesso e volentieri trovano sulla già citata Xbox One X l'ambiente perfetto per esprimersi dal punto di vista tecnico, raggiungendo in alcuni casi anche una risoluzione di 4K reali con un frame rate stabile. Assassin's Creed Odyssey si pone come un suggerimento trasversale, essendo disponibile non solo su Xbox One ma anche su PC e PS4: parliamo del migliore episodio della serie Ubisoft da diversi anni a questa parte, che prova ad approfondire le origini dei Frutti dell'Eden e della prima civilizzazione, portandoci dunque ai tempi dell'antica Grecia, nel mezzo della Guerra del Peloponneso, per raccontare la storia di uno spartano rinnegato che cresce coltivando un sentimento di vendetta nei confronti di suo padre e di una misteriosa setta che sembra averne influenzato le azioni. Letteralmente enorme, il gioco parte dalle meccaniche RPG di Assassin's Creed Origins e le arricchisce ulteriormente, introducendo dialoghi a scelta multipla che producono concrete conseguenze e un gradito elemento romance, grazie a cui potremo intrattenere relazioni con numerosi PNG, indipendentemente dal sesso.

Il risultato finale è un prodotto straordinariamente consistente, che vi terrà impegnati per svariate decine di ore mentre esplorate il mondo greco alla scoperta di nuovi e affascinanti luoghi. A proposito di esplorazione e di caccia, in questo caso ai mostri, Monster Hunter: World è stato lanciato all'inizio dell'anno ma ha subito catturato l'attenzione degli appassionati della serie e non solo, prendendo per certi versi le distanze dai limiti degli episodi tradizionali per abbracciare una struttura aperta, fatta di scenari suggestivi e di un gameplay molto più immediato, che ci vedrà braccare e combattere creature man mano più potenti, da soli o insieme a un gruppo di amici nella modalità multiplayer cooperativa. Un nuovo inizio per il brand Capcom, che difficilmente avrebbe potuto fare meglio di così.

Non un inizio ma una fine, invece, per la nuova trilogia di Lara Croft, che con Shadow of the Tomb Raider chiude il cerchio aperto nel 2013 presentandoci una protagonista mai così letale e determinata, ma al tempo stesso consapevole che un'eccessiva fiducia può portare a conseguenze catastrofiche. Immersi in location completamente inedite, più ricche che mai, dovremo affrontare i mercenari al soldo della Trinità insieme al fedele Jonah per evitare che entrino in possesso di un manufatto in grado di ridisegnare il mondo. Il tutto viene raccontato attraverso sequenze altamente spettacolari, di grandissimo impatto, che sottolineano la maggiore attenzione riposta sull'elemento stealth e la possibilità di creare trappole e diversivi al fine di eliminare i gruppi di nemici più numerosi.

Siamo quindi arrivati al nostro ultimo suggerimento, il regalo di Natale perfetto sia che si possieda una Xbox One o una PlayStation 4: Red Dead Redemption 2. Pubblicato a ottobre e con ogni probabilità destinato a incassare una marea di riconoscimenti come miglior gioco dell'anno, il nuovo action open world di Rockstar Games racconta una storia ambientata diversi anni prima rispetto agli eventi del precedente episodio, mettendoci nei panni di un fuorilegge, Arthur Morgan, alle prese con un mondo che sta rapidamente cambiando, in cui l'epoca dei banditi sembra arrivata al capolinea. Cercando di supportare la banda con cui siamo cresciuti, potremo cimentarci un una quantità enorme di missioni e attività differenti, seguendo la progressione di una trama terribilmente affascinante e ben narrata, in cui non mancheranno i colpi di scena. Visivamente strepitoso, forte di un'attenzione ai dettagli maniacale, il gioco è stato ulteriormente arricchito dal lancio della piattaforma Red Dead Online, attualmente in fase beta ma già di grande successo.