Epic Games, BlackLivesMatter: anche i creatori di Fortnite dalla parte delle proteste USA 38

Dopo il rinvio della nuova Stagione di Fortnite Capitolo 2, gli sviluppatori di Epic Games hanno un nuovo messaggio per i giocatori: BlackLivesMatter.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   05/06/2020

Epic Games, la società che tra tante altre cose ha creato Fortnite Battaglia Reale, in queste ore si è schierata apertamente dalla parte delle proteste che stanno sconvolgendo varie zone degli USA. E ha un nuovo messaggio da condividere con i giocatori del proprio Battle Royale (non solo con loro, come vedrete).

Ecco il nuovo messaggio di Epic Games, pubblicato poco fa sui principali social network: "gli eventi recenti ricordano pesantemente le ingiustizie che animano la società, dalla negazione dei diritti umani fondamentali al razzismo, palese e subdolo, nei confronti della popolazione di colore. Siamo consapevoli del dolore che i nostri amici, che le nostre famiglie, che i membri del nostro team, che i giocatori, che le varie comunità stanno attualmente vivendo. Crediamo nell'uguaglianza e nella giustizia, nella diversità e nell'inclusione, e che questi valori vadano al di là, che siano superiori alla politica".

Il messaggio proviene da una fonte attendibile: la stessa società, Epic Games. Fonti terze riportano anche il fatto che nei prossimi giorni gli sviluppatori di Fortnite smetteranno di pubblicare qualsiasi tipo di messaggio sui social network, alcuni sostengono fino al prossimo 8 giugno 2020, ma non sono state confermate attualmente. Sarebbe comunque una forma di supporto silenziosa e personale al movimento BlackLivesMatter.

In seguito agli eventi degli USA, Epic Games aveva già comunicato uno slittamento dei prossimi eventi di Fortnite Capitolo 2, vale a dire il Dispositivo e il lancio della Stagione 3. Questa è però la prima volta in cui la società parla delle proteste in senso lato, senza riferimenti ai propri titoli, confermando tra l'altro una precisa presa di posizione.

Vi terremo aggiornati in caso emergessero novità di rilievo. Ricordiamo intanto che di recente la maggior parte della società ha scelto un modo per ricordare l'accaduto; Rockstar Games, ad esempio, ha spento per alcune ore i server di GTA 5 e Red Dead Redemption 2.