Fortnite, per Apple la causa legale di Epic Games è solo “campagna pubblicitaria”

Epic Games ha dato il via alla più grande campagna pubblicitaria di Fortnite proprio approfittando dello scontro con Apple?

NOTIZIA di Simone Pettine   —   22/09/2020
9

Apple torna alla carica contro Epic Games: la società della Mela ha definito, senza mezzi termini, che la causa legale portata avanti da Tim Sweeney è solo una campagna pubblicitaria. Tutto ciò è naturalmente legato al ban di Fortnite, che ad oggi impedisce ai giocatori su iPhone e iPad di accedere al Battle Royale in questione.

Non è la prima accusa rivolta da Apple agli sviluppatori di Epic Games, né sarà l'ultima: aveva già notato come questi si divertano ad appiccare un incendio spargendovi poi sopra benzina, immagine metaforica che alluderebbe all'introduzione di un sistema di pagamento alternativo su Fortnite al fine di "aggirare" quello dell'App Store. Non solo: dopo il ban di Fortnite dai sistemi iOS Epic Games ha dato il via alla campagna anti-Apple, sfidando così l'autorità della società.

E del resto proprio Epic Games vi ha messo del suo, con le dure parole del CEO Tim Sweeney, che ha accusato Apple e Google di aver dato vita ad un monopolio commerciale inattaccabile, dannoso per tutti gli sviluppatori che pubblichino i propri titoli sui rispettivi store digitali (App Store e Google Play Store).

Tornando alla recente dichiarazione di Apple: può anche darsi che quella di Epic Games sia stata una "campagna pubblicitaria" per favorire Fortnite, tuttavia sarebbe ridicolo riassumere la complessità dell'intera vicenda a questo singolo aspetto. C'è di certo dell'altro, considerando che ogni giorno di assenza di Fortnite su iOS costa ad Epic Games milioni di dollari persi in microtransazioni. Tuttavia la dichiarazione di Apple è coerente, perché aveva già insinuato come - a suo dire - la popolarità di Fortnite Battaglia Reale su iPhone ed iPad fosse colata a picco nel corso dei mesi estivi. Ciò avrebbe costituito il pretesto per lo scontro tra Epic Games ed Apple, avviato proprio dalla prima delle due società.

La battaglia legale non si concluderà tanto presto, né facilmente: il destino di Fortnite su iOS è incerto. Futuri accordi potrebbero permettergli di tornare, ovviamente, ma Epic Games dovrà accordarsi con Apple. E per il momento sembra che il dialogo debba procedere solo tramite accuse e frecciatine da entrambe le parti.