GameStop: Interactive Brokers ammette di aver bloccato il mercato, Google sembra approvare

La giornata di ieri si chiude con una dichiarazione discutibile da parte di Interactive Brokers su GameStop e con Google che cancella le recensioni all'app Robinhood.

NOTIZIA di Luca Forte   —   29/01/2021
159

Una delle giornate più nere per il trading degli ultimi anni si chiude con una dichiarazione molto discutibile da parte di Interactive Brokers. Thomas Peterffy, maggior azionista e fondatore dell'azienda, sembra aver detto pubblicamente che hanno bloccato le transazioni di GameStop per "proteggere noi stessi", dato che si tratta di "azioni da 17 dollari". Tra le tante voci di protesta però, ce ne è una che va controcorrente: Google ha cancellato 100mila recensioni negative all'app Robinhood dal PlayStore.

Nel braccio di ferro che da giorni si sta avendo tra gli investitori al dettaglio e le grandi fondi speculativi di Wall Street intorno alle azioni di GameStop, nella giornata di ieri si sono inseriti diversi attori che, apparentemente, hanno deciso di giocare in maniera poco pulita. Tanto da far scendere in campo persino la senatrice USA Ocasio-Cortez per capire cosa sta succedendo.

Questo perché a discapito di quello che si dice, infatti, il mercato del trading sembra tutto fuorché libero: mentre i grandi fondi non hanno problemi a speculare e mandare all'aria aziende e di conseguenza famiglie (senza considerare gli stati che ancora sanguinano per la crisi da loro provocata nel 2008), non va bene se i compratori al dettaglio decidono che un'azienda non deve fallire e in un modo o nell'altro focalizzano il loro potere d'acquisto su di un'unica azione, facendo lievitare i prezzi a discapito degli speculatori.

Speculatori che hanno deciso, poco sorprendentemente, di giocare sporco e non dare più la possibilità alle persone comuni di investire "per proteggere noi stessi". Perché non va bene che "azioni da 17 dollari" salgano ad oltre 400, costando ai grandi della finanza miliardi di dollari. O almeno è questo quello che sembra dire il fondatore di Interactive Brokers, Thomas Peterffy, senza pudore sulle televisioni americane. Una cosa che sembra vera e propria manipolazione del mercato.

Nel frattempo Google ha deciso di cancellare oltre 100mila recensioni negative che i clienti hanno lasciato all'app di trading Robinhood, dopo che questa ha bloccato la loro la possibilità di effettuare ordini di acquisto per GameStop.

La situazione è comunque estremamente caotica e oggi si scriverà un nuovo capitolo. In un modo o nell'altro questa vicenda riscriverà la storia della finanza mondiale, tutto è da capire se ancora una volta saranno gli speculatori ad averla vinta sulle spalle delle persone comuni.

Robin Hood App Recensioni Negative