Minecraft dice no agli NFT: Mojang si schiera contro la blockchain

Minecraft non conterrà NFT: con un aggiornamento delle linee guida, Mojang esclude la possibilità di utilizzare tecnologie blockchain legate al gioco.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   20/07/2022
16

Mojang ha dichiarato in maniera piuttosto esplicita che Minecraft non supporterà gli NFT, con una comunicazione pubblicata sul sito ufficiale in cui il team ha illustrato la propria posizione per quanto riguarda i non fungible token.

In risposta alla richiesta di chiarezza da parte della community sull'argomento, Mojang ha aggiornato le linee guida di Minecraft sostenendo che gli NFT non sono qualcosa che il team ha intenzione di supportare o consentire.

Minecraft, un'illustrazione
Minecraft, un'illustrazione

Dopo una breve introduzione che spiega cosa siano gli NFT e come funzionino, il team ha chiarito la propria posizione al riguardo, sostanzialmente dicendo no a questo sistema di monetizzazione.

L'idea di base è che Minecraft rimanga una community dove tutti abbiano accesso agli stessi contenuti: "gli NFT, invece, possono creare dei modelli di scarsità artificiosa ed esclusione che va in conflitto con le nostre linee guida e con lo spirito stesso di Minecraft", spiega Mojang.

"Per assicurarci che i giocatori di Minecraft abbiano un'esperienza sicura e inclusiva, le tecnologie blockchain non sono permesse né verranno integrate nel nostro client e nelle applicazioni server. Allo stesso modo, nessun contenuto in-game come mondi, skin, oggetti o mod potranno utilizzare la tecnologia blockchain per creare asset digitali a disponibilità limitata".

I motivi sono ideologici ma anche tecnici, in termini di sicurezza: le tecnologie blockchain si basano su un concetto di possesso digitale incentrato sulla scarsità di asset e sull'esclusione, cosa che va in diretto contrasto con lo spirito di Minecraft, che punta invece all'uguaglianza e all'inclusione tra i giocatori, fondamentalmente contrario alla mentalità basata su investimenti e speculazioni.

Inoltre, Mojang si dice preoccupata anche dell'affidabilità dei sistemi blockchain, su cui gli utenti potrebbero investire alla cieca senza sapere se tali sistemi siano poi destinati a permanere nel tempo, questo anche per quanto riguarda le applicazioni third party che potrebbero puntare a fornire NFT legati in qualche modo a Minecraft.

In definitiva, sostiene Mojang, "le tecnologie blockchain non sono permesse né potranno essere integrate nel nostro client di Minecraft e nelle applicazioni server, né sarà possibile utilizzare questi per. Creare NFT associati a qualsiasi contenuto in-game, inclusi mondi, skin, oggetti e mod".

Considerando la popolarità di Minecraft e la sua rilevanza come universo virtuale, questo rigetto totale per gli NFT rappresenta una presa di posizione importante nei confronti della tecnologia blockchain, visto che il gioco di Mojang sarebbe potuto essere un terreno di conquista di notevole efficacia per questo tipo di speculazione.