Oculus, inquietanti messaggi complottisti nascosti nei VR Controller 9

È lo stesso Nate Mitchell di Oculus a svelare un easter egg sfuggito di mano a Oculus, che si è ritrovata con migliaia di messaggi tra l'inquietante e lo scherzoso nascosti all'interno degli Oculus Touc VR controller.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   13/04/2019

È emerso un caso piuttosto strano riguardante i controller Oculus VR Touch, che a quanto pare contengono all'interno, in migliaia di unità, alcuni strani e inquietanti messaggi.

In verità si tratta di una sorta di scherzo, che pare essere sfuggito al controllo degli stessi autori in quel di Oculus. A spiegare l'accaduto, scusandosi con tutti, è Nate Mitchell, che ha comunicato ufficialmente la cosa via Twitter con i messaggi riportati qua sotto. In pratica, si doveva trattare di easter egg che dovevano essere presenti solo all'interno dei prototipi di Oculus VR Touch, dunque ovviamente in quantità molto ristretta, invece a quanto pare le scritte sono finite anche nella linea di produzione di massa, distribuite all'interno di migliaia di unità disponibili sul mercato.

Per questo motivo, smontando i controller (cosa ovviamente non consigliata per non invalidare garanzie o cose del genere) è possibile trovare degli strani, a volte simpatici a volte inquietanti, messaggi stampati all'interno dell'hardware. Si va da "Questo spazio è in vendita" a cose più complottiste come "I Massoni sono stati qui", oppure "Il Grande Fratello ti sta guardando" e "Ciao iFixit! Vi vediamo!" Questi ultimi due a quanto pare rimasti solo al livello di unità non destinate al pubblico consumer, ma a questo punto non è detto. Mitchell si è ovviamente scusato dell'accaduto, anche perché i messaggi scherzano sulla questione della privacy e, per una compagnia controllata da Facebook, con tutti i problemi emersi per l'azienda americana in quest'ambito, la cosa - seppure innocente come uno scherzo sfuggito un po' di mano - potrebbe non essere presa troppo bene da molte persone.


#Oculus Rift

Oculus Rift