Metroid Dread aspramente criticato da David Jaffe, creatore di God of War

Metroid Dread è stato aspramente criticato dal creatore di God of War, David Jaffe, che lo considera un esempio di cattivo game design.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   15/10/2021
79

Metroid Dread è sicuramente uno dei giochi più presenti in streaming in questi giorni, e non è mancato nemmeno durante le trasmissioni di David Jaffe, noto creatore di God of War e Twisted Metal diventato da anni sviluppatori indie e, da un po' di tempo a questa parte, anche opinionista e youtuber, nella quale veste ha aspramente criticato proprio il gioco per Nintendo Switch.

Jaffe ha trovato Metroid Dread alquanto frustrante ma non tanto per la difficoltà in sé del gioco, quanto piuttosto per il suo design, che secondo l'ex sviluppatore di Sony avrebbe poco senso.

In particolare, l'autore di God of War è rimasto praticamente sconvolto dallo scoprire di dover colpire alcune parti dello scenario per svelare nuovi passaggi. In particolare, il fatto che non ci siano indicazioni chiare su dove puntare per scoprire queste aperture sarebbe un esempio di cattivo game design.

Tutto questo fa pensare che Jaffe non abbia proprio una grande esperienza con la serie Metroid, visto che il fatto di dover aprire nuove strade anche senza indicazioni particolari dal punto di vista di scenario e mappa è una delle caratteristiche storiche della serie Nintendo (senza considerare che Metroid Dread mostra peraltro anche alcuni indizi su dove rivolgere l'attenzione, a dire il vero).

Dalla sua, bisogna dire che Jaffe ha sicuramente grande esperienza nel game design, avendo di fatto creato una delle serie di maggior successo per PlayStation, ma evidentemente la particolare struttura di Metroid Dread proprio non si confà al suo modo di concepire il game design. Ovviamente, tutto questo ha scatenato una notevole polemica tra Twitter e social vari, con la maggior parte degli utenti che hanno a loro volta criticato la valutazione di Jaffe, anche perché quest'ultimo ha riferito di recente che alcuni giochi moderni sarebbero troppo difficili.

D'altra parte, ultimamente lo sviluppatore si è forse calato fin troppo nel personaggio dello youtuber polemico, considerando diverse sue ultime uscite sui social. Di recente, è emerso tra l'altro che Metroid Dread ha un bug che blocca i giocatori verso la fine e che Nintendo ci sta lavorando su, dopo il debutto migliore per la serie in Giappone.