Fortnite, Tfue si rifiuta di giocare con un controller: ecco perché

Tfue preferisce mouse e tastiera al controller su Fortnite Battaglia Reale, ma reputa il secondo superiore: allora perché non lo usa? Ecco la spiegazione.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   26/03/2020
33

Tfue, nome d'arte per Turner Tenney, ha confermato più volte che il controller è per lui, almeno attualmente, lo strumento più conveniente per giocare a Fortnite Capitolo 2. Ma si rifiuta di utilizzarlo, e finalmente ha anche spiegato perché.

Giocare a Fortnite con un controller può garantire diversi vantaggi: per esempio una precisione superiore, grazie alla mira assistita; in determinati casi, è anche possibile intravedere il movimento dei nemici dietro le costruzioni (enemy tracking). Certo, non si tratta di veri e propri miracoli, ma è pur sempre un vantaggio interessante per i pro player, anche dopo che Epic Games ha rimosso i comandi legacy da Fortnite. Perché allora Tfue si rifiuta di giocare con un controller, nonostante l'abbia riconfermato più volte come metodo migliore per giocare a Fortnite? Perché non vuole doversi adattare solo per un singolo videogioco.

Ecco perché: "Il futuro del gaming sarà mouse e tastiera" ha dichiarato Tfue in un recente streaming. "Ovviamente penso che il controller sia superiore, su Fortnite Capitolo 2, ma non voglio mettermi a fare pratica solo per questo gioco, se capite cosa intendo. Piuttosto vorrei un ping basso, un campo di battaglia con le stesse condizioni, mouse e tastiera alla mano, per me e per il mio avversario".

I problemi di ping soprattutto nell'ultimo periodo, va detto, potrebbero essere legati all'instabilità dei server di Fortnite Capitolo 2, già confermata dagli sviluppatori di Epic Games: vi porranno rimedio a breve.

Tfue Announces Unexpected Break From Streaming I Feel Trapped 650X325