Anthem, guardarne il lancio è stata una sofferenza, per l'ex GM di BioWare 41

Anthem ha registrato uno dei lanci più difficili della generazione, e guardarlo è stato una sofferenza per l'ex GM di Bioware Aaryn Flynn.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   08/04/2019

Per Aaryn Flynn, ex general manager di BioWare che ha lasciato lo studio nel 2017, guardare il lancio di Anthem è stata una sofferenza.

Prima di andare via da BioWare, Flynn aveva lavorato proprio ad Anthem, quindi conosceva abbastanza bene lo stato del gioco.

Flynn: "Surreale è la parola giusta per descriverlo. È dura, ma allo stesso tempo so che ci stavano lavorando duramente. Emozioni contrastanti, surreale; sono tutte ottime parole per descrivere ciò che provo. Ma gli anni fiscali sono anni fiscali. Non è difficile capire cosa sia successo."

Le parole di Flynn aggiungono un altro dettaglio, in realtà già ben conosciuto, ai problemi di lancio di Anthem, ossia la necessità di farlo uscire prima della chiusura dell'anno fiscale, come imposto da Electronic Arts. Con questo Flynn non vuole certo assolvere BioWare dalle sue colpe, emerse in un recente report di Jason Schreier e ammesse dal capo dello studio stesso. Del resto Anthem è stato sviluppato in sette anni, quindi è anche giusto dire che BioWare il suo tempo lo ha avuto.

Comunque sia vi ricordiamo che Anthem è disponibile per PC, Xbox One e PS4.