Sony flirta con Microsoft per migliorare i suoi servizi di cloud gaming 179

A quanto pare le due compagnie rivali inizieranno una proficua collaborazione atta a migliorare i servizi cloud di Sony, per adesso molto indietro.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   16/05/2019

Sony e Microsoft hanno annunciato una collaborazione per migliorare l'esperienza dei clienti sulle loro piattaforme dedicate all'intrattenimento. Sostanzialmente Sony si è rivolta a Microsoft per poter utilizzare la sua infrastruttura cloud Azure , così da ampliare e migliorare i suoi servizi di game streaming.

L'intesa prevede anche una collaborazione nell'area dei semiconduttori e in quella dell'Intelligenza Artificiale. Insomma, si tratta di un accordo di grande portata che coinvolge diversi settori delle due compagnie, non solo quello dei videogiochi. Noi comunque siamo interessati soprattutto a quest'ultimo e agli scenari aperti da una simile collaborazione.

In effetti siamo abituati a considerare Sony e Microsoft come due società in competizione sul mercato dei videogiochi, ma evidentemente non è esattamente così. Ossia, lo per i prodotti, ma ciò non esclude accordi e collaborazioni come questa. Del resto Sony era davvero indietro con i suoi servizi cloud ed entrare nella next-gen con le sue infrastrutture attuali l'avrebbe messa in difficoltà nella guerra dei servizi, sempre più importante. Quindi perché non rivolgersi ai migliori sulla piazza, cioè Microsoft ? Come potete capire, la console war è roba da menti semplici e limitate, non da multinazionali.

Al di là dei soliti salamelecchi e della soddisfazione espressa dai CEO delle due società, Kenichiro Yoshida di Sony e Satya Nadella di Microsoft, l'annuncio non scende troppo nel dettaglio di come si concretizzerà l'avvenuto accordo. Si parla di supporto per i creatori di contenuti e nulla più. Comunque sia chissà se si tratta di un trampolino per collaborazioni future, con magari l'arrivo di PlayStation Now su Xbox e di Xbox Game Pass su PS4. Un sogno.

#Sony

Produttore hardware e software giapponese