DPCM novembre 2020: nelle zone rosse i negozi di elettronica resteranno aperti

All'interno del DPCM di novembre 2020 emerge che all'interno delle zone rosse rimarranno aperti anche i negozi di elettronica e informatica, per lo smart working.

NOTIZIA di Luca Forte   —   05/11/2020
140

All'interno del DPCM di novembre 2020 varato nella serata di ieri dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, le regioni italiane sono state divise in tre gruppi in base alla diffusione della pandemia da COVID-19 e alla disponibilità delle strutture sanitarie. Nelle zone rosse, ovvero le regioni nelle quali ci sono maggiori restrizioni, gli spostamenti sono limitati e le attività commerciali chiuse. Tra i pochi negozi che potranno restare aperti, ovviamente con le dovute precauzioni, ci sono i negozi d'informatica ed elettronica, ritenuti fondamentali per consentire un corretto svolgimento dello smart working e della didattica a distanza.

Tra le attività che possono rimanere aperte, infatti ci sono anche:

  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
  • Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati

In altre parole i vari Mediaworld, Unieuro, GameStopZing e Euronics dovrebbero rimanere aperti in queste settimane, nonostante si consiglia caldamente di limitare gli spostamenti.

Una situazione simile a quella che era avvenuta a inizio anno, quando questo genere di attività era stata mantenuta per consentire ai lavoratori e agli studenti di poter aggiornare, sostituire o potenziare i propri sistemi informatici per lo smart-working e la didattica a distanza.

Nonostante questo, anche se è tecnicamente possibile andare in negozio anche in Calabria, Lombardia, Piemonte e Val D'Aosta, le varie catene come MediaWorld e GameStop, in vista dell'uscita di PS5 e Xbox Series X|S, consigliano di convertire i propri ordini in negozi in spedizioni, così da evitare inutili rischi e potenziali assembramenti.