Yoko Taro, il director di NieR: Automata, pensa a una nuova proprietà intellettuale e vorrebbe lavorare su King's Knight

Yoko Taro pensa al futuro, a modo suo

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   07/04/2018
20

Oltre ad avere forse "qualcosa che non va", Yoko Taro sta comunque pensando al futuro post-Nier: Automata, visto anche il successo riscosso dal gioco in questione.

Nel corso del PAX East, il director di NieR, Dragkengard e SINoALICE ha riferito di non essere il tipo in grado di programmare più di tanto per il futuro, preferendo piuttosto vivere alla giornata. Nonostante però non sia un tipo che normalmente è spinto più di tanto allo sviluppo di nuove proprietà intellettuali, per il prossimo futuro starebbe proprio pensando a quest'ultima soluzione.

Ovviamente non è sceso nei particolari su questa fantomatica nuova IP, né ha voluto commentare a DualShockers se questa possa essere un titolo appartenente al carnet di Square Enix o meno. Pressato sull'argomento, con particolare riferimento a Final Fantasy e simili, Yoko Taro ha detto che, nel caso, sarebbe interessato a recuperare la serie King's Knight, viste le sue caratteristiche da shooter ibrido. Il titolo in questione è un vecchio gioco uscito nel 1986 su NES e MSX che presentava una particolare combinazione di elementi sparatutto e RPG, una cosa che Taro vorrebbe recuperare in chiave moderna, probabilmente.

Yoko Taro, il director di NieR: Automata, pensa a una nuova proprietà intellettuale e vorrebbe lavorare su King's Knight