Microsoft acquista Nuance, compagnia specializzata in IA, per 19,7 miliardi di dollari

Microsoft mette a segno un'altra acquisizione enorme con l'annessione di Nuance, compagnia specializzata in intelligenza artificiale, per quasi 20 miliardi di dollari.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   12/04/2021
133
Microsoft acquisisce Nuance per 19,7 miliardi di dollari
Microsoft acquisisce Nuance per 19,7 miliardi di dollari

Microsoft sta effettuando un'altra acquisizione di enorme calibro e questa supera nettamente quelle viste finora in ambito videoludico, con l'annessione di Nuance, compagnia specializzata nello sviluppo di intelligenza artificiale, per 19,7 miliardi di dollari.

Si tratta della seconda acquisizione più grossa fatta finora da Microsoft, dopo quella enorme di LinkedIn nel 2016 per 26,2 miliardi di dollari. Sono operazioni veramente mastodontiche, che rendono quasi "piccole" le manovre simili effettuate in ambito videoludico come la recente acquisizione di Bethesda per 7,5 miliardi di dollari, o quella di Mojang e Minecraft per 2,5 miliardi di dollari.

È evidente che per Microsoft questa è una manovra strategica di grande importanza ed è altrettanto chiaro come consideri Nuance e la sua tecnologia un elemento di fondamentale per il progresso e l'espansione della compagnia, considerando che l'acquisizione avviene sulla base di una valutazione di 56 dollari per azione, ovvero un incremento del 23% rispetto al loro valore standard.

Microsoft ha dunque spinto molto per poter annettere Nuance all'interno della compagnia, evidentemente progettando l'utilizzo della tecnologia di intelligenza artificiale sviluppata dall'azienda, con cui peraltro collabora già dal 2019. Le soluzioni sviluppate da Nuance sono utilizzate in particolare nell'ambito della sanità e nella registrazione dei dati relativi alla salute, utilizzate in connessione con le piattaforme cloud di Microsoft.

"Incrementando il sistema Microsoft Cloud for Healthcare con le soluzioni Nuance, oltre a poter beneficiare dell'esperienza di Nuance e delle relazioni con i provider di sistemi EHR, Microsoft sarà in grado di potenziare i servizi di sanità con la potenza dei sistemi di intelligence clinica ambientale e altri servizi cloud di Microsoft", si legge in un comunicato ufficiale da Redmond.

Insomma, nulla a che fare con i videogiochi ovviamente, ma questa operazione di Microsoft mette un po' in una prospettiva diversa le acquisizioni apparentemente gigantesche effettuate in ambito videoludico, rendendole un po' meno sconvolgenti nell'ottica di una compagnia colossale.