Death Stranding, Hideo Kojima ammette il crunch per rispettare le scadenze 108

Hideo Kojima ha ammesso che il suo team dovrà sottoporsi a un crunch per rispettare le scadenze e far sì che Death Stranding possa arrivare puntuale nei negozi.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   01/08/2019

Death Stranding arriverà nei negozi l'8 novembre, e per rispettare tale scadenza Hideo Kojima ha ammesso di dover affrontare un periodo di crunch insieme al suo team, Kojima Productions.

"Death Stranding possiede gli elementi di qualcosa che non è mai esistito prima per quanto concerne il gameplay, l'atmosfera e la grafica che abbiamo provato a creare", ha scritto Kojima su Twitter.

"Lo studio che ho fondato è piccolo, come un team indipendente, ma stiamo cercando di fare del nostro meglio per consegnarvi il gioco in tempo per l'8 novembre. L'epoca del crunch per gli sviluppatori non è ancora finita."

Molte realtà videoludiche hanno preso posizione nei confronti di questa pratica, che consiste nell'affrontare turni lavorativi molto più lunghi e intensi del normale durante gli ultimi mesi della produzione, al fine di rispettare le scadenze.