Diablo Immortal, Blizzard difende la scelta di realizzare un prodotto mobile 102

Il presidente di Blizzard, J. Allen Brack, difende la scelta di realizzare Diablo Immortal su piattaforme mobile: "non tutti i giochi sono adatti a chiunque".

NOTIZIA di Davide Spotti —   16/05/2019

Annunciato ufficialmente alla BlizzCon 2018, Diablo Immortal è stato circondato da un certo scetticismo da parte dei fan di Blizzard, al punto da essere oggetto di una petizione per richiederne la cancellazione.

Blizzard dal canto suo non sembra curarsi del giudizio di una parte del pubblico, come confermano anche le recenti parole del presidente J. Allen Brack. In una nuova intervista pubblicata da GamesBeat, il dirigente americano ha difeso il diritto dell'azienda di realizzare un prodotto che non si rivolga necessariamente a tutti i sostenitori tradizionali del franchise o a qualsiasi tipo di utente.

"Non credo sia un requisito cercare di far funzionare qualsiasi gioco e rivolgersi a ogni singolo giocatore. Se non siete giocatori mobile il nostro obiettivo è che gli diate una possibilità, ma non tutti i giochi sono adatti a chiunque", spiega Brack.

"Il settore mobile ha le sue caratteristiche, come quello PC e quello console. Diablo Immortal sarà diverso. Sarà un'esperienza positiva e autentica rispetto ai titoli Blizzard che porteremo su questa piattaforma, ma non stiamo cercando di replicare l'esperienza per PC".

Come ricorderete, Diablo Immortal è stato sviluppato in collaborazione con NetEase. All'inizio di marzo il CEO Yang Zhaoxuan aveva dichiarato che il titolo è sostanzialmente pronto per arrivare sul mercato, sebbene per il momento non sia ancora stata svelata la data d'uscita.

Diablo Immortal android

ipad  android  iphone 

Data di uscita: 2019

In digital delivery su Google Play