League of Legends: Wild Rift, l'alpha test inizia il prossimo mese, ma per pochi

L'alpha test di League of Legends: Wild Rift, l'atteso spin-off per console e mobile di League of Legends, inizia il prossimo mese, ma solo per pochi giocatori.

NOTIZIA di Luca Forte   —   16/05/2020
2

L'alpha test di League of Legends: Wild Rift, l'atteso spin-off per console e dispositivi mobile di League of Legends, inizia il prossimo mese. Riot Games, però, vuole introdurre il suo gioco in maniera molto graduale, coinvolgendo prima solo per pochi giocatori per poi allargare progressivamente il bacino d'utenza.

Riot Games ha annunciato attraverso Twitter che il reclutamento è iniziato su Android e iOS e che dal prossimo mese diversi utenti provenienti dal Brasile e delle Filippine potranno cominciare a giocare a League of Legends: Wild Rift.

Per chi non conoscesse il gioco, League of Legends: Wild Rift è un adattamento per dispositivi mobile e console del celebre League of Legends. I controlli e le meccaniche di gioco, infatti, sono state adattati per essere fruiti attraverso i comandi touch o il gamepad. Nella nostra prova di League of Legends: Wild Rift vi spieghiamo tutto.

Riot Games ha approfittato dell'occasione per annunciare di aver alzato le specifiche tecniche minime necessarie per accedere al gioco. Si dovrebbe trattare di un provvedimento temporaneo per consentire allo sviluppatore di lavorare con calma sull'ottimizzazione e su altri aspetti tecnici di questo genere, ma è importante saperlo nel caso in cui vogliate provare ad entrare nella cerchia dei tester. Perlomeno quando il gioco sarà messo a disposizione in Italia.

Su Android sarà necessario un telefono con almeno 1,5 GB di RAM, un processore Qualcomm Snapdragon 410 e una GPU Adreno 306. Il gioco supporterà al lancio anche processori 32-bit.

Su iOS occorrerà possedere un iPhone 6 o un modello più recente.

Vi siete iscritti alla beta? A questo indirizzo troverete tutti i dettagli per farlo.