God of War: Kratos si sarebbe potuto chiamare in modo diverso, rivela Stig Asmussen 10

Stig Asmussen, ex sviluppatore di Santa Monica Studio ora al timone di Star Wars Jedi: Fallen Order, ha raccontato un interessante aneddoto sulla scelta del nome di Kratos agli albori della saga di God of War.

NOTIZIA di Davide Spotti —   09/07/2019

Kratos è ormai diventato l'icona della saga di God of War, ma a quanto pare il nome del protagonista sarebbe potuto essere diverso da quello effettivamente scelto nel 2005. A raccontarlo è Stig Asmussen, attualmente game director di Star Wars Jedi: Fallen Order nelle fila di Respawn Entertainment.

Lo sviluppatore ha fatto parte di Santa Monica Studio fin dal primo episodio di God of War, arrivando poi a guidare lo sviluppo del terzo capitolo della saga, approdato su PlayStation 3 nel 2010. Nel corso di un'intervista rilasciata a Game Informer, Asmussen ha spiegato che inizialmente gli sviluppatori avevano pensato al nome Dominus, tuttavia la scelta non fu apprezzata dal reparto marketing di Sony.

"Non so quanti membri del team abbiano inviato nomi, ma ne spedii alcuni alla divisione marketing e ne tornarono indietro solo quattro, tra i quali Kratos e Stig". Assmussen precisa che in realtà il suo nome era stato inserito solo per identificare la provenienza delle proposte, ma evidentemente in Sony devono aver pensato che potesse trattarsi di una soluzione plausibile. Nel corso dell'intervista è emerso anche che per un periodo il gioco fu identificato con il nome Dark Odyssey, poi accantonato perché considerato troppo pretenzioso. Stando alla ricostruzione di Asmussen, quando venne confermato che il titolo definitivo del gioco sarebbe stato God of War, gli sviluppatori rimasero abbastanza delusi.

Game Informer gli ha chiesto inoltre un parere sull'ultimo episodio della saga, disponibile su PS4 dallo scorso anno. Lo sviluppatore lo ha definito "brillante", dicendosi molto fiero dei risultati raggiunti dai suoi vecchi colleghi. "È un po' doloroso giocarci quando non ci hai lavorato. Sarà interessante vedere in che direzione andranno. Ero molto scettico quando ho sentito per la prima volta in che direzione volevano portare Kratos. Ma era il momento giusto, era esattamente ciò di cui God of War aveva bisogno".