Star Wars e Marvel: tutte le novità in arrivo su Disney+ e al cinema

Mentre seguivamo i The Game Awards, Disney ha svelato tutti i suoi piani per Star Wars e per il Marvel Cinematic Universe fino al 2022: vediamoli insieme.

SPECIALE di Christian Colli   —   14/12/2020
13

Nella notte tra il 10 e l'11 dicembre, mentre aspettavamo col fiato sospeso (si far per dire) che Geoff Keighley premiasse il gioco dell'anno ai suoi The Game Awards, su un altro palcoscenico virtuale si consumava un altro appuntamento per nerd con una sfilza di annunci targati Disney. Nel cosiddetto Investor Day si è dunque parlato di tutti i progetti che la casa di Zio Walt ha in serbo per noi da qui ai prossimi due o tre anni: ovviamente la piattaforma Disney+ è stata grande protagonista, dato che la maggior parte delle produzioni è accentrata nel suo catalogo, e di carne al fuoco ce n'è veramente tantissima. Vediamo insieme che cosa è saltato fuori e su quali trailer ci ritroveremo a sbavare nei prossimi mesi.

Disney Animation Studios e Pixar

Raya And The Last Dragon Social 1

Cominciamo dalla tradizione. Sapevamo già che il prossimo film di Disney Animation Studios sarebbe stato Raya e l'ultimo drago, sospettavamo che i problemi sanitari ne avrebbero limitato la distribuzione nelle sale e l'Investor Day ha confermato ogni possibile congettura: il film, diretto da Don Hall e Carlos López Estrada, arriverà nei cinema e direttamente su Disney+ tramite Accesso VIP il prossimo 5 marzo. Per chi non lo sapesse, si tratta di un fantasy in computer grafica ambientato nel mondo orientale di Kumandra: la protagonista, Raya, dovrà trovare l'ultimo drago ancora in vita per fermare i mostruosi Druun che minacciano l'umanità. Don Hall ha già diretto Big Hero 6, perciò è naturale che abbia preso la parola per illustrare la nuova serie televisiva incentrata sul robot protagonista di quel film. La serie si intitolerà Baymax! e vedrà il pacioccoso eroe meccanico nel suo ruolo originale di paramedico. I malati di San Fransokyo sono avvertiti.

Eo6N96Wvgaeikzn

Restando in tema di serie TV, ne arriverà una ispirata a Zootropolis nel 2022 che si intitolerà Zootropolis+: rivedremo tutti i protagonisti dello splendido lungometraggio uscito nel 2016 e sembra proprio che si tratterà di una serie procedurale poliziesca a tinte comedy proprio come il film. Previste anche due serie TV incentrate su due "principesse Disney" più o meno famose. Vaiana, la protagonista di Oceania, sarà una delle due: la serie arriverà nel 2023 e proseguirà le sue avventure per terra e per mare. L'altra serie avrà come protagonista Tiana de La principessa e il ranocchio: sarà una serie musical, giustamente ambientata nella pittoresca New Orleans del film datato 2009. Iwaju, che significa "futuro", sarà invece una rivoluzionaria serie fantascientifica ambientata in Nigeria che vedremo nel 2022 e che Disney sta producendo insieme a Kugali. Per finire, il prossimo lungometraggio classico, il sessantesimo, si intitolerà Encanto e si svolgerà in Colombia: sarà un musical che porterà la firma, tra gli altri, del talentuoso Lin-Manuel Miranda.

Eo6N Slu8Aujmsg

Veniamo a Pixar, ora. Il prossimo film diretto da Pete Doctor, Soul, arriverà su Disney+ il 25 dicembre. Nell'attesa di capire in quanti fazzoletti dovremo singhiozzare e soffiarci il naso, abbiamo scoperto che sulla piattaforma arriveranno anche una serie di corti e contenuti Pixar vari. Inside Pixar sarà una specie di serie documentaristica che porterà gli spettatori dietro le quinte dei capolavori Pixar, e sarà disponibile a gennaio 2021, mentre Pixar Popcorn, previsto anch'esso per il prossimo anno, racconterà le disavventure di alcuni personaggi popolari attraverso una serie di cortometraggi: uno di essi sarà incentrato su Dug di Up, per esempio. In arrivo anche una serie televisiva ispirata a Cars: la vedremo nel 2022 e avrà per protagonista il solito Saetta McQueen. I creatori di Toy Story 4, invece, stanno lavorando a Win or Lose, un'altra serie inedita incentrata su diverse prospettive che vedremo solo nel 2023.

Soul Recensione Nuovo Capolavoro Pixar V6 50536

A concludere la presentazione Pixar ci hanno pensato i nuovi lungometraggi. Il primo ad arrivare dopo Soul sarà Luca, diretto dal genovese Enrico Casarosa, che nell'estate 2021 ci porterà sulla riviera italiana in compagnia dell'omonimo protagonista, alle prese con l'adolescenza e inquietanti segreti. Nel 2022 sarà la volta di Turning Red, al quale seguirà Lightyear: quest'ultimo sarà un vero e proprio film di fantascienza in CGI che racconterà le "origini" di Buzz Lightyear, l'eroico space ranger di Toy Story. A doppiare Buzz, questa volta, sarà Chris Evans, l'ex Captain America ormai in pensione.

Marvel Studios

Eo6Ksedxiaanx2B

A proposito di Captain America... l'Investor Day è stato un occasione propizia per pubblicare un nuovo trailer di The Falcon e the Winter Soldier, la seconda miniserie Marvel in arrivo su Disney+ a partire dal 19 marzo 2021. Nella miniserie, Falcon (Anthony Mackie) e Bucky (Sebastian Stan) dovranno vedersela col ritorno di Zemo (Daniel Brühl) e col Captain America che il governo ha scelto loro malgrado per sostituire Steve Rogers, John Walker. Sparatorie, battutine e tanta azione per una produzione molto attesa che è slittata di qualche mese rispetto al previsto: sarà infatti la seconda serie Marvel perché già a partire dal 15 gennaio 2021 potremo vedere WandaVision sempre su Disney+. La miniserie in sei episodi, attesissima per via di quello che Kevin Feige ha definito un format rivoluzionario, mescolerà comedy, dramedy e persino sit-com con l'azione e la fantascienza dei supereroi Marvel: ovviamente è incentrata su Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany) che vivono in un tranquillo quartiere della periferia americana.

Eo6K2Gexmaacyny

Il problema è che Visione dovrebbe essere morto e Wanda è una potentissima manipolatrice della realtà. Chi ha letto i fumetti sa benissimo quale pericolosissima strada stiamo percorrendo, e il fatto che nel cast ci sia anche Teyonah Parris a interpretare Monica Rambeau, la figlia dell'amica di Captain Marvel ormai cresciuta, è molto sospetto. Restando in tema di serie TV, a seguire WandaVision ci sarà Loki: arriverà a maggio e seguirà le disavventure del dio dell'inganno, interpretato da Tom Hiddleston, che è sopravvissuto in una linea temporale alternativa di Avengers: Endgame. Owen Wilson sarà della partita nei panni di Mobius, un agente della Time Variance Authority, e il divertente trailer fa pensare a una miniserie piena d'azione e umorismo in cui il nostro Loki farà la parte dell'antieroe come una specie di 007 temporale. Loki servirà a cementificare l'idea di un multiverso, che sarà molto importante nella Fase 4 e che rappresenterà il leit motiv di What if...? Quest'ultima sarà una miniserie a cartoni animati che vedremo sempre su Disney+ nell'estate del 2021 e che racconterà le realtà alternative all'Marvel Cinematic Universe ufficiale, coinvolgendo le voci di praticamente ogni attore già comparso nei film.

Eo6Kasmxuaelsxr

Disney ha in cantiere una valanga di serie e miniserie Marvel per la sua piattaforma digitale, che in un modo o nell'altro si incastreranno coi film tradizionali. Kevin Feige ha confermato Occhio di falco, la serie incentrata sull'omonimo Vendicatore, ancora una volta interpretato da Jeremy Renner. Lo affiancherà la giovane Hailee Steinfeld nei panni della seconda Occhio di falco, Kate Bishop, insieme a Vera Farmiga, che interpreterà sua madre Eleanor. La serie arriverà nel 2022, dopo Ms. Marvel: la giovane eroina di origini musulmane che ha conquistato il mondo coi suoi fumetti avrà il volto di Iman Vellani. Abbiamo visto solo un piccolo teaser composto da una manciata di scene, ma sembra che Feige abbia azzeccato perfettamente il casting della protagonista. Seguiranno quindi Moon Knight e She-Hulk, anche se non ci sono date ufficiali se non un provvisorio 2022.

Eo6Kiiuxeaewp V

Moon Knight sarà incentrata sul vigilante squilibrato Marc Spector, interpretato da Oscar Isaac; la seconda vedrà Tatiana Maslany nel ruolo di Jennifer Walters, un avvocato che nei fumetti è la cugina di Bruce Banner e ottiene i suoi poteri con una trasfusione di sangue, diventando She-Hulk. Mark Ruffalo tornerà a vestire i panni del Golia Verde, ma ci sarà anche Tim Roth in quelli dell'Abominio, visto l'ultima volta ne L'incredibile Hulk del 2008. Le altre serie in lavorazione comprendono Secret Invasion, ispirata all'omonima maxisaga a fumetti del 2008, che vedrà il ritorno di Samuel L. Jackson nei panni di Nick Fury e Ben Mendelsohn in quelli dell'alieno Talos. Armor Wars è stata invece l'avventura a fumetti di Iron Man del 1987 che ha ispirato l'omonima miniserie TV: Don Cheadle indosserà nuovamente l'armatura di War Machine e dovrà fermare le parti che si sono impadronite della tecnologia Stark. Probabilmente si collegherà a Ironheart, un'altra serie Disney+ incentrata sul personaggio di Riri Williams, che sarà interpretata da Dominique Thorne e che nei fumetti è diventata una specie di giovane Tony Stark al femminile.

Eo6Vtg9U0Aajbv9

Veniamo ai film, ma prima passiamo ancora per Disney+. Non abbiamo avuto notizie su Guardiani della Galassia Vol. 3, tranne che lo vedremo nel 2023, ma sappiamo che James Gunn dirigerà Guardiani della Galassia: Holyday Special. Lo vedremo a fine 2021, insieme a una spassosa miniserie incentrata sul mitico Groot, intitolata... Io sono Groot, ovviamente. Black Widow di Cate Shortland, che rivedrà in azione - per l'ultima volta? - la Natasha Romanoff di Scarlett Johansson, è stato posticipato nuovamente al prossimo maggio, e insieme a esso sono slittati tutti i film della Fase 4 a seguire. Stranamente non abbiamo visto nessun trailer né di Shang-Chi e il segreto dei dieci anelli, previsto per luglio, né di The Eternals, che dovrebbe arrivare a novembre per la regia di Chloé Zhao: sul palco virtuale li hanno solo menzionati, concentrandosi poi su quelli che sembrerebbero essere i film più importanti del nuovo corso.

Eo6Km4Nw8Aeifg7

Il primo sarà indubbiamente Doctor Strange in the Multiverse of Madness, previsto per marzo 2022. Nel sequel del film datato 2016, questa volta diretto nientepopodimeno che da Sam Raimi, rivedremo il vecchio cast (e quindi anche Chiwetel Ejiofor, Rachel McAdams e Benedict Wong, oltre a Benedict Cumberbatch) al quale si aggiungeranno Elizabeth Olsen e la new entry Xochitl Gomez. Quest'ultima sarà America Chavez, l'eroina nota anche come Miss America. Il film sarà cruciale nello sviluppo della Fase 4: Feige ha infatti dichiarato che proseguirà la storia cominciata in WandaVision e influenzerà profondamente il prossimo film con protagonista Spider-Man. Su quest'ultimo, ancora in mano a Sony, si sono spese pochissime parole; da alcuni giorni, tuttavia, circolano voci insistenti circa la presenza di Tobey Maguire, Andrew Garfield, Kirsten Dunst, Alfred Molina, Jamie Foxx e Emma Stone nel cast del film di Jon Watts, il che farebbe pensare a un importante crossover tra universi alternativi passati e presenti che potrebbe fare impazzire di felicità i fan dell'Uomo Ragno cinematografico.

Eo6Waikveae4Yug

In uscita a 2022 inoltrato, Thor: Love and Thunder sarà probabilmente il film con cui si chiuderà la Fase 4 del Marvel Cinematic Universe. Diretto ancora una volta da Taika Waititi, schiererà un cast importante cui si è aggiunto, com'è stato rivelato durante l'Investor Day, anche Christian Bale. L'attore interpreterà Gorr il Macellatore di Dei, il potentissimo nemico di turno. Dopo il 2022 arriveranno a ruota altri due sequel: Captain Marvel 2, diretto da Nia DaCosta, e Black Panther 2. Riguardo a quest'ultimo, che dovrebbe vedere dietro la macchina da presa nuovamente Ryan Coogler, Feige ha fatto una precisazione: Disney non sostituirà il compianto Chadwick Boseman sotto la maschera della Pantera Nera, e invece esplorerà il Wakanda incentrando la storia su personaggi diversi. A chiudere il cerchio Marvel sono stati annunciati, infine, altri due film. Ant-Man & the Wasp: Quantumania sarà il terzo capitolo nella saga di Ant-Man e vedrà tornare tutto il vecchio cast, nonché il regista Peyton Reed, e a loro si aggiungeranno anche Kathryn Newton, che interpreterà Cassie Lang, e Jonathan Majors, che sarà invece Kang il Conquistatore. Dulcis in fundo, un ultimissimo, brevissimo teaser per il nuovo reboot di Fantastici Quattro che ha trovato il suo regista: Jon Watts, lo stesso di Spider-Man.

Star Wars

Eo6Yil9Vqachuif

Impressionante anche lo sforzo creativo dietro alle nuove proposte a tema Star Wars di Disney e Lucasfilm. Kathleen Kennedy ha ovviamente cominciato la presentazione parlando di The Mandalorian, la serie che molti stanno ormai associando al servizio Disney+. Forte della risposta estremamente positiva sia alla prima che alla seconda stagione, Disney sta già preparando una terza annata e due serie spin-off, affidate entrambe alle mani capaci di Dave Filoni e Jon Favreau. Ahsoka racconterà le avventure della ex Jedi, ora interpretata live action dall'attrice Rosario Dawson; Rangers of the New Republic, invece, non ha ancora una sinossi ufficiale o un cast specifico, ma sappiamo che sarà ambientata nella finestra temporale in cui si svolge The Mandalorian, proprio come Ahsoka, e avrà tra i protagonisti la Cara Dune di Gina Carano. A Droid Story sarà inoltre una miniserie in incentrata su un droide inedito che accompagnerà R2-D2 e C-3PO nelle loro nuove avventure.

Eo6Ydvkvoau257K

Diego Luna, invece, riprenderà il ruolo di Cassian Andor nella miniserie Andor che era già stata annunciata tempo fa ma che era sparita dal radar, al punto che credevamo fosse stata cancellata. La miniserie è entrata in preproduzione, invece, e racconterà le avventure del ribelle che abbiamo conosciuto in Rogue One. Considerando come finiva il film, è evidente che Andor sarà il bizzarro prequel di un prequel e vedrà tornare anche Alan Tudyk, che aveva già dato la voce al droide K-2SO. Lo vedremo nel 2022, mentre nel 2021 comincerà la produzione dell'attesissimo Obi-Wan Kenobi. La miniserie si svolgerà dieci anni dopo Episodio III: La vendetta dei Sith e ovviamente avrà per protagonista il Jedi omonimo, interpretato nuovamente da Ewan McGregor. C'è però una sorpresa: Hayden Christensen tornerà a interpretare Anakin Skywalker, probabilmente come ricordo visto che a quel punto è già diventato Darth Vader.

Eo6Bjjmucaazovz

Si è mostrata sotto forma di trailer anche Star Wars: The Bad Batch, la nuova serie in computer grafica scritta da Dave Filoni che farà da vero e proprio sequel a The Clone Wars, impiegando lo stesso stile di animazione e character design per raccontare le missioni della Bad Batch, una squadra di "super cloni" geneticamente modificati. La vedremo nel 2021, mentre dovremo aspettare ancora qualche anno per Lando, incentrata sulle avventure dell'affascinante contrabbandiere... anche se non è chiaro se si stia parlando di quello giovane, interpretato da Donald Glover in Solo, o di quello classico, cioè Billy Dee Williams. Arriveranno anche The Acolyte, una serie thriller ambientata negli ultimi anni dell'Alta Repubblica, e Willow, reboot dell'omonimo film di George Lucas del 1988, perché sì, casomai non lo sapeste, era ambientato in un pianeta della galassia lontana lontana. Warwick Davis tornerà a interpretare il protagonista. Infine, Star Wars Visions: Disney affiderà questa serie antologica ai migliori studi d'animazione giapponese, un po' come fecero le sorelle Watchowski ai tempi di Animatrix.

Eo6Aediu8Aug6Ej

Per quanto riguarda i film, tutto tace sul fronte della trilogia ambientata nell'era dell'Alta Repubblica, ma Disney ha preparato un simpatico teaser con Patty Jenkins che indossa un'uniforma da pilota ribelle: è così che abbiamo scoperto Rogue Squadron, il nuovo film della regista di Wonder Woman che arriverà a Natale 2023 e racconterà le avventure di un'inedita generazione di piloti e scontri tra caccia stellari. Taika Waititi, invece, dirigerà un altro film di Star Wars senza titolo: ormai nella scuderia Disney, il regista ha già diretto anche l'ottavo episodio di The Mandalorian. Già che ci siamo, vale la pena prendere un attimo le distanze dalla galassia lontana lontana ma restare comunque nell'immaginario di George Lucas... e Steven Spielberg: nel 2022, infatti, arriverà un nuovo Indiana Jones che, speriamo, ci faccia dimenticare Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo. Ovviamente Harrison Ford vestirà ancora una volta i panni del mitico professor Jones, diretto da James Mangold.