Google: le estensioni di Microsoft Edge sono meno sicure di quelle di Chrome

Prosegue la guerra dei browser in maniera più o meno evidente, in questo caso con Google che sconsiglia l'utilizzo di estensioni su Microsoft Edge per mancanza di sicurezza.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   21/02/2020
62

Google Chrome prosegue la sua guerra dei browser con Microsoft Edge, utilizzando l'arma dei consigli sulla sicurezza, che per la compagnia di Mountain View è ovviamente tutta a favore del primo rispetto al secondo, in base anche agli avvisi che emergono durante la navigazione.

È ovviamente un classico caso del tirare l'acqua al proprio mulino, ma è curioso notare come la guerra tra Google e Microsoft prosegua in maniere più o meno mascherate. Ad esempio, è emerso di recente che se si naviga nello Store web di Chrome utilizzando Microsoft Edge si ottengono degli avvisi in cui "Google raccomanda di passare a Chrome per utilizzare le estensioni in maniera sicura", come a dire che le estensioni di Edge non siano proprio il massimo della sicurezza.

La visione è ovviamente parziale e ribaltata rispetto a quella di Microsoft sul medesimo argomento. Il nuovo terreno di scontro, in questo caso, è offerto dal fatto che la nuova versione di Microsoft Edge è basata su Chromium, cosa che consente al browser di far funzionare le estensioni progettate per Google Chrome. Questo ovviamente offre la possibilità per uno scontro diretto, dunque Google non si è fatta sfuggire l'occasione di avvisare i naviganti che cercano estensioni per Chrome di utilizzare piuttosto il proprio browser invece di quello concorrente.

Non ci sono al momento basi effettive per sostenere che le estensioni di Chrome funzionino con più sicurezza su quest'ultimo piuttosto che su Edge, ma queste sono chiaramente mosse comunicative e promozionali da parte delle compagnie per disincentivare l'utilizzo dei browser concorrenti. A parti invertite, anche Microsoft raccomanda l'utilizzo di Edge quando si cerca Google Chrome attraverso Bing.

Google Chrome