Dragon Ball Super, il pentimento di Vegeta mostrato nel manga 7

L'ultimo capitolo del manga di Dragon Ball Super ha mostrato un Vegeta molto profondo, pentito per le sue malefatte del passato: ecco cosa è accaduto su Namecc.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   28/04/2019

Il manga di Dragon Ball Super continua a proporre nuovi archi narrativi, personaggi e nemici inediti, ma a volte torna anche sui protagonisti che ben conosciamo per arricchirne la psicologia. Questo è anche il caso di un recente episodio dedicato a Vegeta, protagonista del capitolo 47 del manga di Dragon Ball Super. Non leggete oltre, però, se preferite evitare qualsiasi spoiler o anticipazione di sorta.

Il capitolo 47 del manga di Dragon Ball Super si è naturalmente concentrato su Moro e sul suo nuovo avversario, ma anche sul pentimento di Vegeta. Pare che il Principe Saiyan abbia finalmente fatto ammenda delle turpi azioni del passato, precisamente degli eventi negativi che lo hanno visto legato al Pianeta Namecc. Vegeta ha approfittato del salvataggio dei namecciani per chiedere loro se serbano rancore per quanto ha fatto contro il loro pianeta nell'arco narrativo di Freezer di Dragon Ball Z; i namecciani da parte loro hanno risposto dicendo che la razza non dimentica le crudeltà subite tanto facilmente, ma anche che non serba rancore e non cerca vendetta.

Vegeta si è mostrato molto colpito della parole dell'anziano saggio, probabilmente si è davvero pentito del suo passato da nemico dei namecciani: ha anche chiesto a Goku, in un secondo momento, di riportare Namecc alla normalità resuscitando tutti i namecciani uccisi da Moro. Ma i due Saiyan riusciranno a sconfiggere il potente stregone?

Dragon Ball Super Moro Galactus 1