Sony vuole far crescere PlayStation tenendo Xbox piccola, secondo Phil Spencer

Per Phil Spencer, Sony vuole far crescere ancora PlayStation mantenendo Xbox piccola: è l'unica a opporsi all'acquisizione di Activision Blizzard.

Sony vuole far crescere PlayStation tenendo Xbox piccola, secondo Phil Spencer
NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   08/12/2022
185

Phil Spencer, il CEO di Microsoft Gaming, sta iniziando ad alzare i toni nello scontro con Sony, tanto da aver affermato che la multinazionale giapponese vuole far crescere ancora PlayStation mantenendo Xbox piccola.

La dichiarazione è stata fatta durante un'intervista con il podcast Second Request, dove Spencer si è tolto diversi sassi dalla scarpa. Ovviamente il tema centrale è stato l'acquisizione di Activision Blizzard King: "C'è una sola grande oppositrice all'accordo ed è Sony. Sony sta provando a proteggere il suo dominio sul mondo console. Vuole crescere tenendo Xbox piccola."

Non contento di aver appiccato l'incendio, Spencer ha poi estratto una tanica di benzina: "Hanno una visione dell'industria molto diversa dalla nostra. Non pubblicano i loro giochi da subito su PC e non li mettono negli abbonamenti al lancio. Stanno iniziando a pensare al settore mobile, da quello che posso vedere dall'esterno, interpretando alcune delle loro mosse."

Inevitabile che si parlasse anche di Call of Duty. Secondo Spencer le pretese di Sony sul franchise non hanno senso, perché Microsoft ha ribadito più volte che non toglierà la serie dalle console PlayStation. Stando a quanto a raccontato, il giorno dell'annuncio dell'accordo per l'acquisizione di Activision Blizzard, Satya Nadella, il CEO di Microsoft, ha chiamato Sony per garantire che non avrebbe perso COD nel caso che l'affare vada in porto.

Spencer ha poi spiegato che Sony si sta aggrappando alla serie Call of Duty come tesi principale per bloccare l'affare, usata come scusa per impedire a Xbox di crescere.

Microsoft di suo non toglierà la serie Call of Duty dalle console PlayStation perché perderebbe miliardi di ricavi, visto che è la piattaforma dove va meglio. Spencer ha inoltre ribadito che su PlayStation il gioco non sarà un'esperienza azzoppata, nel caso in cui l'accordo con Activision vada in porto: sarà lo stesso gioco, con le stesse caratteristiche e la stessa qualità delle altre piattaforme.

"Il più grande produttore di console del mondo sta facendo obiezioni su di un franchise che abbiamo già detto continueremo a pubblicare sulla sua piattaforma. Si tratta di un affare che beneficerà i consumatori dandogli più scelte e possibilità di accesso," ha ribadito Spencer, chiudendo l'argomento.

Ce la farà Microsoft ad acquisire Activision Blizzard King? C'è grande attesa per una riunione a porte chiuse della Federal Trade Commission che si terrà oggi 8 dicembre 2022 in cui si discuterà proprio della questione, dopo le tensioni emerse nei giorni scorsi.