Videogiochi: le possibili sleeper hit del 2021

Proviamo a fare una panoramica su quei giochi meno in vista di altri ma che potrebbero avere successo e rivelarsi le sleeper hit del 2021

SPECIALE di Giorgio Melani   —   07/01/2021
37

Prima di fare una selezione di quei giochi che potrebbero rivelarsi le sleeper hit del 2021 cerchiamo di fare un po' di chiarezza su quello che significa le definizione in questione, anche perché una volta stabilito bene questo ci si renderà conto di come possa essere quasi un controsenso provare a stilare una lista del genere. Una sleeper hit è generalmente un prodotto d'intrattenimento (film, libro, show televisivo, disco, canzone o appunto videogioco) che non viene accolto inizialmente in maniera molto positiva in termini di vendite ma che successivamente ottiene una progressiva attenzione da parte di media e pubblico, cosa che porta a un successo commerciale in un secondo momento e sul lungo termine. Si comprende in questo modo come il fenomeno della sleeper hit sia per definizione stessa poco prevedibile, in quanto inaspettato e contrario alle leggi standard del mercato, dunque possiamo solo provare a fare dei pronostici senza alcuna certezza.

Di converso, alcuni giochi inseriti nella selezione potrebbero non sembrare affatto sleeper hit in quanto per molti rappresentano titoli attesi e dunque difficilmente combacianti con la definizione, ma tutto questo si riconduce alla difficoltà con cui il fenomeno può essere inquadrato prima di un riscontro effettivo con i dati del mercato. Sempre in base alla definizione, non possiamo prendere in considerazione giochi di grande richiamo e nemmeno più di tanto i seguiti, visto che si suppone che questi possano comunque contare su un pubblico già stabilito. Tuttavia, possiamo provare a immaginare che alcuni giochi non particolarmente in vista riescano a costruirsi dei ruoli da "cult" in base alle loro caratteristiche o alla storia pregressa dei vari sviluppatori, dunque su queste basi cerchiamo di fare delle previsioni.

Balan Wonderworld

Balan Wonderworld 17


PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S, Nintendo Switch

L'aggiunta di Balan Wonderworld a questa selezione rappresenta più una speranza che non una previsione basata su dati convincenti, ma vorremmo che la nuova produzione dei creatori di Sonic possa avere davvero una scintilla particolare al suo interno e magari goda di un riflesso della gloria dei titoli passati da parte di Yuji Naka. Sembra davvero che non sia più tempo per i platform in 3D che non abbiano a che fare con Mario, eppure qualche segnale positivo c'è stato anche per questo genere, come dimostrato dal successo di Astro in casa Sony, dunque non tutto è perduto. Se non altro, sarebbe bello vedere premiata la protervia di Naka e Oshima nel voler riproporre al giorno d'oggi lo spirito più fantasioso, action e sgargiante che fu di Sega ai tempi d'oro e che oggi manca davvero come il pane, nei videogiochi moderni. Se queste particolarità riusciranno a sposarsi con un gameplay in grado di far leva su certi istinti basilari del videogiocatore, allora saremo a cavallo.

Cyber Shadow

Cybershadow 22


PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S, Nintendo Switch

Il successo riscosso da Shovel Knight non può che farci guardare con grandi aspettative a Cyber Shadow, la nuova produzione di Yacht Club Games che prosegue nel solco segnato dal fenomenale titolo precedente. Dopo aver rilanciato l'action platform in 2D classico con Shovel Knight, prima ancora del recente trend che ha portato all'invasione dei metroidvania, con Cyber Shadow ci si ricollega alla tradizione di Ninja Gaiden, puntando sempre sullo stile 8-bit che ha reso celebre l'etichetta. Gli sviluppatori in questo caso sono i finlandesi Mechanical Head Studios, ma il feeling sembra sempre quello del cavaliere con la pala, cosa che ci fa pensare a un simile impatto sul pubblico: Shovel Knight è riuscito, dal nulla, a vendere quasi 3 milioni, che per un titolo del genere sono un'enormità, dunque viene da pensare che anche Cyber Shadow, seguendo una formula simile e con gli stessi autori alle spalle, possa raggiungere risultati simili in tutto il mondo. In più, bisogna anche aggiungerci il fascino dei ninja cibernetici in un futuro post-apocalittico!

Destruction AllStars

Destruction Allstars 3


PS5

La mossa di Sony potrebbe aver salvato Destruction AllStars da un fallimento quasi annunciato: spostandone l'uscita e organizzando un lancio direttamente all'interno del catalogo dei giochi gratis di PS Plus, ha dato ossigeno puro a un gioco che, lanciato al prezzo di 80 euro come doveva essere inizialmente, avrebbe probabilmente incontrato una notevole ostilità da parte del pubblico e della critica. La nuova organizzazione può invece trasformare un destino incerto in una vittoria, per un gioco così fortemente incentrato sul multiplayer online: la diffusione gratuita attraverso il PS Plus consentirà a un buon numero di utenti di lanciarsi subito nel gioco, popolandolo con una buona base di giocatori fin dall'inizio. Questo rende più facile una sua penetrazione successiva sul mercato, perché un gioco multiplayer ben popolato fin dall'inizio tende ad autoalimentarsi ed espandersi con maggiore stabilità rispetto a uno che deve imporsi a suon di acquisti. A questo si aggiunge poi l'indubbio fascino delle corse distruttive, che fa sempre la sua bella figura.

Ghosts 'n Goblins: Resurrection

Switch Gng Resurrection 01


Nintendo Switch

Non è facile recuperare un franchise così fortemente radicato con il panorama action arcade degli anni 80 e 90, ma Ghosts 'n Goblins: Resurrection potrebbe affrontare la sfida con il giusto piglio. Si tratta di una produzione minore da parte di Capcom, cosa ben evidente fin dalle immagini e dai video diffusi, eppure potrebbe rappresentare la migliore interpretazione della serie ai giorni nostri, considerando come sia difficile adottare lo stile classico dell'originale a un videogioco costruito con i crismi moderni. La grafica semplice in 2D potrebbe renderlo poco attraente, ma Ghosts 'n Goblins: Resurrection punta su altro per far presa sul pubblico, ovvero il gameplay dal ritmo serrato e l'alto livello di sfida. Considerando come quest'ultimo elemento sia tornato di gran modo attualmente, è possibile che il mercato sia pronto per un nuovo Ghosts 'n Goblins in grado di riproporre lo stile tradizionale per filo e per segno, in particolare su Nintendo Switch.

Humankind

Illustration Egyptian Cosmonaut 1565797206


PC, Stadia

Non arriva proprio a fari spenti, ma Humankind non può nemmeno essere considerato un titolone sulla bocca di tutti, per questo lo inseriamo nell'elenco. Uno strategico 4X difficilmente può fare numeri da blockbuster, ma se c'è un titolo in grado di uscire un po' dalla nicchia del genere, quello è sicuramente Humankind, che come premesse ha un respiro in grado di rivaleggiare con Civilization, nientemeno. La strada per pareggiare i risultati raggiunti da Sid Meier e compagni è lunga, ma Amplitude si è già fatta delle belle ossa con la serie Endless ed è pronta al grande salto, con il supporto di Sega. Il gioco ci porta a controllare una civiltà attraverso sei ere, potendo indirizzarla attraverso diversi percorsi evolutivi che comportano abilità e caratteristiche differenti. Non ci si discosta molto dall'impostazione e dalle idee di Civilization, insomma, ma aspettiamo Humankind anche per vedere come sia riuscito a reinterpretare quegli elementi di base con un taglio differente, considerando che la base è già molto attraente.

HyTale


PC

HyTale non è praticamente stato considerato dalla stampa videoludica e forse continuerà ad essere piuttosto ignorato, ma ha le carte in regola per affermarsi in maniera devastante sul mercato. Il gioco è una sorta di action RPG con elementi di costruzione e survival che nasce da Minecraft e si è poi sviluppato in maniera indipendente, con il supporto di un gigante come Riot Games: partito dal server multiplayer HyPixel di Minecraft, HyTale condivide con il colosso di Mojang la costruzione del mondo a blocchi, in questo caso utilizzando il Voxel e la costruzione procedurale. In pratica è una sorta di Minecraft ma più improntato su una struttura RPG con quest definite, dungeon, creature varie da combattere e obiettivi da raggiungere: questa breve descrizione dovrebbe già far capire l'enorme potenziale del gioco in questione e se servono ulteriori prove provate a guardare le visualizzazioni accumulate dai trailer su YouTube.

Nier Replicant ver.1.22474487139...


PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S

Visto il successo ormai raggiunto da NieR: Automata, forse ha poco senso inserire Nier Replicant ver.1.22474487139... in questo elenco, se non altro perché gode già di una tale attenzione da farlo uscire probabilmente dal circoletto delle possibili sleeper hit. Tuttavia, l'originale è quanto di più vicino alla definizione di "cult" videoludico ci possa essere ed è uno dei casi più eclatanti di riscoperta a posteriori nella storia recente dei videogiochi. In un certo senso, questo remake nasce proprio per rimediare all'insuccesso commerciale dell'originale sfruttando la nuova visibilità della serie, dunque se si rivelasse una sleeper hit potrebbe essere considerato una sorta di fallimento, ma se davvero è totalmente fedele all'originale e alla sue stranezze è possibile che ci metta un po' ad affermarsi sul pubblico, venendo scoperto piano piano ma con sempre maggiore forza. L'essere cult, o sleeper hit, insomma, è un po' nel DNA di NieR, per questo pensiamo che anche questo remake possa rientrare nella lista.

Returnal

Returnal 2


PS5

Il nuovo gioco di Housemarque per PS5 non può essere proprio considerato una scommessa, considerando il curriculum degli sviluppatori, ma certamente non parte subito come un blockbuster annunciato. Returnal rappresenta il primo esperimento del team nell'ambito degli sparatutto in terza persona ad ambientazione horror-fantascientifica, ma quanto visto finora fa veramente ben sperare per questo particolare gioco. Al di là dello stile e del tono adottati, che lo rendono un gioco molto affascinante, il gameplay dinamico e veloce pare sia il vero punto di forza di Returnal, che sembra proporre qualcosa di veramente nuovo nell'ambito dei TPS. È lecito pensare che non vada incontro a un lancio dall'impatto devastante sulle prime ma, come accaduto con gli altri giochi Housemarque, è probabile che venga accolto molto bene dagli utenti e che grazie soprattutto al suo gameplay si affermi con forza nella community PS5, per questo motivo ci sentiamo di inserirlo in questo elenco.

Riders Republic


PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S, Stadia

L'idea di un enorme gioco di sport estremi in cui 50 giocatori possono prendere parte contemporaneamente a gare in discipline come mountain bike, sci, snowboard e volo con wingsuit è qualcosa di folle ma anche dannatamente allettante, per questo Riders Republic potrebbe rappresentare qualcosa di più grosso di quanto la stessa Ubisoft sembri far trapelare al momento. In sviluppo presso il team Annecy, il gioco in questione non è certamente tra le produzioni più grandi viste da parte del publisher francese, ma potrebbe comunque incontrare il favore del pubblico sul lungo termine, anche per il suo modo di proporre un'interpretazione alquanto innovativa del multiplayer online massivo. L'ampio mondo aperto composto da una commistione di vari parchi nazionali americani è di per sé già un elemento di grande interesse, ancora di più se si pensa che questo è solo un gigantesco teatro per folli corse senza regole o per scontri a suon di trick. Invece di spararsi addosso, Riders Republic offre ai giocatori la possibilità di competere in massa in qualcosa di diverso e stimolante.

The Ascent

The Ascent 5


PC, Xbox One, Xbox Series X|S

Ha già attirato parecchio l'attenzione al suo debutto in pubblico durante il famoso Xbox Games Showcase di maggio 2020, ma non per questo non può essere considerato una sorta di underdog, anche solo per la sua produzione di dimensioni limitate e il tiro alquanto hardcore che sembra traspirare da immagini e video. The Ascent è un promettente action RPG con visuale isometrica, strutturato per il singolo o il multiplayer cooperativo, ambientato in una notevole città cyberpunk a struttura verticale. La storia parla di anarchia contrapposta a rigide gerarchie sociali, con i protagonisti che si ritrovano a combattere contro multinazionali senza scrupoli che controllano ogni aspetto della vita. Non sembra proprio essere un gioco indirizzato alla massa, ma se si dovesse rivelare una sorta di Diablo cyberpunk, allora potrebbe davvero ottenere una diffusione notevole, che potrebbe essere alimentata dal multiplayer cooperativo e da un eventuale supporto continuativo da parte del team Neon Giant.

The Gunk

Is The Gunk Coming To Ps5 And Ps4 1024X572


PC, Xbox Series X|S

Un gioco indie che non esce su PlayStation, essendo esclusiva Xbox e PC, non dà l'idea di un prodotto destinato a raggiungere folle oceaniche, tuttavia proprio una maggiore compattezza della community, come quella che caratterizza Xbox, potrebbe rivelarsi invece un elemento di forza per The Gunk. È probabile che non abbiate sentito parlare del gioco in questione, ed è proprio per questo che è tra i candidati alle sleeper hit, ma conoscerete molto probabilmente le produzioni precedenti del team Image & Form: il team svedese è infatti responsabile della lunga serie SteamWorld, cosa che rappresenta già un ottimo punto di partenza per The Gunk. Il gioco è un action game con elementi survival e cooperativi, che vede una coppia di amici viaggiare per l'universo alla scoperta di pianeti da liberare dal "Gunk", una misteriosa sostanza che soffoca fauna e flora locali e di cui bisogna anche scoprire l'origine. La libertà di spaziare per tante ambientazioni, il gameplay ibrido e il multiplayer possono essere una formula efficace per il successo, al di là della scarsa visibilità iniziale.