Rainbow Six: Siege, le finali europee del Six August Major 2020

Vediamo cosa ci attende dal 21 al 23 agosto nelle fasi finali europee del Six August Major 2020.

SPECIALE di Luca Porro   —   20/08/2020
1

Da domani e fino a domenica prenderà il via la fase finale della competizione online che ha sostituito nei piani di Ubisoft, a causa del Covid-19, il Six Major europeo di Agosto. Quattro squadre dunque si affronteranno per determinare chi sarà il campione europeo dell'Estate 2020 di Rainbow Six: Siege. Rogue, G2 Esports, Virtus.pro e BDS Esport saranno le squadre in gioco e il torneo li vedrà contrapposti in una competizione con upper e lower bracket. Vedremo dunque domenica 23 agosto chi la spunterà.

Una scena da riabilitare

Per quanto riguarda i team in gioco siamo arrivati a questo torneo dopo una prima stagione di European League che ha visto questi 4 team spartirsi le prime quattro posizioni della classifica, seppure con risultati molto diversi. Pari merito per Rogue e BDS Esport a 19 punti nelle prime due posizioni con delle grandi prestazioni e una solidità che gli ha permesso di scontrarsi in un testa a testa avvincente. Terzo posto per i G2 Esports che deludono ancora una volta le aspettative e la loro storia di grandi successi, effettuando una stagione senza acuti in termini di prestazioni, ma che grazie ai numerosi inciampi di rivali quali i NaVi, i Team Empire e i Vitality, sono riusciti a prendersi il terzo posto valevole per la qualificazione alla fase finale.

Quarto piazzamento per i Virtus.pro che acciuffano la qualificazione per il rotto della cuffia grazie al maggior numero di vittorie nonostante siano arrivati a pari merito a 12 punti con i NaVi. La fase finale ci propone dunque un insieme di squadre eterogeneo nelle prestazioni che potrebbe davvero offrire numerosi colpi di scena. Le due sfide iniziali saranno BDS Esport contro G2 Esport e Rogue contro Virtus.pro. La prima, sulla carta la più equilibrata, vedrà contrapporsi il collettivo dei BDS contro le individualità dei G2, con i secondi che si trovano a dover dimostrare di non essere definitivamente nella fase calante della carriera, mentre i primi sono ormai in rampa di lancio. L'altra sfida invece pende, sulla carta, tutta in favore dei Rogue con Karzheka e compagni che dovranno dimostrare di essere ormai il team n.1 in Europa.

G2

A livello individuale invece, il Major offre numerosi spunti di riflessione. La scena competitiva europea di Rainbow Six: Siege è in fatti in un particolare momento in cui non ci sono davvero grosse stelle che brillano. I tanti talenti emersi negli ultimi anni hanno fallito la prova del 9 della European League, con i soli Karzheka e CTZN che spiccano. I giovani in rampa di lancio come JoyStiCK dei Team Empire, Hungry dei Vitality o Saves dei NaVi hanno disatteso le aspettative createsi sopratutto lo scorso anno e i veterani come Pengu, Fabian o Kantoraketti stanno sempre più dimostrando di non essere in grado di fare la differenza.

Per questo motivo le partite di questo weekend potranno essere un giusto palcoscenico per l'emersione di nuovi talenti che da qui al prossimo Six Invitational potrebbero imporsi come nuovi possibili assi. Le modalità del torneo saranno legate a partite Best of 3 mentre la finale sarà una Best of 5; essendo presente il lower bracket che garantirà a una squadra di arrivare alla finalissima, la squadra che ci accederà dall'upper bracket avrà il vantaggio di una mappa. Per quanto riguarda il montepremi totale, esso sarà di 125.000$ suddiviso tra i vari piazzamenti con il primo classificato che porterà a casa 62.500$.

Bds

A causa del Covid-19 il Six Major europeo di Agosto si giocherà online e quello che ci aspetta è un torneo entusiasmante che potrebbe regalare numerose sorprese. Le sfide tra i Rogue, i Virtus.pro, i BDS Esport e i G2 Esports potrebbero sancire numerosi verdetti nella scena competitiva europea. A livello collettivo i fari saranno puntati sui Rogue e sui G2 Esports. A livello individuale invece, il torneo offrirà i maggiori spunti visto che le prestazioni di nuovi talenti in rampa di lancio potrebbero stravolgere gli equilibri di una scena che ormai da anni ha dominato nel competitivo di Rainbow Six: Siege e che forse si trova in un momento di stallo.