Steam, saldi d'autunno: 15 giochi sotto i 15 euro da acquistare

Un'altra selezione sui possibili acquisti per i saldi di Steam, in questo caso scegliendo tra i giochi più interessanti che si trovano con un prezzo sotto i 15 euro.

Steam, saldi d'autunno: 15 giochi sotto i 15 euro da acquistare
SPECIALE di Giorgio Melani   —   27/11/2022
77

Continuiamo la panoramica su questi folti saldi autunnali di Steam con una selezione composta da 15 giochi sotto i 15 euro l'uno, effettuando dunque una scelta basata sul principio basilare su cui si incentrano gli sconti: il prezzo. Prendiamo dunque una cifra piuttosto simbolica, perché pone una barriera psicologica decisamente facile da valicare: a meno di 15 euro è ben difficile resistere all'acquisto, specialmente durante un periodo di bombardamento mediatico come la settimana del Black Friday.

Abbandonatevi dunque al consumismo scostumato ancora una volta, dando un'occhiata a questi possibili suggerimenti, dopo aver messo insieme dieci affari da non farsi scappare e anche una selezione di dieci piccole perle semi-nascoste che non dovrebbero essere trascurate all'interno di questa ondata di saldi. In questo caso saliamo a 15, giusto per fare la corrispondenza con la quantità di euro posta come limite massimo per prendere in considerazione i giochi. Come sempre, non prendetela ovviamente come una lista esaustiva perché è solo una minima selezione parziale, ma che intanto può dare qualche idea.

Hades

Hades, un'immagine del gioco dal palazzo centrale
Hades, un'immagine del gioco dal palazzo centrale

Data la celebrità raggiunta e la distribuzione attraverso vari servizi tipo Xbox Game Pass, sarà forse difficile che qualcuno non ci abbia ancora giocato, ma in caso contrario non possiamo evitare di menzionare Hades tra i giochi consigliati. Si tratta ancora di uno degli action "roguelite" di migliore fattura, salito alle luci della ribalta proprio grazie alla sua capacità di proporre un'interpretazione ben calibrata e confezionata dell'ostica idea originale derivata dalla meccanica roguelike. Davvero difficile trovare dei punti deboli in Hades: il gameplay è veloce e piacevole, ben bilanciato dalla presenza di armi e tecniche sufficientemente diversificate; la grafica è curata, con un 2D dettagliato e stiloso, che sottolinea la particolare caratterizzazione ispirata alla mitologia greca e infine il sistema di progressione è quello che ci ghermisce e non ci lascia più andare.

Link: Hades su Steam (12,59€ rispetto al prezzo standard di 20,99€)

Doom Eternal

DOOM Eternal, uno screenshot infernale
DOOM Eternal, uno screenshot infernale

Altro gioco facile da consigliare e volendo un po' banale come scelta, DOOM Eternal non può non essere suggerito quando si presenta al prezzo di una decina di caffè. D'altra parte, ha più o meno anche lo stesso effetto: il gioco id Software è un'altra notevole scarica di adrenalina, che riprende l'ottimo reboot uscito nel 2016 (a proposito, anche lui è in offerta a un prezzo veramente ridicolo) e lo espande in ogni direzione, arricchendo gameplay e contenuti in maniera esponenziale. Forse anche troppo: il seguito è sicuramente più dispersivo rispetto alla compattezza del capitolo precedente, ma DOOM Eternal è sicuramente un pacchetto più completo e ricco in termini di esperienza di gioco, come situazioni in cui è possibile trovarsi durante la Campagna e come avanzamenti tecnologici effettuati. Insomma, prendetelo come un suggerimento che vale per entrambi i giochi della serie reboot di id Software, tanto sono entrambi disponibili a prezzi decisamente accessibili.

Link: DOOM Eternal su Steam (7,99€ invece di 19,99€)

Sid Meier's Civilization VI

Sid Meier's Civilization VI, panoramica di una mappa di gioco
Sid Meier's Civilization VI, panoramica di una mappa di gioco

Ha ormai ben sei anni sulle spalle ma li porta con grande disinvoltura: Sid Meier's Civilization VI alla modica cifra di 5,99 euro non può essere lasciato sullo scaffale. È vero che questa è la versione base senza le numerose espansioni uscite negli anni successivi, ma se non l'avete ancora giocato in tutti questi anni questa è l'occasione definitiva per farlo. D'altra parte, Firaxis non ha ancora fatto uscire un nuovo capitolo della serie, facendo intendere chiaramente come questo sesto gioco sia visto come una vera e propria piattaforma in espansione e in grado di sostenere tranquillamente il test del tempo. In effetti, non è che debba temere molti rivali nel suo specifico ambito: Civilization 6 è ancora uno dei migliori giochi di costruzione e gestione di civiltà 4X, avendo di fatto creato il suo genere e presentandosi come evoluzione sostanziale della base storica.

Link: Sid Meier's Civilization VI su Steam (5,99€ invece di 59,99€)

Disco Elysium

Al di là del momento turbolento che sta passando in questo momento lo studio ZA/UM, non c'è alcun dubbio che abbia creato uno dei migliori RPG usciti in questi anni con Disco Elysium. Un gioco di ruolo atipico per quanto riguarda il panorama videoludico odierno ma perfettamente inserito nella tradizione più classica di questa tipologia di giochi, in grado di farci costruire un personaggio e portarlo a seguire una propria storia con notevole libertà di scelta.

Sotto diversi punti di vista, Disco Elysium sembra l'erede più accreditato della scuola di RPG Black Isle, fatta eccezione ovviamente per Obsidian, ma se ne distacca anche per andare a costruire un mondo di gioco e un modo di raccontare una storia decisamente originali. Al prezzo a cui è proposto si tratta di un acquisto quasi obbligatorio per chiunque abbia un minimo d'interesse nella narrazione videoludica e curiosità nello scoprire mondi peculiari e per nulla banali o abusati.

Link: Disco Elysium: The Final Cut su Steam (9,99€ invece di 39,99€)

Inscryption

Inscryption, un'inquietante immagine del gioco
Inscryption, un'inquietante immagine del gioco

Tra gli indie più premiati e apprezzati del 2021-2022 c'è sicuramente Inscryption, disponibile in questi giorni su Steam a un prezzo davvero molto invitante. Si presenta come un deck builder roguelike, ma in verità c'è dietro qualcosa di ben più ampio e strano, che vira decisamente verso l'inquietante. La scoperta di uno strano gioco di carte dà vita a un'avventura che, oltre al tavolo da gioco, si estende intorno al giocatore, aggiungendo elementi narrativi che rendono tutto particolarmente emozionante e coinvolgente. Inscryption a tutti gli effetti una sorta di meta-gioco, che procede su linee parallele a diversa profondità, legando tutta l'esperienza in una strana e irresistibile immersione in una sorta di sogno distorto. Sotto a tutto questo c'è anche un buon gioco di carte, a fare da collante al gioco, ma questo progredisce in maniera inaspettate modificando continuamente il punto di vista e la sua stessa struttura. Insomma, un titolo decisamente imperdibile, specialmente a un prezzo del genere.

Link: Inscryption su Steam (11,99€ invece di 19,99€)

Resident Evil 2

Resident Evil 2, un momento drammatico all'interno della stazione di polizia di Raccoon City
Resident Evil 2, un momento drammatico all'interno della stazione di polizia di Raccoon City

Nonostante si sia arrivati nel frattempo quasi al 4, Resident Evil 2 resta forse il punto più alto raggiunto finora dai remake della serie Capcom e forse anche il perfezionamento del survival horror classico in generale. Essendo uscito tre anni fa è probabile che sia già stato giocato da buona parte degli interessati, ma proposto al prezzo stracciato a cui si trova in questi giorni è impossibile da non raccomandare a tutti, anche a coloro che magari non lo prenderebbero normalmente in considerazione. Si tratta di una rielaborazione praticamente perfetta dell'originale datato 1998, forse la migliore attualizzazione possibile di un gioco del genere, che riesce anche a far accettare il fondamentale cambio di inquadratura in virtù di un gameplay generalmente migliorato, oltre a una rappresentazione grafica veramente di alto profilo. Un degno rilancio per quello che è a tutti gli effetti un classico storico dei videogiochi.

Link: Resident Evil 2 su Steam (9,99€ invece di 39,99€)

The Witcher 3

The Witcher 3: Wild Hunt, un combattimento contro una creatura per Geralt
The Witcher 3: Wild Hunt, un combattimento contro una creatura per Geralt

Scelta non proprio originalissima, ma al prezzo a cui si trova adesso The Witcher 3 diventa un acquisto obbligatorio, nel caso non abbiate già provveduto in precedenza. D'altra parte, siamo ormai vicini al maxi-aggiornamento con upgrade tecnico in arrivo il 14 dicembre, dunque è il momento ideale per recuperare il gioco e provarlo per la prima volta (oppure anche per rigiocarlo, considerando che l'upgrade è comunque gratuito). L'action RPG di CD Projekt RED ha diffuso il mito del personaggio di Geralt in tutto il mondo, ha portato il team sotto le luci della ribalta internazionale e ha trasformato la serie in un franchise multimediale di grande successo. Quello che conta di più, in ogni caso, è che si tratta ancora di un gioco di altissimo livello, caratterizzato da narrazione e dialoghi di ottima fattura e con quest principali e secondarie nelle quali ci si perde con grande gioia. La Game of the Year Edition qui proposta contiene, tra l'altro, tutte le espansioni uscite post-lancio, anche queste di notevole fattura.

Link: The Witcher 3 Wild Hunt: Game of the Year Edition su Steam (9,99€ invece di 49,99€)

Subnautica

Subnautica, uno screenshot che mostra le meraviglie subacquee che si possono trovare e costruire
Subnautica, uno screenshot che mostra le meraviglie subacquee che si possono trovare e costruire

Diventato un vero e proprio mito del genere survival, Subnautica continua a rappresentare un paradigma di questa tipologia di giochi, sotto diversi aspetti ancora insuperato e comunque caratterizzato da un'ambientazione impareggiabile. Dopo un lungo periodo di accesso anticipato, Subnautica ha raggiunto la sua forma completa nel 2018, ma è ancora uno dei survival più giocati in assoluto, sotto alcuni aspetti considerato superiore anche al suo stesso seguito, ovvero Subnautica: Below Zero. Ambientato nel futuro, il gioco ci vede alle prese con l'esplorazione del pianeta oceanico 4546B, alla ricerca di possibilità di colonizzazione da parte dell'umanità. Questo porta ovviamente a incontri con fauna e flora alieni, alla ricerca di risorse e alla necessità di restare in vita mentre si visitano gli strani e meravigliosi biomi subacquei del pianeta, con escursioni in superficie e una certa varietà di situazioni.

Link: Subnautica su Steam (14,99€ invece di 29,99€)

Outer Wilds

Outer Wilds, una panorama del pianeta iniziale
Outer Wilds, una panorama del pianeta iniziale

Outer Wilds potrebbe essere definito semplicemente come uno dei giochi più geniali degli ultimi anni, per quanto riguarda struttura, narrazione e concetto, tutto incentrato su iterazioni cicliche e progressive di un mondo sempre sul limitare della distruzione. La storia ci pone nei panni di un astronauta che esplora pianeti alieni, appena prima dell'esplosione di una supernova nei paraggi destinata a distruggere tutto. Incastrato in questo continuo avvento del cataclisma, l'esperienza di gioco diventa un loop, nel quale ci ritroviamo a rivivere in continuazione i venti minuti precedenti l'esplosione della stella, ma ogni volta con eventi diversi messi in scena. Le scoperte fatte in ogni esperienza permangono anche in quelle successive e questo consente di progredire nelle indagini, frammento dopo frammento, cercando di scoprire le cause della catastrofe, i segreti dei precedenti abitanti del pianeta e possibilmente come sfuggire alla distruzione totale del mondo.

Link: Outer Wilds su Steam (12,59€ invece di 20,99€)

Star Wars Jedi: Fallen Order

Star Wars Jedi: Fallen Order, Cal Kestis in azione con spada laser
Star Wars Jedi: Fallen Order, Cal Kestis in azione con spada laser

L'impero dei multiplayer GaaS sembrava ormai aver serrato il pugno sul franchise di Star Wars, ma una nuova speranza è nata grazie a Respawn Entertainment, che ha sorpresa ha schierato Star Wars Jedi: Fallen Order per rilanciare il vecchio action adventure in single player con base narrativa, che sembrava ormai impossibile vedere associato a un franchise di questo calibro. Nel gioco ci caliamo nei panni di Cal Kestis, un Padawan Jedi in fuga dall'Impero, costretto a nascondere la propria identità in seguito all'Ordine 66. Tuttavia, la Forza trova la strada per manifestarsi nuovamente in lui, ponendo nuovamente le armate imperiali alle sue calcagna ma innescando anche una serie di eventi che porteranno a un'epica lotta per la libertà che finisce per coinvolgere la galassia. Un action game in terza persona quasi d'altri tempi, che racconta anche una storia interessante su Star Wars, oltre a divertire attraverso elementi infallibili: l'uso della spada laser e della Forza. Proposto a questo prezzo è veramente difficile da evitare.

Link: Star Wars Jedi: Fallen Order su Steam (5,99€ invece di 39,99€)

Ori and the Will of the Wisps

Ori and the Will of the Wisps, un'immagine nella splendida foresta
Ori and the Will of the Wisps, un'immagine nella splendida foresta

Tra platform e metroidvania, Ori and the Will of the Wisps rappresenta un elemento di grande importanza, da non sottovalutare nonostante il sovraffollamento del genere ibrido d'appartenenza. Più impegnativo e "tecnico" del primo capitolo, ma con il quale condivide tutto il fascino dello stile grafico e l'impostazione che mantiene comunque in primo piano l'azione a piattaforme, il gioco di Moon Studios non ha praticamente eguali per quanto riguarda il particolare bilanciamento tra combattimenti e acrobazie, abilità con il controller e ritmo di gioco. Quello che stupisce sempre di Ori, al di là della sua meravigliosa veste grafica, è il fatto di proporre continuamente cose nuove e stupefacenti, procedendo sia come un metroidvania dedicato all'esplorazione anche in backtracking che come platform multievento con sempre qualche nuova situazione sorprendente che si propone da un momento all'altro.

Link: Ori and the Will of the Wisps (9,89€ invece di 29,99€)

Total War: Warhammer

Total War: Warhammer, uno scontro epico
Total War: Warhammer, uno scontro epico

Avrà pure i suoi anni e ben due seguiti sulle spalle, ma Total War: Warhammer resta un caposaldo dello strategico in tempo reale. D'altra parte, il primo capitolo non solo è l'unico ad avere attualmente un prezzo che rientra nel target che abbiamo scelto, ma resta probabilmente anche il migliore della sotto-serie, considerando tutti i vari aspetti. Sviluppato dagli esperti di Creative Assembly, si tratta di un RTS con elementi gestionali ambientato nell'universo fantasy di Games Workshop, praticamente la realizzazione di un sogno per tanti appassionati del genere, che all'uscita è riuscito anche a non tradire le aspettative, nonostante queste fossero particolarmente alte. La Campagna consente di utilizzare quattro fazioni e mette in scena la storia di un impero diviso da lotte interne e pressato dall'invasione del Caos nel Vecchio Mondo, ma è nelle meccaniche che il gioco brilla particolarmente, con un'ottima costruzione delle unità e il solito blend azzeccato tra elementi gestionali per quanto riguarda la macroeconomia della fazione e il gameplay in battaglia.

Link: Total War: Warhammer su Steam (14,99€ invece di 59,99€)

Yakuza 0

Yakuza 0, le folli notti di Kazuma a Kamurocho
Yakuza 0, le folli notti di Kazuma a Kamurocho

Considerando la vastità della serie Sega, ci sentiamo di consigliare Yakuza 0 come eventuale punto di partenza, nonostante si tratti di un titolo più datato di altri. Questo sia perché resta al di fuori della linea cronologica standard, essendo un prequel, sia perché è dotato di un carisma di altra caratura rispetto agli altri, grazie soprattutto alla collocazione temporale scelta: siamo infatti in Giappone nei magnifici anni 80, e già questo basta a renderlo molto interessante. Seguiamo dunque le peripezie di Kazuma Kiryu e Majima Goro da giovani, ma in grado già di mettersi in evidenza come elementi di spicco della criminalità di Kamurocho, anche loro malgrado, per certi versi. Al di là del gameplay un po' trito, nel caso conosciate già la serie, vale la pena lanciarsi in Yakuza 0 anche solo per attraversare la città e camminare per quelle strade che riproducono perfettamente il periodo d'oro di manga e anime.

Link: Yakuza 0 su Steam (4,99€ invece di 19,99€)

Kingdom Come: Deliverance

Kingdom Come: Deliverance, scene di vita nella Boemia del 1400
Kingdom Come: Deliverance, scene di vita nella Boemia del 1400

Non proprio una primizia, ma varrebbe sempre la pena mettere in evidenza Kingdom Come: Deliverance, trattandosi di un gioco davvero unico. Più che creare un RPG propriamente detto, l'idea di Warhorse era di mettere in scena la vita di un uomo nella Boemia del XV secolo e la missione è riuscita perfettamente, attraverso una ricostruzione storica senza precedenti per il mondo dei videogiochi. Al di là dei limiti oggetti del gameplay, Kingdom Come: Deliverance ci consente di vivere in prima persona nel Regno di Boemia, frammento del Sacro Romano Impero, nell'anno 1403. Questo ci spinge a consigliare il gioco anche a coloro che non sono necessariamente fan degli RPG ma che possono essere incuriositi semplicemente dalla possibilità di esplorare quest'attenta ricostruzione, filtrata anche attraverso una narrazione che, comunque, ha i suoi momenti di notevole intensità. La storia racconta le gesta di Henry di Skalitz, umile figlio del fabbro Martin, che si ritrova coinvolto negli intrighi e negli scontri che caratterizzarono tale area geografica nell'epoca descritta.

Link: Kingdom Come: Deliverance su Steam (9€ invece di 29,99€)

Death's Door

Death's Door, uno screenshot che mostra la strana e affascinante ambientazione
Death's Door, uno screenshot che mostra la strana e affascinante ambientazione

Considerato uno dei migliori indie del 2021, Death's Door è riuscito a emergere nel folto e agguerrito ambito degli action adventure grazie al suo gameplay ottimamente costruito e bilanciato e alla sua caratterizzazione affascinante. Sviluppato da Acid Nerve come una sorta di seguito di Titan Souls, per quella vera e propria fucina d'idee che risponde al nome di Devolver Digital, il gioco presenta caratteristiche molto originali, ponendosi come una sorta di punto d'incontro fra Zelda e i Souls-like, per così dire. Protagonista della storia è un corvo combattente, "mietitore" di anime per professione essendo dipendente del Reaping Commission Headquarters, alle prese con un problema nella gestione dei trapassi verso un aldilà rappresentato come una sorta d'inferno burocratico. In Death's Door ci troviamo ad attraversare dungeon zeppi di nemici da abbattere e puzzle da risolvere, usando la falce, i riflessi da corvo e anche un po' di materia grigia in questo splendido action.

Link: Death's Door su Steam (9,75€ invece di 19,50€)