PlayStation Plus, novembre 2021: Knockout City, Kingdoms of Amalur e PS VR

L'aggiornamento di novembre di PlayStation Plus porta nel catalogo del servizio Sony ben sei nuovi giochi, fra cui Knockout City e la remaster di Kingdoms of Amalur.

RUBRICA di Tommaso Pugliese   —   30/10/2021
13

PlayStation Plus cambia registro a novembre 2021, offrendo ai propri abbonati un aggiornamento che include ben sei giochi anziché tre grazie all'aggiunta dei titoli per PlayStation VR, che d'ora in avanti dovrebbero diventare una presenza fissa all'interno della line-up mensile della piattaforma in abbonamento Sony.

Il nome più rilevante è senza dubbio quello di Knockout City, il divertente sportivo a base multiplayer che approda nel catalogo di PS Plus con la doppia versione per PS5 (al debutto assoluto) e PS4, ma appare molto interessante anche l'arrivo di Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning, remaster dell'ottimo action RPG targato 38 Studios e Big Huge Games.

Oltre all'esperienza competitiva in stile Among Us di First Class Trouble, ci sono come detto ben tre giochi per i possessori del visore PlayStation VR: si tratta dell'avventura survival The Walking Dead: Saints & Sinners, del picchiaduro all'arma bianca Until You Fall e dell'inquietante horror sci-fi The Persistence.

L'abbondante selezione di novembre 2021 su PlayStation Plus ha convinto i lettori di Multiplayer.it? In realtà no, stando al nostro sondaggio: il 48% degli utenti ha ritenuto l'aggiornamento per nulla soddisfacente, il 25% poco soddisfacente. Appena l'8% degli intervistati si è dichiarato molto soddisfatto.

Knockout City

Knockout City, una fase d'azione durante un match
Knockout City, una fase d'azione durante un match

Disponibile su PS4 e PS5, quest'ultima versione al debutto proprio su PlayStation Plus, Knockout City è un arcade sportivo a base multiplayer coloratissimo e divertente, che consente di cimentarsi con frenetiche partite di dodgeball (pardon, dodgebrawl) in cui le normali regole non valgono e gli scontri fisici sono la norma, mentre due squadre si affrontano per la vittoria.

All'interno di arene molto ampie, il nostro compito sarà quello di controllare un giocatore e puntare a mettere fuori combattimento i nostri avversari lanciandogli contro la palla nella maniera più violenta possibile. La capacità di parare i tiri è limitata, ma i lanci più prevedibili non faranno che concedere tentativi alla controparte, ed è per questo che dovremo assimilare tutta una serie di meccaniche tra finte e acrobazie.

Knockout City, i giocatori si preparano alla battaglia
Knockout City, i giocatori si preparano alla battaglia

Il risultato finale è un titolo dal gameplay sorprendentemente profondo e piacevole, molto vario nelle situazioni che riesce a creare, dotato di un buon numero di contenuti e di un comparto tecnico magari non troppo originale ma gradevole grazie al suo stile cartoonesco, in grado di sfruttare in maniera efficace le potenzialità di PlayStation 5.

La versione next-gen di Knockout City include infatti di due modalità grafiche, che consentono di far girare il gioco sulla nuova console Sony a 4K reali e 60 fps oppure a 1440p e 120 fps, mettendoci a disposizione una fluidità assoluta e una grande precisione dei controlli. Volete saperne di più? Allora date un'occhiata alla nostra recensione di Knockout City.

Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning

Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning, il nostro personaggio esplora l'ambientazione
Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning, il nostro personaggio esplora l'ambientazione

Remaster dell'ottimo action RPG sviluppato nel 2012 da 38 Studios e Big Huge Games, con la collaborazione del disegnatore Todd McFarlane, dello scrittore R.A. Salvatore e del game designer Ken Rolson, Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning non solo vanta una grafica rinnovata in termini di risoluzione, frame rate ed effettistica, ma anche vari miglioramenti apportati al gameplay.

Parliamo insomma di una gran bell'opera di rimasterizzazione per un titolo estremamente corposo, che ci catapulta all'interno di un regno ampio e affascinante, quello di Amalur appunto, coinvolgendoci in spettacolari combattimenti in stile hack & slash mentre scopriamo man mano nuove zone dello scenario e facciamo crescere il nostro personaggio. Ulteriori dettagli nella recensione di Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning.

First Class Trouble

First Class Trouble, due personaggi attaccano un terzo passeggero
First Class Trouble, due personaggi attaccano un terzo passeggero

Ambientato in un futuro remoto, First Class Trouble prova a riproporre la formula che ha contribuito allo straordinario successo di Among Us mettendoci nei panni di un personaggio che si trova a bordo di un'astronave di lusso colpita da un malfunzionamento: l'intelligenza artificiale vuole ribellarsi, e così ha mandato fra i passeggeri alcuni Personoid, copie sintetiche delle persone.

Utilizzando una visuale in terza persona, il titolo sviluppato da Invisible Walls ci vedrà dunque agire al comando di un essere umano o di un androide, in quest'ultimo caso con l'obiettivo di ostacolare le ricerche e sferrare il nostro attacco quando nessuno se lo aspetta, approfittando di un ampio ventaglio di possibilità. Ulteriori dettagli nel nostro provato di First Class Trouble.

The Walking Dead: Saints & Sinners

The Walking Dead: Saints & Sinners, il nostro personaggio ha raccolto un trenino
The Walking Dead: Saints & Sinners, il nostro personaggio ha raccolto un trenino

La celebre serie televisiva basata sul fumetto di Robert Kirkman è approdata anche su PlayStation VR lo scorso anno con The Walking Dead: Saints & Sinners, un action adventure in realtà virtuale ambientato appunto nel mondo di The Walking Dead. Sullo sfondo di una New Orleans in macerie, infestata dagli zombie, dovremo muoverci e combattere per sopravvivere.

Non solo: il nostro personaggio avrà bisogno di cibo e materiali con cui costruire armi più o meno improvvisate, entrare in contatto con altre persone e fazioni organizzate, nonché compiere scelte che porteranno inevitabilmente a delle conseguenze. Il tutto nell'ambito di un'esperienza complessa e sfaccettata, davvero interessante: ne abbiamo parlato nella recensione di The Walking Dead: Saints & Sinners.

Until You Fall

Until You Fall, un avversario da affrontare con la spada
Until You Fall, un avversario da affrontare con la spada

Se stavate cercando un gioco di combattimento in VR, Until You Fall può essere il titolo che fa per voi. Ci troviamo infatti di fronte a un roguelite in stile hack & slash in cui dovremo affrontare orde di mostruosi nemici impugnando una spada e imparando a utilizzarla al meglio, il tutto all'interno di un suggestivo mondo fantasy, ricco di influenze synthwave e dotato anche di una colonna sonora epica.

Nella pesante armatura dell'ultimo Cavaliere a difesa del regno di Rokar, dovremo muoverci all'interno di diversi scenari e affrontare avversari man mano più forti, ognuno caratterizzato da un diverso pattern di attacco e abilità, mettendo a segno mortali fendenti, lanciando incantesimi e muovendoci nel momento giusto per evitare di subire danni. Riusciremo a portare a termine la nostra missione?

The Persistence

The Persistence, uno dei mutanti ci aspetta al centro della scena
The Persistence, uno dei mutanti ci aspetta al centro della scena

Risvegliatici da un lungo sonno criogenico, in The Persistence ci troveremo a bordo di una nave spaziale finita alla deriva nelle vicinanze di un buco nero, invasa da un'entità misteriosa che ha corrotto l'equipaggio, trasformando le persone in creature aberranti e violente. Il nostro obiettivo sarà dunque quello di sopravvivere e trovare il modo di riprendere il controllo della nave... prima che sia troppo tardi.

Aggirandoci per i corridoi metallici dell'ambientazione dovremo far attenzione alle insidie che si nascondono dietro ogni angolo, anche perché la natura roguelite dell'esperienza ci vedrà perdere parte degli oggetti conquistati in caso di morte e riprendere l'avventura al comando di un nuovo clone. Per fortuna, però, conserveremo i potenziamenti delle armi, che ci serviranno per arrivare a uno dei possibili finali del gioco. Ne abbiamo parlato nel provato di Persistence.

Gli arrivi e le partenze di novembre 2021

Non più disponibili su PlayStation Plus dal 2 novembre

Disponibili su PlayStation Plus dal 2 novembre