LittleBigPlanet: server offline per un sospetto attacco DDoS, forse per protesta

I server di LittleBigPlanet sono stati colpiti da un attacco DDoS organizzato per protesta contro Sony? Per ora c'è solo la conferma di malfunzionamenti.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   12/03/2021
11

LittleBigPlanet potrebbe aver subito un attacco DDoS che portato offline i server di alcuni titoli della serie, secondo alcuni provocato per protesta da un utente insoddisfatto di come Sony sta gestendo il franchise, ma questa al momento è una ricostruzione che circola nella community della serie senza alcuna prova a supporto.

Tutto quello che è emerso è la conferma che alcuni servizi online legati alla serie LittleBigPlanet non hanno effettivamente funzionato per diverse ore di recente, con lo studio di supporto XDEV che ha confermato lo stato offline di alcuni server legati alle caratteristiche online dei giochi.

Secondo quanto riferito da Eurogamer.net, che a quanto pare è entrato in contatto con alcuni esponenti della community di LittleBigPlanet, il malfunzionamento sarebbe stato dunque generato da un attacco DDoS deliberatamente effettuato forse dall'iniziativa di un singolo individuo, che avrebbe peraltro reso inutilizzabile il sito social www.LBP.me, finito offline nei mesi scorsi per un certo periodo di tempo.

Non è ben chiaro cosa abbia da recriminare il presunto autore dell'attacco, considerando che proprio di recente è stato lanciato Sackboy: A Big Adventure, che sebbene non segua precisamente il solco segnato dai primi LittleBigPlanet dimostra comunque la considerazione in cui la serie è tenuta ancora da Sony.

In ogni caso, attendiamo eventuali sviluppi e delucidazioni sulla questione, oltre ad aspettare informazioni e conferme sul ritorno online di tutte le caratteristiche dei LittleBigPlanet.