Dead or Alive 6 e micro-transazioni: a pagamento il cambio colore dei capelli, fan inferociti

Dead or Alive 6 chiede agli utenti un dollaro per ogni cambio di colore dei capelli per i personaggi, portando le micro-transazioni del gioco a nuovi livelli con i Premium Ticket.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   02/03/2020
93

Dead or Alive 6 ha già una lunga storia di micro-transazioni e DLC all'attivo, ma l'ultimo aggiornamento ha portato un'ulteriore opzione per l'acquisto del cambio colore dei capelli che ha fatto inferocire anche i fan più stoici.

La serie di Team Ninja non è nuova a situazioni di questo genere: il gioco negli ultimi capitoli sta marciando in maniera palese sulla passione per i costumi alternativi e anche Dead or Alive 6 ha già collezionato quattro season pass sull'argomento, con prezzi che vanno da 80 a 90 euro circa, ma questo non sembra aver fermato le mire espansionistiche di Koei Tecmo.

L'ultima proposta però ha fatto scandalizzare anche coloro che hanno visto abbastanza di buon occhio il susseguirsi di costumi alternativi a pagamento: il fatto di dover pagare per ottenere un cambio di colore ai capelli dei personaggi.

Ovviamente si tratta di un elemento squisitamente estetico che non influisce assolutamente sul gameplay e non è dunque richiesto per poter fruire al meglio del gioco, ma dimostra come il publisher abbia intenzione di spremere fino all'ultimo gli utenti per poter monetizzare il più possibile su Dead or Alive 6.

A dire il vero la questione non è così diretta: il nuovo update 1.60 su PS4 applicato al gioco ha introdotto i Premium Ticket, che sono una nuova valuta in-game che può essere acquistata al prezzo di circa un dollaro per ogni Ticket. I costumi partono da tre o quattro ticket come acquisto singolo, ma c'è da notare come anche solo un nuovo colore dei capelli costi un ticket, ovvero un dollaro per modificare il colore della testa di un personaggio.

Un problema ulteriore deriva dal fatto che l'acquisto non libera la possibilità di cambiare per sempre il colore dei capelli nella scelta acquistata, ma di fatto cambia in maniera permanente il colore dei capelli di un personaggio, pertanto anche se si vuole tornare alla sua colorazione originale bisogna pagare un altro dollaro.

Ribadiamo che non si tratta di elementi strutturali del gioco, dunque si è liberissimi di trascurare queste facezie, ma è piuttosto impressionante il livello a cui è arrivata la monetizzazione dei contenuti in Dead or Alive 6, dopo le proteste che si erano già sollevate sull'eccessivo sfruttamento dei DLC nel capitolo precedente.

A proposito sempre di DLC, è stato recentemente presentato il Season Pass 4 con Tamaki, mentre l'estate scorsa era stato il turno di Mai Shiranui e Kula Diamond.